criminalità


Nel mondo degli operatori di sicurezza esiste un mito. Si chiama “potere di arresto”, in inglese “stopping power”. Esso dovrebbe misurare l’efficienza di un’arma nell’arrestare l’azione violenta di un aggressore. In pratica, quale sia l’efficacia di uno strumento difensivo quando viene azionato. Nei film siamo tutti abituati a vedere malviventi che si accasciano dopo un solo colpo di pistola. Nella realtà questa non è la norma. Utilizzando uno dei calibri più diffusi fra le forze di polizia (il 9×19 Parabellum), per fermare un criminale con attitudini aggressive servono, a volte, anche sette o otto colpi messi a segno con l’aggressore […]

Fenomenologia del Taser


6
Quello che ha visto come vittima il signor Assane Diallo è stato un omicidio passionale con risvolti collegati al traffico di droga e alla malavita milanese. Lo si può dire con ragionevole certezza perché l’assassino (omicida recidivo) si è costituito e ha confessato il delitto descrivendo il contesto in cui si è maturato. Nessun motivazione razziale, dunque, nonostante le accuse mosse dalla vedova del signor Diallo le cui dichiarazioni avevano avuto ampio risalto sulla stampa che, nelle stesse ore, celebrava i canti e i balli per i migranti giunti a Valencia (e per quel che si sa, già in lista […]

Il Teorema della Paura