Politica


12
E’ un vero peccato che il commento di Francesco Merlo, uscito oggi su Repubblica, non sia leggibile on line se non si possiede un abbonamento al giornale digitale. Io l’ho letto e, pur potendo, non lo riporto per rispetto alla proprietà intellettuale. E’ un peccato dicevo, perché il testo, non a caso titolato “Diciotti, la nave della resistenza” è la dimostrazione plastica del fatto che c’è gente che sa ancora scrivere con quello stile aulico e largamente retorico che rende la nostra lingua e la narrazione giornalistica italiana totalmente indigeribili perché infarcite di ideologismo e sobillatrici di contenuti irrazionali. Fra […]

Diciotti, la nave della resistenza


3
Subito dopo la tragica perdita di vite umane, l’aspetto più efferato della vicenda del crollo del viadotto di Genova è l’evidente sete di vendetta che serpeggia nell’opinione pubblica. Dopo innumerevoli vicende giudiziarie durate decenni, spesso concluse con sentenze monche, incomprensibili, viziate dal cancro della prescrizione e dal sospetto della collusione, l’opinione pubblica di questo paese non ha più nessuna fiducia nella magistratura. Il capitale di credibilità accumulato nei primi anni novanta con la decapitazione dell’allora imperante classe politica è completamente sfumato. A questo contribuisce la consapevolezza che, se non sorpresi in flagranza di reato, nessuno viene più trattenuto in custodia […]

La Sete di Vendetta


16
87! Tombola! Creatinfosfochinasi, 500! Avverte dolori retrosternali? Grado di snellezza, λ = 167. Di certo non puoi usare la pietra. Velocità di stallo, 150 miglia orarie! Occhio che ci siam vicini! Numero di scarpe, 43! Poi, se le prendi più piccole, ti fanno male i piedi. Stipendio netto, 2000 €/mese. Con moglie e due figli non vai alle Maldive Potere calorifico inferiore della legna secca, 17MJ/kg! Fatti i tuoi conti per la scorta invernale. Circonferenza di petto, 98 cm! Esagerata. Spread, 260! Son solo numeri. Possibile che, tra tutte, lo spread sia l’unica grandezza il cui valore non dice un […]

Il valore dei numeri



8
La stagione politica che stiamo vivendo si distingue dalle precedenti per l’eterogeneità della maggioranza e la debolezza dell’opposizione. Secondo gli ultimi sondaggi Lega e i 5stelle messi insieme sono al 57%; il PD vale il 18%, FI è al 10%, tutti gli altri in mucchio fanno il 15%. Se si considera che FI seppure sui generis è alleata della Lega e che il 15% è polvere di stelle, l’opposizione coincide col PD. Nella storia della Repubblica non c’è mai stata un’opposizione così debole. Nel ’48, nell’anno del suo massimo splendore, la DC aveva il 48,5%% dei voti, il Fronte Democratico […]

Manca l’Opposizione, in compenso ci sono due Maggioranze


5
Vorrei scrivere due cose su due recenti fatti di cronaca per offrire una riflessione più ampia di quella che, istintivamente, si è portata a fare. Gli sciacalli Una bambina di dieci anni che viene abusata è un fatto gravissimo, ma per comprendere meglio il meccanismo non bisogna fermarsi al mero fatto di colore del prete pedofilo. La bambina vive in una famiglia disagiata che, a quanto sarebbe stato affermato, si è appoggiata per sostegno a quello che, in quel momento, incarnava un’istituzione per definizione assistenziale. Aggiungo che la mia mente sospettosa da vecchio poliziotto, in parallelo si sta interrogando su […]

Sciacalli e Armi


5
In questi, che ormai sono tempi di latitanza della ragione ed inaridimento della fede, è sempre più difficile distinguere e comprendere le cose. Il razzismo, per esempio, si è affermato come arma politica sia nella sua versione originaria, sia nella sua antitesi. Sul razzismo si costruiscono fortune politiche, ma lo stesso è possibile fare utilizzando l’antirazzismo come strumento per sigillare le bocche degli avversari politici affibbiando l’infamante accusa appena l’opinione espressa si discosta da quella pura dell’antirazzista. Eppure il razzismo è un fenomeno secondario che è parte minoritaria di una patologia più generale. Se solo una parte di noi sono […]

Razzismo e Pregiudizio



13
Marx ha detto pochissimo su come avrebbe dovuto essere la società comunista dopo la dittatura del proletariato. E quel poco, talvolta, non è neppure farina del suo sacco. Come quando scrive, su “Critica del programma di Gotha”: “In una fase più elevata della società comunista, dopo che è scomparsa la subordinazione asservitrice degli individui alla divisione del lavoro … dopo che …, dopo che …, solo allora l’angusto orizzonte giuridico borghese può essere superato e la società può scrivere sulle sue bandiere: Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni!” Una cosa che ha ispirato milioni di […]

Vorrei vivere in un paese con la p minuscola.


4
Da tempo esiste una moda sui social. Qualcuno produce un contenuto apparentemente razzista, ma che in realtà serve a dimostrare l’ignoranza di quelli che lo approvano e lo commentano. Esempio: foto in primo piano di un arabo in tenuta tradizionale con la seguente scritta: “questo è Mohamed Abdul e sta chiedendo che in Italia si adottino i numeri arabi”. Poi si attende quelli che non sanno che noi già usiamo i numeri arabi commentino indignati “i numeri arabi li usi a casa tua”, “torna a pascolare cammelli”, ecc. si mette insieme la foto del sedicente Mohamed con la selezione dei […]

Morire dal Ridere


4
Salvini ha una grande abilità che non è intelligenza, visione o strategia politica. Lui conosce la strada che porta alla parte più oscura del cuore di ciascuno di noi. Quella che è pervasa di egoismo, paura e cupidigia. La percorre con passo quieto, con placida bonomia in modo da non apparire uno scalmanato, ma solo quello che ha il coraggio di dire le cose di buon senso che, per motivi misteriosi, nessuno ci ha mai voluto dire. Però, tra un sorriso, una banalità e un bacione mandato a Saviano, ogni tanto sgancia una bomba di profondità destinata ad esplodere sorda […]

Il deserto della mente