Primavera di Mentecritica 12


fiore.gifMenteCritica nasce l’11 marzo 2007. Pochi giorni dopo arriva la primavera. Quale auspicio migliore per una sfida così difficile?

E’ con la primavera che abbiamo voluto caratterizzare il numero zero della nostra rivista in formato pdf che, a partire dall’autunno, potrete scaricare ogni settimana dal nostro sito. MC7, è questo il nome che dopo lunghe ponderazioni abbiamo individuato in redazione, sarà il sistema con il quale potrete portare i nostri contenuti anche a chi non accede ancora al web o sarà il sistema per leggere più comodamente gli articoli che vi sono piaciuti di più dopo averli stampati.

In questo numero zero, ogni redattore ha indicato i suoi articoli preferiti. Ne è risultata una selezione di quello che pensiamo sia il meglio di ciò che abbiamo pubblicato fino a questo momento. Per la verità c’erano ancora una decina di pezzi che si erano qualificati per la pubblicazione, ma le dimensioni del file sarebbero risultate eccessive. A partire dal numero 1, ci sarà spazio per tutti.

Per ora godetevi questo numero zero. 23 pezzi e 50 pagine tonde di passione, impegno civile e poesia.


12 commenti su “Primavera di Mentecritica

  • silvio

    Mi permetto un suggerimento a beneficio dei meno esperti.

    Considerata la dimensione del documento PDF (1,78 MB), a mio umile avviso potreste consigliare, per una consultazione più agevole, il salvataggio preliminare sul computer tramite l'apposito comando da clic destro.

  • Silent Enigma

    Esatto, silvio. Verrà segnalato l'inconveniente. Ogni tuo suggerimento si rivela prezioso.

    Grazie

  • Vortexmind

    @silvio: per il download basta cliccare con il destro e selezionare "Salva destinazione con nome" (in Firefox, in Explorer potrebbe essere diverso).

    In ogni caso ringrazio la squadra per questo lavoro cui io non ho partecipato causa esami e impegni vari! Grazie !!!

  • MenteCritica

    @Oris

    grazie. Sto seguendo il grosso lavoro di informazione che stai facendo nel tuo campo professionale. Complimenti.

    Quando mi ritirerò in Toscana sarai il mio riferimento per la sistemazione 🙂

I commenti sono chiusi.