immigrazione


19
Cinquanta delle persone arrivate con l’ultimo approdo della nave Diciotti si sono “volontariamente allontanate” dal centro di Rocca di Papa dove avevano trovato provvisoria sistemazione. La Caritas ci tiene a sottolineare che “Non è una fuga, non sono detenuti”. Le persone che si sono allontanate,a cui erano state prese le impronte digitali, si erano limitate a “manifestare l’interesse per formalizzare la domanda d’asilo” e “potranno chiedere asilo ricominciando quella procedura che era stata avviata nelle nostre strutture”, dove “nostre” va inteso quelle della Caritas. Bene. Questo induce una serie di riflessioni che di seguito espongo al vostro commento: 1) E’ […]

Elementi di Diritto Costituzionale


12
E’ un vero peccato che il commento di Francesco Merlo, uscito oggi su Repubblica, non sia leggibile on line se non si possiede un abbonamento al giornale digitale. Io l’ho letto e, pur potendo, non lo riporto per rispetto alla proprietà intellettuale. E’ un peccato dicevo, perché il testo, non a caso titolato “Diciotti, la nave della resistenza” è la dimostrazione plastica del fatto che c’è gente che sa ancora scrivere con quello stile aulico e largamente retorico che rende la nostra lingua e la narrazione giornalistica italiana totalmente indigeribili perché infarcite di ideologismo e sobillatrici di contenuti irrazionali. Fra […]

Diciotti, la nave della resistenza


9
Non sono mai stato un ottimista, ma quello che sta accadendo in questi giorni supera ogni mia più infausta visione del declino di questo paese di trogloditi incapaci di formulare autonomamente un pensiero che sia uno. Stamattina, si veda figura allegata, la prima pagina di repubblica on line presenta 13 notizie collegate ai migranti e al razzismo sulle prime quindici. Per arrivare a leggere di ndrangheta calabrese bisogna fare almeno 10 giri di rotella di mouse. Se fosse esistita repubblica.it al tempo del lancio della prima atomica americana sul Giappone non ci sarebbe stato spazio per fare di più di […]

Il Mare di Merda



3
Qualche giorno fa ho scritto di teste di cazzo e cose che fanno le teste di cazzo. L’esperienza mi ha insegnato che la differenza tra testa di cazzo e gente pericolosa è tutta nella distanza. Una testa di cazzo può gridare un insulto, lanciare un sasso o sparare con una pistola ad aria compressa perché si tiene lontana dalla vittima. La gente pericolosa, invece, è quella che accorcia la distanza e arriva al contatto. Per meglio dire, tra sparare a una persona e prenderla a coltellate o strangolarla c’è una differenza di determinazione notevole, anche se alla fine l’effetto è […]

Accogliere e Convivere


2
Boeri: “accusarmi di fare politica, una sciocchezza colossale” Così recita il titolo di un articolo di Repubblica oggi on line. Il link lo troverete nei commenti, ma per leggerlo dovrete cacciare i soldi perché è uno degli articoli a pagamento. Stranamente, Repubblica.it si è convinta di non essere solo un house organ. ma di produrre contenuti che vale la pena di pagare per leggere. Ormai il 90% del materiale esposto sul sito è soggetto alla sottoscrizione di un abbonamento. Ci sta. Anche io da piccolo leggevo i fotoromanzi Lancio che comprava mia madre ed ero un fan sfegatato di “Le […]

Il Falso Tecnico di Boeri


9
Al pippone di Veronesi di ieri, oggi risponde Saviano che avendo una caratura editoriale più alta non può limitarsi ad uno striminzito sermone, ma produce un’enciclica, la “In Terris Inferos” che oggi viene pubblicata da Repubblica che per certi ambienti culturali fa da riferimento come l’Osservatore Romano per altri. Avventurarsi nella lettura di un’Enciclica di Saviano richiede una invidiabile preparazione fisica e intellettuale. Il percorso è soggetto alla disciplina della marcia nel deserto. Tenersi idratato, ma a piccoli sorsi. Evitare le ore più calde. Tenere rigorosamente coperta la pelle. Assumere stimolanti e sali minerali in varia forma e, se fosse […]

In Terris Inferos



1
L’Europa finanziaria resiste. Troppa gente che conta ha in ballo soldi e prima che le cose si mettano male questi tizi devono riposizionarsi per incassare, trasferire e, inevitabilmente, trarre comunque profitto dalla tempesta che si prepara. Qualcuno potrebbe pensare che è una cosa da sciacalli. Invece è una cosa lecita e per bene. Si chiama “Finanza”. Quello che resta dell’Europa politica è solo il pallido simulacro del sogno con cui hanno fregato milioni di fessi come me. La manfrina resta in piedi solo grazie alla stabilità politica della Germania che, ieri sera tardi, si è, almeno temporaneamente, ricomposta con un […]

La Grande Germania


18
L’Europa di questi giorni è un composto instabile e potenzialmente esplosivo. Si va dagli europeisti al guinzaglio (Tsipras) ai falsi europeisti (Macron) passando per gli europeisti indeboliti (Merkel) e gli europeisti sabotatori (Salvini). Su tutto dominano i temi centrali: l’unità monetaria accoppiata alla disomogeneità fiscale e bancaria, le disparità inconciliabili sui livelli di produttività e retribuzione e, ultima e sicuramente più importante, la bomba ad orologeria della gestione dei migranti, profughi, transitanti, immigrati, insomma quelle persone a cui sono stati dati decine di nomi per cercare di inquadrarne il movimento in una dimensione accettabile, ma la cui unica cosa certa […]

Europa Anno Zero


17
L’Europa di questi giorni è un composto instabile e potenzialmente esplosivo. Si va dagli europeisti al guinzaglio (Tsipras) ai falsi europeisti (Macron) passando per gli europeisti indeboliti (Merkel) e gli europeisti sabotatori (Salvini). Su tutto dominano i temi centrali: l’unità monetaria accoppiata alla disomogeneità fiscale e bancaria, le disparità inconciliabili sui livelli di produttività e retribuzione e, ultima e sicuramente più importante, la bomba ad orologeria della gestione dei migranti, profughi, transitanti, immigrati, insomma quelle persone a cui sono stati dati decine di nomi per cercare di inquadrarne il movimento in una dimensione accettabile, ma la cui unica cosa certa […]

Il Pacco di Macron