Barcellona


Nei vari editoriali, prima fra tutti l’omelia di Mauro su La Repubblica, si continua a celebrare la contrapposizione tra Daesh (ISIS) e Occidente come scontro tra civiltà laica e oscurantismo religioso. Si tratta di una completa mistificazione intellettuale, non so se dovuta a ignoranza o malafede. Daesh è stato politicamente e militarmente sconfitto. Lo stato islamico è stato frantumato dall’azione militare russa/siriana e rimane solo come spauracchio mediatico agitato ogni volta che si verificano episodi come quello di Barcellona. Quel che resta sono le centinaia di migliaia di disadattati, i forzati manu militari dell’integrazione, gente che vive nelle periferie lerce […]

La fine del terrorismo


Non voglio pregare per Barcellona, non voglio indignarmi, non dirò che questa è ormai la terza, quarta o quinta guerra mondiale, non tirerò in ballo i bombardamenti dei russi, degli americani, dei francesi o degli inglesi, non parlerò di conflitto di religioni e culture, non dirò che è necessario reagire o comprendere o accogliere o invadere o tirare in ballo le intelligence. E non lo farò perché mi sono rotto il cazzo. E non è stata una cosa improvvisa, ma un’erosione lenta, costante, inarrestabile. Se l’obiettivo era rendere questo un mondo di merda, ma molto più di quanto lo sia […]

Requiem for a dream