Comportamento


6
Leader è colui che sa dove andare e come farsi seguire dal gruppo nei momenti difficili. Hitler voleva cancellare gli ebrei dalla faccia della terra, Gesù Cristo proponeva di porgere l’altra guancia. Gengis Khan conquistava i popoli con la violenza, Gandhi con la non violenza. Ma tutti avevano  un obiettivo e sapevano cosa fare per realizzarlo. La leadership non è una questione di statura ma piuttosto di coscienza del ruolo, che vincola il leader a un comportamento conseguente; non un giorno sul pero e l’altro sul melo, un giorno a promettere e l’altro a ritrattare. I mediatori di donne e di bestiame […]

Se questo è un leader


5
La libertà individuale è garantita solo dalla totale assenza di una morale di riferimento. Le leggi regolano i comportamenti e le punizioni che vengono impartite in caso di non osservanza delle leggi, ma non possono e non devono stabilire una graduatoria tra comportamenti buoni o comportamenti cattivi. Violare la legge corrisponde a non rispettare un regolamento, per questo è lecito attendersi una reazione dalla comunità che ha formulato il regolamento, ma non un giudizio morale. Parole come pentimento e redenzione appartengono al lessico religioso ed andrebbero bandite dagli atti giudiziari perché sottendono una topografia del bene e del male che […]

Del Diritto di Fregarsene


Sono un laico e come tale sono favorevole ad una totale liberalizzazione. E non parlo solo della droga, ma anche dell’alcool, degli abusi alimentari, dei costumi sessuali tra adulti consenzienti, eccetera. Non voglio giudicare le attitudini di nessuno, ma solo i comportamenti che risultino lesivi della vita comunitaria. Uno dovrebbe essere libero di assumere tutta la droga che vuole oppure bere fino a farsi scoppiare il fegato dalla cirrosi, ma non dovrebbe guidare un autobus o fare una qualsiasi professione nella quale la mancanza di lucidità porti a pregiudizio per l’incolumità degli altri o comprometta l’efficienza della prestazione. Le persone […]

La liberalizzazione