S&P, un Rating Tutto Nuovo per l’Italia: BBB, Come la Bulgaria e Peggio della Colombia 10


Sarò maligno, ma a me questa storia del rating BBB mi piace assai. Ci godo, perché sono un vecchio pazzo sociopatico e immaginare che il nostro paese, la terza economia europea, l’ottava potenza mondiale, con 10.000 soldati sparsi a buffonare per il mondo, 130 caccia F35 in lista di acquisto, tre cellulari a testa, gli abiti firmati, il vino da 200 euro a bottiglia, il parmigiano e la Ferrari abbia da Standard e Poor’s un rating peggiore della Colombia mi fa oggettivamente drizzare.

Ma l’avete visto lo spot per la ricapitalizzazione dell‘Unicredit? Dai, quello dell’azione concreta dove una con lo zainetto si arrampica su un pennone di bandiera come se fosse un subliminale cazzone spropositato e tutti intorno le guardano il culo applaudendo alla fine perché, in fin dei conti, merita.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3toYIun_UWE[/youtube]

Me la voglio immaginare lunedì mattina se stasera veramente Standard & Poor’s passa il rating dell’Italia a BBB. Scommetto che il pennone si ammoscerà seriamente, nonostante il bel culo, e ci sarà veramente poco da applaudire.

Comunque, con spirito di servizio, vi giustappongo la tabella dei rating sovrani di Standard & Poor’s. A livello BBB staremo in ottima compagnia:  Bahamas, Cipro, Marocco, Tunisia, ecc.  A rating superiori troviamo superpotenze del calibro di Perù, Messico, Botswana, Curacao (ma dove cazzo è Curacao?), e Irlanda (ma non era fallita?).


Divertitevi a cercare la vostra nazione preferita e controllate il suo rating. E’ un gioco anche istruttivo. Finalmente qualcuno si sveglierà e capirà quanto ci è stato rubato mentre, allegramente, li guardavamo bisticciare da Santoro.


10 commenti su “S&P, un Rating Tutto Nuovo per l’Italia: BBB, Come la Bulgaria e Peggio della Colombia

  • vincenzo

    Che facciano pure, declassino anche mia madre se vogliono. Il mondo si sta accorgendo che queste correzioni di rating arrivano sempre puntuali x mettere i bastoni tra le ruote all’ euro… E così facendo sono loro stessi a cominciare a perdere di credibilità. Loro hanno tanto potere quanto i mercati li stanno a sentire, ma pian piano i mercati cominciano a fregarsene del loro parere interessato. Svegliatevi, gli USA stan messi peggio dell’ europa e tra qualche anno lo vedrete. Quando il dollaro vacillerà a loro farà molto comodo aver tolto di mezzo una moneta occidentale stabile come era l euro su cui rifugiarsi e con cui quotare il petrolio eccetera. A proposito l’ ultimo che ha proposto di quotare il petrolio in euro ha fatto 1 finaccia… Era Saddam Hussein destituito con 1 guerra x le armi di distruzione di massa che non esistevano…o forse x altro…

  • fma

    Il nostro nuovo rating è BBB+

    “Il declassamento dell’Italia – scrive l’agenzia – riflette «un incremento della vulnerabilità» del nostro Paese «ai rischi di rifinanziamento esterni e le implicazioni negative che questo può avere sulla crescita dell’economia e quindi sulle finanze pubbliche». Il rating dell’Italia potrebbe essere abbassato ancora se il nuovo governo non riuscirà a portare avanti riforme strutturali «a causa dell’azione di gruppi di interesse o se il mandato del nuovo governo terminerà prima del dovuto».

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-01-13/taglia-rating-francia-altri-165728.shtml?uuid=AabtFkdE
    Tenuto conto delle dimensioni del nostro debito e dell’andamento della nostra economia, il rischio di rifinanziamento per l’Italia non è certamente inferiore a quello della Colombia, anzi.
    http://www.esteri.it/rapporti/pdf/colombia.pdf

  • Luciana Cristofani

    Non siamo falliti. Siamo al redde rationem, dopo tanti anni di sprechi e di spese esagerate, fatte con denaro a credito. Fa irritare (oggi mi sento politicamente corretta) l' atteggiamento degli oltre 900 gestori della cosa pubblica che continuano a litigare tra loro, a farsi le scarpe, a barattare la carcerazione con la politichetta, a dire male di Monti, senza chiedersi dov'erano loro prima del "botto". Poi ci sono i Sindacati. Aiuto!

  • ilBuonPeppe

    L’errore di fondo è che tu, come la maggiorparte degli italiani, pensi che il tuo paese sia superiore a Perù, Messico, Botswana ecc.
    La Colombia ha un rating superiore? Mi pare il minimo: loro esportano coca, mica cazzi…

  • vincenzo

    Che facciano pure, declassino anche mia madre se vogliono. Il mondo si sta accorgendo che queste correzioni di rating arrivano sempre puntuali x mettere i bastoni tra le ruote all’ euro… E così facendo sono loro stessi a cominciare a perdere di credibilità. Loro hanno tanto potere quanto i mercati li stanno a sentire, ma pian piano i mercati cominciano a fregarsene del loro parere interessato. Svegliatevi, gli USA stan messi peggio dell’ europa e tra qualche anno lo vedrete. Quando il dollaro vacillerà a loro farà molto comodo aver tolto di mezzo una moneta occidentale stabile come era l euro su cui rifugiarsi e con cui quotare il petrolio eccetera. A proposito l’ ultimo che ha proposto di quotare il petrolio in euro ha fatto 1 finaccia… Era Saddam Hussein destituito con 1 guerra x le armi di distruzione di massa che non esistevano…o forse x altro…

    Stranamente il mio commento è stato cestinato dalla redazione o chi per loro… Eppure non sono il solo a pensarla così… Proprio la mattina dopo che ho scritto questo commento notturno ecco che cosa dice la stampa cinese…

    http://www.liberoquotidiano.it/news/909854/Crisi-agenzia-stampa-Cina-dubbi-su-credibilita–SP-sia-professionale.html

    • serpiko

      Ripudio questa logica secondo cui la colpa è sempre quella degli altri. Che sono cattivoni, fiscali, senza scrupoli, di ghiaccio, rapaci, felini.

      Mettiamo che tu abbia ragione. Perhcè penso tu sia in torto, ma supponiamo il contrario.
      Significherebbe che l’Europa è sotto attacco.
      E che l’Italia sia uno dei tre fronti aperti per attaccarla.

      OK. Quindi? Che si fa?
      Perchè stanno attaccanto l’Italia? Probabilmente perchè uno dei tre confini economici più deboli. Probabilmente perchè tanto debole da invogliare un qualsiasi invasore all’attacco.
      Siamo incolpevoli vittime del sistema? Probabilmente no, perchè ci siamo indeboliti ed esposti a questi attacchi con le nostre mani.
      Quindi un eventuale invasore ci sta facendo il culo quadro perchè il generale dormiva, il colonnello era a cena, il capitano giocava a carte e nel mentre il sergente si vendeva armi e munizioni della truppa? Eh, probabilmente sì…

      Ora, dico io, invece di incazzarsi con S&P, o con Fitch, o con Moody’s o con la prossima che ci declasserà, che sono cattivoni, fiscali, senza scrupoli, di ghiaccio, rapaci, felini (cazzo, lo sappiamo che sono così, quindi siamo ancora più stronzi noi che non sappiamo difenderci da essi), non ce ne sarebbe già abbastanza per incazzarsi col nostro Stato Maggiore e piantare un cazzo di casino?

I commenti sono chiusi.