Italia


11
“Il Regno dei cieli è simile al padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata dei lavoratori per la sua vigna. Accordatosi con loro per un denaro al giorno, li mandò nella sua vigna. Uscì poi ancora verso le nove del mattino, ne vide altri… e di nuovo verso mezzogiorno e verso le tre e … ancora verso le cinque ne vide altri … e disse loro: andate anche voi nella mia vigna, quello che è giusto ve lo darò Quando fu sera il padrone della vigna disse al fattore: chiama gli operai e dà loro la paga, […]

Qualcuno ci marcia, sul Regno dei Cieli


16
87! Tombola! Creatinfosfochinasi, 500! Avverte dolori retrosternali? Grado di snellezza, λ = 167. Di certo non puoi usare la pietra. Velocità di stallo, 150 miglia orarie! Occhio che ci siam vicini! Numero di scarpe, 43! Poi, se le prendi più piccole, ti fanno male i piedi. Stipendio netto, 2000 €/mese. Con moglie e due figli non vai alle Maldive Potere calorifico inferiore della legna secca, 17MJ/kg! Fatti i tuoi conti per la scorta invernale. Circonferenza di petto, 98 cm! Esagerata. Spread, 260! Son solo numeri. Possibile che, tra tutte, lo spread sia l’unica grandezza il cui valore non dice un […]

Il valore dei numeri


1
Via gli 80 euro per finanziare la flat tax. Magari non basterà e quindi si taglierà qualche altra cosa. In Italia la politica si articola in tre macro blocchi operativi.  Nella primo, quando si ambisce al potere, i partiti vivono una stagione immaginativa simile a quella infantile nella quale si sogna di fare mestieri ad accesso quasi impossibile tipo l’astronauta o il notaio. Oddio, se conoscete un bambino che sogna di fare il notaio va sicuramente seguito da uno specialista, però credo di aver reso l’idea. Quando si giunge al governo, poi, inizia la fase che definirei della “conservazione dell’energia” […]

Delle Inutili Cose



8
La stagione politica che stiamo vivendo si distingue dalle precedenti per l’eterogeneità della maggioranza e la debolezza dell’opposizione. Secondo gli ultimi sondaggi Lega e i 5stelle messi insieme sono al 57%; il PD vale il 18%, FI è al 10%, tutti gli altri in mucchio fanno il 15%. Se si considera che FI seppure sui generis è alleata della Lega e che il 15% è polvere di stelle, l’opposizione coincide col PD. Nella storia della Repubblica non c’è mai stata un’opposizione così debole. Nel ’48, nell’anno del suo massimo splendore, la DC aveva il 48,5%% dei voti, il Fronte Democratico […]

Manca l’Opposizione, in compenso ci sono due Maggioranze


12
I francesi, quelli che sono stati capaci di vincere due guerre mondiali prendendo sempre un sacco di legnate, ma trovandosi, alla fine, dalla parte giusta. Per costruirsi la “grandeur” e riempire un po’ di musei hanno dovuto comprarsi la Corsica e schierare lo straniero come centravanti. L’unica parte dell’esercito che vale qualcosa si chiama, non a caso, “Legione Straniera”. Comunque, sempre meglio dei tedeschi che, nonostante industria, organizzazione e disciplina, le guerre le hanno perse tutte e due facendo pure una figura di merda storica. Per non parlare degli austriaci, quelli che sono stati capaci di far passare Mozart per […]

Unione Europea


13
Marx ha detto pochissimo su come avrebbe dovuto essere la società comunista dopo la dittatura del proletariato. E quel poco, talvolta, non è neppure farina del suo sacco. Come quando scrive, su “Critica del programma di Gotha”: “In una fase più elevata della società comunista, dopo che è scomparsa la subordinazione asservitrice degli individui alla divisione del lavoro … dopo che …, dopo che …, solo allora l’angusto orizzonte giuridico borghese può essere superato e la società può scrivere sulle sue bandiere: Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni!” Una cosa che ha ispirato milioni di […]

Vorrei vivere in un paese con la p minuscola.



1
L’Europa finanziaria resiste. Troppa gente che conta ha in ballo soldi e prima che le cose si mettano male questi tizi devono riposizionarsi per incassare, trasferire e, inevitabilmente, trarre comunque profitto dalla tempesta che si prepara. Qualcuno potrebbe pensare che è una cosa da sciacalli. Invece è una cosa lecita e per bene. Si chiama “Finanza”. Quello che resta dell’Europa politica è solo il pallido simulacro del sogno con cui hanno fregato milioni di fessi come me. La manfrina resta in piedi solo grazie alla stabilità politica della Germania che, ieri sera tardi, si è, almeno temporaneamente, ricomposta con un […]

La Grande Germania


17
L’Europa di questi giorni è un composto instabile e potenzialmente esplosivo. Si va dagli europeisti al guinzaglio (Tsipras) ai falsi europeisti (Macron) passando per gli europeisti indeboliti (Merkel) e gli europeisti sabotatori (Salvini). Su tutto dominano i temi centrali: l’unità monetaria accoppiata alla disomogeneità fiscale e bancaria, le disparità inconciliabili sui livelli di produttività e retribuzione e, ultima e sicuramente più importante, la bomba ad orologeria della gestione dei migranti, profughi, transitanti, immigrati, insomma quelle persone a cui sono stati dati decine di nomi per cercare di inquadrarne il movimento in una dimensione accettabile, ma la cui unica cosa certa […]

Il Pacco di Macron


4
Da tempo esiste una moda sui social. Qualcuno produce un contenuto apparentemente razzista, ma che in realtà serve a dimostrare l’ignoranza di quelli che lo approvano e lo commentano. Esempio: foto in primo piano di un arabo in tenuta tradizionale con la seguente scritta: “questo è Mohamed Abdul e sta chiedendo che in Italia si adottino i numeri arabi”. Poi si attende quelli che non sanno che noi già usiamo i numeri arabi commentino indignati “i numeri arabi li usi a casa tua”, “torna a pascolare cammelli”, ecc. si mette insieme la foto del sedicente Mohamed con la selezione dei […]

Morire dal Ridere