Nuovi Orizzonti 8


peperoncino.jpgE’ una notizia curiosa e piacevole che vogliamo comunicare a tutti coloro che leggono e sostengono l’iniziativa editoriale un po’ dilettantesca, ma sempre sincera di MC.

Un nostro recente articolo è stato tradotto in spagnolo e pubblicato su un sito gestito da Miguel Pena Roma, un blogger messicano(*) che è vissuto per qualche anno in Italia e conosce molto bene l’italiano.
Fa piacere che il nostro lavoro varchi le barriere linguistiche che ci separano da un popolo e da un paese ricchi di fascino e di storia.  Ed è una grandissima soddisfazione per MC e la sua redazione.

Vi invito a dare un’occhiata all’articolo tradotto che, pur mantenendo immutata la veste grafica originaria, scritto in spagnolo ha un fascino particolare ed accattivante. Grazie Miguel.

(*) Miguel in realtà non è messicano, ma spagnolo e precisamente di Barcellona anche se vive in Messico. E’ giusto precisare.  Sappiamo quanto i nostri cari cugini spagnoli abbiano a cuore il loro paese e la loro nazionalità. Chiediamo scusa per l’involontaria imprecisione.


8 commenti su “Nuovi Orizzonti

  • M.M.

    In quanto autore materiale dell'articolo in questione la notizia non può ovviamente che farmi piacere, fermo restando che sono a maggior ragione lieto per questa iniziativa volta alla coltivazione ed all'approfondimento della memoria storica.

  • tusaichi

    questa è una cosa che mi fa felice.

    una di quelle cose che mi fa sentire felice di appartenere ad un gruppo.

    altrochè mondiali.

  • Miguel

    Mi fa' molto piacere che siati tutti contenti, anch'io lo sono perche vivo le realta' derivate di quanto e' riportato nell'articolo. E' questo il motivo che mi ha portato a tradurre e pubblicare, fra l'altro perche c'e' qualche millone/i di messicani che non sanno ne meno cosa sucesse allora, ne perche', ma molte tradizioni e costumi sono ancora legati tuttoggi alla infame opera svolta dalla Chiesa.

    Un abbraccio

    m

  • marco il buono

    Miguel adottami.

    Adoro Barcellona e mi sono rotto di molte cose italiane.

    Se vuoi tu puoi rimanere in messico.

  • Miguel

    Caro Marco, sinceramente anch'io adoro Barcelona anche se puo' suonare un po' obvio, dato che sono nato li, ma e' una citta' che ha delle cose che non ho trovvato in altri parti in giro per il mondo.

    T i posso adottare senza problemmi "virtualmente" se questo ti puo' fare felice 😛

    Ciao 😉

I commenti sono chiusi.