Un principiante 3


Il sociologo americano Edward C. Banfield definì familismo amorale l’attività di “massimizzare unicamente i vantaggi materiali di breve termine della propria famiglia, supponendo che tutti gli altri si comportino allo stesso modo”

Banfield, nel ‘54/’55, condusse uno studio nel paese di Chiaromonte, in Basilicata, per testare sul campo la convinzione di Tocqueville, secondo cui la scienza dell’associarsi starebbe alla base di tutti progressi di un paese. Alla fine dei suoi studi, pubblicati in «The Moral Basis of a Backward Society», arrivò a dire che in certe comunità, socialmente ed economicamente arretrate, l’incapacità di guardare oltre l’interesse immediato della propria Famiglia la fa da padrona.

Che la Mafia si divida in Famiglie non è casuale.

Rocco Casalino è il portavoce del presidente del consiglio Giuseppe Conte e a proposito delle resistenze del MEF alle richieste di quattrini, indispensabili ai 5stelle per onorare gli impegni presi col proprio elettorato, dice:

«… perché non è accettabile che non si trovino dieci miliardi del cazzo… una manovra di venti trenta miliardi la fanno tutti i governi, non è niente di straordinario, il fatto che ci sia questa resistenza fa capire che c’è qualcosa che non va e quindi se per caso, noi crediamo che tutto andrà liscio, ma se per caso dovesse venir fuori che all’ultimo ci dicono, ah i soldi non li abbiamo trovati, dopo di che nel 2019 ci dedicheremo soltanto, ci concentreremo a far fuori tutti questi pezzi di merda del MEF.»

Mentre se invece  i soldi li troveranno, per deduzione, i funzionari del MEF salveranno il culo. Un’offerta che non si può rifiutare

Un messaggio chiarissimo, ma da principiante. Don Vito Corleone diceva: «Le donne possono essere imprudenti, ma l’uomo no… Non far vedere mai ciò che hai sotto le unghie.»

Se fosse facile tutti sarebbero Padrini.


3 commenti su “Un principiante

  • Antonello Puggioni

    E’ un po’ di tempo che faccio un sogno ricorrente.
    Sono nel bel mezzo di un luogo pieno di persone, super affollato, moltitudini di ogni tipo e sto urlando con quanto fiato ho in gola ma nessuno mi sente, nessuno si volta, nessuno si chiede cosa accade. Tutti continuano nel loro andare non si sa dove, né perché.
    Poi la scena cambia e mi ritrovo ad osservare me stesso dall’alto,un tizio con la bocca spalancata. E neppure io sento le mie stesse urla.
    In realtà, credo sia lo specchio di come questo paese mi faccia sentire in questi ultimi tempi.
    A te, caro mio, non capita mai?

    • fma

      La fantasía abandonada de la razon produce monstruos imposibles: unida con ella es madre de las artes y origen de las maravillas.
      Parole di Goya.
      L’uomo è questo, un po’ testa e un po’ pancia.
      Va a stagioni. Ora va di moda il selfie.
      Ognuno ritrae se stesso per rassicurarsi d’esserci.

I commenti sono chiusi.