Pubblicità: – La Naturale Regolarità delle Donne 23


ddf-adp-yogurt-types-1.jpgStiamo diventando tutti dei deficienti per colpa della pubblicità. A sentire la marcuzzi la cassiera svogliata, la commessa scorbutica, la manager stressata, la mamma isterica, l’insegnante acida e in generale tutte le donne inspiegabilmente turbate e nervose hanno un solo unico problema: hanno perso la loro “naturale regolarità”. Sarà vero?

naturale_regolarita.jpgParlando fuori dai denti la pubblicità mi dice che le donne sono nervose perchè non cacano. Tutto qui? Care signore ho io la soluzione per voi. Mangiate più fibre (frutta verdura cibi integrali), fate due passi in più, bevete molta acqua. Oppure ingurgitate qualsiasi porcata, sfinitevi con assurde ed estenuanti diete, digiunate e poi prendete il vostro bel vasetto di probiotico e mettetevi a posto con la coscienza.

Ma fatemi un piacere, non chiamateli yogurt. Sono pseudo-yogurt farciti di batteri da marchio registrato. E, badate bene, per legge non possono chiamarsi yogurt. Sono latti fermentati con bifidobatteri, coloranti, addensanti, edulcoranti. Lo yogurt, alimento sano e naturale, si può anche produrre facilmente in casa usando i batteri Lactobacillus Bulgaricus e Streptococcus Termophilus che sono di tutti.

Torniamo a noi. La prima questione è: perché la marcuzzi si rivolge alle donne? Statisticamente esistono più donne stitiche rispetto agli uomini? Oppure i geni del marketing hanno capito che le donne sono, sotto questo punto di vista almeno, più sensibili? (leggi: fesse e credulone). Sicuramente trovare un uomo in grado di assumere una “dose” di activia al giorno per 15 giorni non è facile. Si sa, gli uomini sono incostanti per natura. Ergo pessimi consumatori.

Mi vado a documentare sul sito del prodotto di punta nel settore. Prima di spiegarmi che cosa sia il loro bacillo col marchio registrato (sta cosa proprio non mi va giù) si lanciano in una filippica su “functional food”.
Un’idea nata in Giappone negli anni 80. Cosa sia non l’ho capito. E forse non lo ha capito nemmeno il redattore del sito che dopo tre pagine di vaniloquio conclude dicendo:

“Un alimento funzionale, infatti, mostra effetti positivi per tutti i componenti di una popolazione, ma allo stesso tempo risulta specifico per determinati gruppi di consumatori che presentano particolari esigenze. In parole semplici: è consigliato a tutti, ma su qualcuno produce effetti ancora migliori.”

Ora rileggiamo il tutto provando a sostituire “un alimento funzionale” con “un bel cannone di marijuana”. Quello che probabilmente si è fumato chi ha scritto sta roba.
Se le cose stanno così il functional food è per coloro che abbisognano di personal belongings.

Altrove scopro che i functional foods sono cibi/medicina. Quindi non uno yogurt, ma uno YoGuttalax. In ogni caso una porcata bella e buona.

Torno sul sito di Activia. Nelle pagine seguenti dopo la descrizione dell’estatica sensazione che proverà la donna una volta che avrà risvegliato il suo kundalini intestinale parte l’anatema:

“L’effetto salutistico del consumo regolare di Activia può quindi essere osservato finchè il consumo perdura, e smette dopo poche settimane dall’interruzione della sua assunzione. Per questo motivo si consiglia per Activia un consumo continuo e regolare, su base quotidiana.”

Ottima strategia. La mia “naturale regolarità” diventa subordinata ad un batterio-marchio-registrato che dovrò assumere ogni giorno per tutto il resto della mia vita. Mi è venuta un’idea per lo slogan della prossima campagna.

Un batterio è per sempre.

Leggo, su un sito di commercio elettronico, che 2 vasetti di activia costano € 1,50.

A coloro che vogliono risparmiare 273 euro l’anno, recuperando comunque una sana regolarità segnalo i saggi consigli della paperazoppa per una pronta e serena evacuazione a costo zero. I maschietti scopriranno che c’è un activia fatto apposta per loro, che potrebbe aiutarli a rendere più regolare la loro assunzione. Come dire: tira più un vasetto di Activia che un carro di buoi. (dal blog di lameduck.)

Segnalo a tutte le stitiche boccalone che lo hanno gia acquistato e che sono rimaste insoddisfatte dal prodotto questi preziosi consigli utili per reclamare il rimborso (dal blog di a.i.u.t.o.)


Informazioni su Contributo redazionale

A seguito di un attacco hacker il database degli autori degli articoli di MC è stato compromesso. Questo articolo è stato scritto da un contributore di MC, ma non è stato possibile risalire a chi. L'autore, se lo ritiene opportuno e necessario, può richiedere la ri attribuzione del contenuto via contatti del sito.

23 commenti su “Pubblicità: – La Naturale Regolarità delle Donne

  • Loreanne

    Simpaticissimo!!

    Davvero, non se ne può più di questa pubblicità sugli intestini pigri e sulle vesciche rilassate o sulle ali degli assorbenti…!

  • rokkok

    activia stercuralis… si l'ho sentito anch'io (ci mettono anche il latino, per vendere meglio) 🙂

  • schatten

    Sarai felice di sapere che da sempre il mio intestino fa il suo umile ma importante lavoro ogni giorno, a volte persino due volte al giorno, senza alcun aiuto da parte di activia. E che lo yogurt me lo faccio da me, alla faccia delle multinazionali.

  • miriam

    "un batterio è per sempre" è straordinario!

    caro dM, come al solito, hai scritto un articolo simpatico ma capace di evidenziare quanto l'attuale società dei consumi plasmi con successo sempre nuovi bisogni cui rispondere con sempre nuovi prodotti.

    Parlando con un amico medico, ho avuto conferma del fatto che anche la "regolarità" può essere moderatamente "irregolare" senza necessariamente sconfinare nella patologia. Perciò, care signore, se l'appuntamento non è sempre quotidiano, rilassatevi…essere "contratte" non aiuta certo, in questi casi… 😉

  • diabolicoMarco

    @loreanne

    queste pubblicità mi indignano. Se fossi donna penso ancora di più.

    @giorgia

    dare la colpa alla tv non è banale.

    @rokkok

    activia stercuralis è fantastico

    @schatten

    ne sono molto felice. Vuoi farmi da testimonial (mi serve una anti-marcuzzi) 😉

    @miriam

    l'aspetto che più mi inquieta di più è questa commistione tra cibo e medicine…

    @emanuele

    Dalla cacca dei bambini a quella delle signore. Prossimamente il terzo ed ultimo capitolo della trilogia 😉

    @spes74

    Parliamone.

  • Johnny

    "La menano con le fibre" . Beh insomma, non è questione di menarla, le fibre fanno tanto bene non solo alla regolarità ma anche all'intestino, ecc, punto 🙂

    Sono tutte le altre stronzate "sintetiche" e "commerciali", tipo i bifidus registrati che ti rifila la marcuzzi, che come giustamente nota Marco, sono inquietanti.

    A tal proposito, proprio ieri l'altro ero a tavola con mio fratello e sono inorridito vedendo la pubblicità di un altro probiotico di una multinazionale.

    C'è lui – pirla patentato, glielo si legge in faccia – che sta sotterrando in una buca:

    1) le chiavi della macchina

    2) i biglietti da visita dei ristorantini, ecc

    E dice "ho il colesterolo alto, dovrò fare uno stile di vita più sano, mangiare meglio, camminare di più a piedi" … E io lì che mi alzo in piedi e gli faccio l'applauso. BRAVO ! BRAVO!!!

    Finalmente uno stile di vita più sano ed ecologico !!! Che messaggio favoloso in televisione!

    Poi arriva una simpatica donna, che gli dice "oh nini guarda che non devi rinunciare a nulla, continua a fare la vita di merda che facevi e poi ti prendi un danacol al girono, tra 3 settimane vai a rifare le analisi e vedi che ti è sparito il colesterolo".

    MA LI M….!!

    E lì spengo il televisore, come ultimamente mi capita sempre più di frequente, penso di aver totalizzato 90 minuti di televisione nelle scorse due settimane.

  • diabolicomarco

    @johnny

    concordo in toto.

    A me sembra che la pubblicità da te citata sia semplicemente la "versione maschile" dell'activia. La multinazionale è la stessa (danone). Noi maschietti andiamo regolari di nostro ma abbiamo problemi di colesterolo.

    Anche qui è necessaria "una bottiglia al giorno per almeno 3 settimane".

    Se consideriamo che ci sono anche i probiotici per i bambini si capisce qual'è l'obiettivo. Incassare un mucchio di quattrini propinando prodotti (quasi) inutili.

    Perchè a ben vedere la pubblicità è ingannevole. Voglio proprio vedere come abbassi il colesterolo con Danacol se poi conduci una vita alimentare sregolata! Se invece fai una vita sana sto Danacol (€ 3,40 a confezione) a che ca**o ti serve?

    @lameduck

    Che un medico consigli un'alimentazione più sana (che comprenda quindi yogurt e fibre) mi sembra giusto.

    Se vuoi diventare beeella non devi mangiare yogurt ma bere acqua e fare plin plin (prossimamente su questi schermi)

    Ancora grazie per la stupenda immagine di Activia gusto Figa 😉

  • Silent Enigma

    La mia personale soluzione per cacare con regolarità svizzera (e, all'occorrenza, a comando) consiste in caffè amaro e sigaretta. Formidabile!

  • diabolicoMarco

    @Cima

    Grazie a te.

    "non mi ha fatto cacare" è veramente una genialata!

    Cosa succederebbe se ricevessero centinaia di feed-back con su scritta questa frase? 😀

  • MenteCritica

    La vita più sana è un privilegio per chi se lo può permettere in termini di tempo e disponibilità economiche.

    Mangiare in un certo modo, allenarsi, fare lunghe vacanze, sono privilegi che, anno dopo anno, sempre meno persone possono concedersi.

    E' evidente che in questo caso entri in gioco il doping.

  • Johnny

    Incidentalmente il fico è un lassativo ben conosciuto, anche senza l'activia intorno.

  • diabolicomarco

    @MC

    Vero. Però se non riusciamo a trovare il tempo per la cura di noi stessi (corpo e anima) che campiamo a fare. Ecco, forse questo è "campare" invece di "vivere"

    @lameduck

    A questo punto mi vedo costretto a provarlo… 😀

    @johnny

    anche perchè immagino che dentro Activia ci sia giusto l'idea del fico. Sarà la percentuale minima richiesta dalla legge, quel 2-5% che permette loro di dire che è al fico…

  • Igor

    … che assurda quella pubblicità della marcuzzi…

    mangiatevi qualche prugna secca e farete tonnellate di merda gratis!!!!

I commenti sono chiusi.