Mr. B. alla riscossa.


6 Flares Twitter 2 Facebook 4 Google+ 0 Email -- 6 Flares ×

Il tempo stimato per la lettura di questo post è 1 minuti. Concedili a te stesso.

Attenzione, su Mentecritica scrivono diversi autori. "Mr. B. alla riscossa." è stato scritto da Antongiulio Staniscia. Ogni autore ha la sua opinione personale che non sempre corrisponde a quella del curatore del sito. La pubblicazione non è sinonimo di condivisione delle opinioni e si pubblica ad esclusiva condizione che siano rispettate queste regole. Il sito mentecritica.net non ha fini di lucro, è gestito su base volontaria ed a spese del curatore. Il sito non è aggregato a partiti o movimenti e non sostiene nessuna organizzazione politica.

Alla fine il Pdl ce l’ha fatta a sfiduciare il Governo Monti. Apparentemente il sostegno ai tecnici pare giunto al termine.
Dico apparentemente perché il Pdl ha le idee poco chiare ovvero il suo leader maximo, Mr. B. ogni giorno ne spara una nuova senza rendersi conto che essendo un leader dovrebbe guidare il partito, invece che affondarlo.
La levata di scudi contro Monti si somma alla levata di scudi contro Berlusconi: oramai il Parlamento è diventata la sede di lotte intestine e di vecchi rancori.

Ex-An contro berluscones, liberali contro “socialisti” alla Sacconi, giovani rampanti (Meloni-Crosetto) contro vecchi leader: la confusione è sovrana.
L’unico tentativo di ridare un briciolo di futuro ad un partito che era al 40 % e oltre ed ora naviga sul 13 %, sono le primarie ma ogni tentativo è stato abortito. D’altronde la leadership non si discute in un partito personalistico.

Non è un caso che anche l’Italia dei Valori di Di Pietro, dopo lo scandalo delle case “a sua insaputa” , è prossima alla scomparsa con un 2 % a dir poco insignificante. I partiti che guardano solo al carisma del leader senza costruirsi sono destinati a morire perché incapaci di guardare al futuro.

Berlusconi crede nella sua eternità e nel suo fascino: la sua convinzione è ancora più forte dopo la vittoria di Bersani. Avrà pensato: se a sinistra ha vinto un leader stagionato, perché mi devo tirare indietro?

Con la scomunica mandata al Governo Monti, Mr. B. è pronto a scaldare i motori per le elezioni e così tutti i nostalgici del bunga bunga. Nel frattempo anche lo spread si scalda…e molti italiani, dimenticando i risultati negativi dei Governi berlusconiani sono pronti a votarlo di nuovo…

Ai posteri, l’ardua sentenza.

Puoi scrivere anche tu su MC. E' gratis. Leggi qui.

Offri un caffè a MCcup_PNG1968

6 Flares Twitter 2 Facebook 4 Google+ 0 Email -- 6 Flares ×