Il Delirio Corre Fra i Lettori de “Il Giornale” 62


 

Qualche giorno fa ho letto una notizia di per se non rilevantissima  per l’Italia (anche perché quelle importanti non le conosceremo mai), in America la Corte Suprema degli Stati Uniti ha bocciato il  Defence Marriage Act, stabilendo che le nozze (The Wedding) possono essere celebrate anche tra persone dello stesso sesso.  Quale sia la situazione in Italia già la conoscete e non mi dilungo oltre. Per curiosità personale sono andato a sbirciare il commento alla notizia dei giornali che notoriamente rappresentano un pensiero contrario alle nozze di persone dello stesso sesso. Chiarisco che sono d’accordo con la  decisione della Corte Suprema americana. Io permetterei anche nozze anche tra più persone,  se questo fosse necessario al raggiungimento della serenità ed equilibrio personale. A dire il vero ho  dubbi che il matrimonio possa essere il mezzo, ma se qualcuno ne è convinto ben venga.

Il primo post  che ho trovato su “Il Giornale” è questo “In nome del’umanità, che Obama sia maledetto per sempre.” Poi  Stock 47:” Obama l’islamico voleva distruggere gli USA economicamente, Istituzionalmente, socialmente e militarmente, e ci sta riuscendo in pieno!”

“L’inizio non è dei migliori.  Quasi tutti i commentatori contestano le lobby gay e gli interessi che Obama ha nel “fare approvare queste leggi”. Per la precisione il DOMA è una legge voluta dai Repubblicani e la Corte Suprema non produce leggi ma, tuttalpiù, ne contesta la costituzionalità.

Poi però la situazione sfiora la teologia. DragonLord scrive ” ADESSO SIAMO TUTTI FELICI E CONTENTI, FINALMENTE ANCHE I MALATI MENTALI POTRANNO SPOSARSI E FARSI FARE I FIGLI DA ALTRI. oRMAI SIAMO IN PIENA DECADENZA MORALE ED ETICA, L’ANTICRISTO CAMMINA TRA NOI.

Avendo usato il copia e incolla lascio volutamente il maiuscolo. Accetto l’invocazione alla contrarietà delle leggi di Dio, peraltro stabilite dagli uomini, ma che si tirasse in ballo il Diavolo mi sembra esagerato. Invece, sono molti i post che si limitano a rammentare che l’anticristo è tra di noi.

Apasque (lo stesso del primo post precisa):

“Ai tempi di Dante ne facevano di porcate, ma era ben chiaro dove si trovasse il giusto ed invece lo sbagliato. Piango fin da ora per i bambini che queste coppie adotteranno: ma sarà pedofilia??? Perché siamo così vili da condannare la pedofilia e invece la lasciamo legalizzare da coppie gay?”

L’illustre commentatore ci ricorda che  pedofili gay e lesbiche, sono un po’ la stessa cosa..

La teoria di Mila è invece basata su criteri economici e sulla volontà di diminuire la natalità ”Vogliono (i capi della grande democrazia americana) diminuire la popolazione mondiale, e anche eliminare qualsiasi criterio morale, per spadroneggiare e arricchirsi meglio.”

Sarà. Ancora non riesco a trovare alcuno dei partecipanti al Blog con cui  valga la pena interagire

Rapax se la prende con la” magistratura globale frocia” (la citazione è presa da un altro post):

tutto nella norma che la magistratura attuale sia un coacervo di checche e deviati della peggior specie è risaputo..che sia un fenomeno globale e confermato..dopo la chiesa la magistratura…

Non distante anche  Pinoavellino : Forse la procura di Milano emetterà una sentenza di condanna per una coppia rea di essere etero legalizzando anche in Italia questa cosa per la gioia di tanti utenti che sinistramente gioiscono.

Piero pone un problema. spinoso : quello della normalità:

“mi devono spiegare come possono pensare che chi è normale possa essere reso uguale a chi è anormale. mah!!!!!! si poteva permettere loro di essere più liberi ma, mai asserire che loro sono eguali ai normodotati. loro sono andicappati con tutti i diritti ma, resteranno sempre degli anormali”

Piero naturalmente  ritiene “normale”. ciò che ha scritto

Roberto Casnati pone un parallelismo molto interessanteDavvero l’imbecillità yankee non ha limiti! Vorrei proporre una questione ch’è questa: in alcune zone del mondo, come ad esempio in Sardegna, è noto che i pastori si accoppiano con animali con i quali vivono “more uxorio”, quindi si dovrebbero celebrare anche matrimoni tra uomini ed animali proprio in base al principio di uguaglianza tanto caro a falsi stupidi democratici”. Senza Parole

Marco piccardi ci rammenta :. che pacchia ! pensi per un istante che fantastica famiglia quella composta da due negri omosessuali comunisti…il futuro non ha confini

Il filosofo Prameri scrive:” Abolire il proibizionismo non significa che gli alcolizzati siano nella normalità. Piuttosto sarebbero nella normalità i drogati, i pedofili, gli stupratori, i necrofili e soprattutto quelli che si vogliono sposare con gli animali. Conosco alcune pecore, bellissime, se qualcuno volesse farci un pensierino. L’evoluzione del pensiero filosofico del Prof. Prameri  non è limpida, ma rende l’idea.

Aredo la butta in politica La sinistra mafiosa, criminale, settaria che insieme agli islamici distrugge il mondo. Anche negli USA l’ Internazionale Socialista ha pienamente occupato la magistratura e fa passare le pazzie del ’68 atte a rincretinire e schiavizzare i popoli.

E ancora un illustre dietrologo: Che pensi che tutta la propaganda sui cani e gli animali che va avanti da 15-20 anni la sinistra la abbia inventata a che fine? Il prossimo passo sarà legalizzare l’accoppiamento uomo-animale.

Quest’ultima affermazione la girerò agli amici delle associazioni animaliste: le  loro battaglie per la tutela degli animali, a mia insaputa, avevano il fine di legittimare l’omosessualità e  la cosidetta Bestialità, che come è noto, sono  praticamente la stessa cosa.

Da Sapere Aude, visto il nickname mi aspettavo di più, ma” Quando qualche etero o omo che oggi plaude verrà sodomizzata a volontà farò lo sforzo di ricordargli che ‘l’amore è amore’ Devo dire che spesso alcuni dei partecipanti identificano il soggetto che è d’accordo sulle nozze tra omosessuali, con gli omosessuali stessi.

Ecco Euterpe un veggente a cui dovreste rivolgervi: Ma io mi domando il perché di tanto sdegno:ormai i cancelli sono aperti e prepariamoci a veder legalizzati sia la pedofilia che l’accoppiamento con animali e chi vorrà essere ‘progressista’ non osi esprimere biasimo,altrimenti sarà assimilato agli inquisitori del ‘500 o ai talebani.

In considerazione poi, che i pochi che volevano commentare contestando  affermazioni così illuminate hanno rinunciato, colloquiano tra loro  “:ma la sinistra vuole di più… la sinistra vuole una società di “famiglia liquida”.. per cui tipo due gay maschio neri islamici ma atei (non che l’islam sia diverso dal credere in nulla, venerano un demonio mica Dio, la chiesa cattocomunista cristiana non è da meno) comunisti sposati con un paio di cani maschio con cui fare sesso in ammucchiata ed una lesbica islamica bianca che farebbe sesso con il cane per dare un ibrido uomo-cane bambino-cucciolo alla coppia gay. “La famiglia liquida” che la sinistra vuole imporre” Ancora Aredo in risposta ad un post: “gli integralisti talebani siete voi drogati ’68ini e nipotini del ’68 della sinistra mafiosa e terrorista. Voi vi ritenete superiori a tutto e tutti, voi vi arrogate il diritto di cambiare la natura. Vi sentite degli dei onnipotenti, voi atei antitesi di Dio privi di anima. Per questo andate d’accordo con gli islamici esaltati psicopatici come voi. No, la natura non è piena di esseri gay! Gli animali non sono tutti gay! E la sinistra per dimostrare i gay negli animali ha usato droghe e costruito prove, seviando (?) gli animali per giustificare il proprio piano di trasformazione e distruzione della società secondo la pazzia ’68ina finalizzata alla creazione di dittature comuniste nel mondo”. “Gli animali non sono tutti gay” potrebbe essere un titolo per una canzone di Elio.

Così di questo passo e le peggiori, per pudore  e profonda tenerezza di chi le ha scritte (sono presuntuoso), ho evitato di indicarle.

Mi stupisco di poche cose e credo di avere una tolleranza enorme a tutto e tutti. Ma leggendo questi post mi sono spaventato. Sia per il linguaggio usato, che per il contenuto.  Ho trovato un muro invalicabile; una staccionata protetta da demenzialità gratuite, ignoranza  e offese a raffica. La profonda ignoranza delle analisi, spesso partendo da premesse sbagliate ( quasi tutti sono convinti che sia “una legge di Obama”), arriva a conclusioni così mortificanti che non sono stato in grado di ribattere su nulla. A volte non ne vale la pena. Certo mi potevo anche aspettare posizioni oltranziste, basate sulla religione, “le leggi di natura” ecc..  ma  nessuno ha argomentato, ha spiegato la propria posizione; hanno solo criticato e vaneggiato sulle conseguenze che una tale possibilità avrà sull’umanità o lanciato anatemi rabbiosi contro “la sinistra”.

Ho sempre creduto che si possano cambiare le cose, e mi riferisco all’Italia questa volta, solo con l’unità e con il dialogo. L’individualismo non mi è mai piaciuto.  La soluzione a questo periodo di  Crisi onnicomprensiva si può risolvere con la partecipazione, il confronto e la considerazione che a qualcosa dobbiamo rinunciare.  Una guerra senza caduti sarebbe troppo facile. Sono anche convinto che la divisione “politica” italiana, sia stata imposta dai vari centri di potere ( anche qui in senso onnicomprensivo) che si sono succeduti nel tempo (ammesso che siano più di uno). Mi ripeto rispetto ad altri post: un popolo unito fa paura, un popolo diviso in fazioni fa comodo.

Però, se in un futuro prossimo saremo costretti, per necessità, a passare dalle critiche al sistema a combatterlo seriamente (mio nonno partigiano, mi diceva che era necessario [riferendosi ai primi anni del 2000] fare una “bella Rivoluzione” e sosteneva che le parole “bella “e “rivoluzione” fossero una tautologia), ebbene: gli uomini e le donne di cui avete letto ut supra le deliranti perle di saggezza saranno, anche loro, il nemico.

 

Di Ventisettembre



Questo lettore ha risposto all’appello di MC che cerca nuovi autori

Informazioni su Contributo redazionale

A seguito di un attacco hacker il database degli autori degli articoli di MC è stato compromesso. Questo articolo è stato scritto da un contributore di MC, ma non è stato possibile risalire a chi. L'autore, se lo ritiene opportuno e necessario, può richiedere la ri attribuzione del contenuto via contatti del sito.

62 commenti su “Il Delirio Corre Fra i Lettori de “Il Giornale”

I commenti sono chiusi.