Fisica


35
Informazione Obiettiva è un ossimoro di cui si fa largo abuso. Tutti i giornalisti, prima o poi, vengono accusati di non fare informazione obiettiva. Anzi, si può dire di non essere veramente arrivato al successo se non si ricevono reiterate accuse di faziosità. In realtà la faziosità è indispensabile ed inevitabile. Diffidate di chi fa professione di obiettività perché avere opinioni e comportarsi di conseguenza è insito nella natura umana come lo è la sessualità e l’istinto di conservazione. Si può vivere per parecchi giorni senza mangiare o bere, ma non si può evitare di avere opinioni sulle cose che […]

Lezioni di Disinformazione: Apologia della Faziosità


44
All’origine dei tempi, la conoscenza si trasferisce attraverso l’esempio. Si impara la tecnica della costruzione delle armi dal branco, l’agricoltura dai propri genitori, l’arte di erigere costruzioni dal Capo Mastro. L’apprendimento deriva dal diretto contatto col maestro. Un buon insegnamento consente di eccellere nella disciplina appresa, ma si è praticamente ignoranti di qualsiasi altra cosa. Con la codifica della parola scritta prima e con l’avvento della stampa poi, la conoscenza si formalizza e si distacca da chi la crea per divenire autonoma. Essa, una volta trasferita in un manoscritto o in un libro, si muove indipendentemente dall’autore. La sapienza di […]

Dagli Amanuensi al Web Passando per Gutenberg


16
Non credo ai complotti, per cui sono convinto che non ci sia alcuna relazione tra la sentenza della corte costituzionale sulla legge per la procreazione assistita e i due episodi che, immediatamente dopo, hanno drammaticamente messo in evidenza come sia complesso operare secondo scienza e coscienza in ambiti così delicati quali il desiderio di diventare genitori, in presenza di patologie riproduttive, e quello radicalmente opposto di abortire una gravidanza già in essere. Ciò nonostante, è mia opinione che la stampa più vicina a chi vorrebbe la vita regolata dalle ideologie piuttosto che dalla ragione (ascrivendo alla categoria ideologica anche le […]

Lezioni di Disinformazione: La scienza sfida Dio



37
Definire un evento percepibile di per sé è molto ardito dal punto di vista logico. Un evento si caratterizza per le relazioni che il suo accadimento stabilisce col sistema in cui è inserito. Viceversa, considerare caduto un albero nella foresta anche se nessuno ha percepito il fenomeno è implicitamente ammettere che esista una sorta di registro universale oggettivo in grado di apprezzare i fenomeni avulsi dal loro contesto e senza averne diretta percezione. In parole povere, Dio. Nella pratica terrena, quella sulla quale cerchiamo quotidianamente di formarci una competenza, le cose accadono perché si percepiscono, nel senso che qualcuno osserva […]

Informazione e Gravità