Tram n. 8 – 2 -


12 Flares Twitter 1 Facebook 11 Google+ 0 Email -- 12 Flares ×

Il tempo stimato per la lettura di questo post è 1 minuti. Concedili a te stesso.

Attenzione, su Mentecritica scrivono diversi autori. "Tram n. 8 – 2 -" è stato scritto da Billie. Ogni autore ha la sua opinione personale che non sempre corrisponde a quella del curatore del sito. La pubblicazione non è sinonimo di condivisione delle opinioni e si pubblica ad esclusiva condizione che siano rispettate queste regole. Il sito mentecritica.net non ha fini di lucro, è gestito su base volontaria ed a spese del curatore. Il sito non è aggregato a partiti o movimenti e non sostiene nessuna organizzazione politica.



copertinas

E' uscito l'ebook di Comandante Nebbia.

Ti interessa?

Clicca qui.




Sabato mattina. Sono sul tram con i miei due cani.

Una signora sale alla fermata del Ministero. Mi colpisce perché devono piacerle i cani, mi sorride e sceglie il posto vicino a me. Strano, in genere mi evitano.

La signora ha un cappottino verde di taglio piuttosto antico. Mi chiede la razza dei cani, sono cani fantasia le dico sorridendo, belli, ma preferisce i grossi, dice, e intanto accarezza i miei.

Le chiedo di dov’è.

Albanese.

Le chiedo dove ha imparato il suo italiano perfetto.

Snash

Lo ha studiato all’università in Albania, dove si è laureata in lingue.

È in Italia da dieci anni, ora è nonna. Non è più tornata a casa da allora. Le si bagnano gli occhi.

Non sono più tornata a casa – CASA.

Suo marito vorrebbe tornare, e anche il più giovane dei suoi figli, ma dal crollo del comunismo in poi le cose sono andate sempre peggio. L’acqua arriva due ore al giorno, tra le tre e le cinque del mattino. L’elettricità due ore al giorno, dalle otto alle dieci di sera.

Ha venduto tutto, ora cerca di costruire qui la sua casa.

Lavora con le persone anziane: sette anni con una signora, poi la signora è morta, le volevo bene. Da tre anni si prende cura di un’altra.

Scende a Largo Arenula e mi ringrazia. Faccio in tempo a ringraziarla anch’io, e fatico a immaginare dove andrà quando scende dal tram. Vorrei pensarla a casa, ma non so come sia l’Albania.



12 Flares Twitter 1 Facebook 11 Google+ 0 Email -- 12 Flares ×