M5S: Tutte le Tecniche per Smontarlo 54


Online se ne leggono di tutti i colori, di tutti i generi e di tutte le opinioni. Chi ce l’ha col MoVimento perché molti degli elettori-militanti (come d’altronde in ogni altro schieramento) pendono dalle abili labbra del “comico Grillo”, che tuttavia ultimamente non fa per niente ridere gli esponenti dei più grandi partiti che negli ultimi anni hanno invaso le poltrone del Governo. Chi ce l’ha col MoVimento perché al suo interno vanta elementi senza un unico pensiero fermo e comune, elementi che ragionano in modo autonomo e che non hanno intenzione di censurarsi il cervello solo per dare l’impressione di essere compatti. Chi ce l’ha col MoVimento perché i giovani esponenti neo-eletti fino a qualche anno fa erano giovani studenti che cazzeggiavano in giro come ogni santo adolescente di questo pianeta (sociopatici a parte, ma quella è un’altra storia). Chi ce l’ha col MoVimento perché pur avendo votato il pd vorrebbe vedere Bersani approvare leggi condivise dal suddetto MoVimento.

Chi ce l’ha col MoVimento perché ha firmato la petizione online per ottenere un cosiddetto “inciucione” e vuole la democrazia liquida tanto sbandierata, chi al contrario ce l’ha sempre col MoVimento perché è stato sbandierato anche che con i partiti non si scende a patti in alcun modo e dunque si vede minacciato da tale petizione. Chi ce l’ha col MoVimento perché i toni populisti utilizzati, quando non ricordano Berlusconi, ricordano Mussolini e piacere di certo non fa. Chi ce l’ha col MoVimento perché è talmente “ecumenico” da aprire le porte anche alle opinioni di CasaPound, chi al contrario ce l’ha col MoVimento perché suddetto MoVimento non accetta opinioni differenti dalle sue (tranne CasaPound, ma questa è un’altra storia). Chi ce l’ha col MoVimento perché non ha ancora capito cosa c’è di sbagliato nel progetto TAV (a parte il fatto che sia TAV) e non vede di buon occhio il viaggio di Casaleggio sul Frecciarossa. Chi ce l’ha col MoVimento perché pur odiando tutti i politici che stiamo pagando non vuole dilettanti al potere (aspetta che mo resuscitiamo i morti e risolviamo il problema, contenti?), chi ce l’ha col MoVimento perché pur avendo meno di trent’anni alle spalle crede ancora in una roba chiamata “lotta di classe” e se gli dici che non esiste ti guarda come un bambino che ha appena letto la morte di Babbo Natale.

Insomma, tutti sono contenti che possono sfogarsi fra twitter e facebook, blog e commenti. Tutti ce l’hanno col MoVimento, che poraccio tra l’altro ancora non ha fatto nulla e la vedo dura far cambiare idea a chi ce l’ha con lui, se questi sono i presupposti. Io non lo so: per ogni motivo che mi ha spinto a votarlo, ne avevo uno altrettanto valido per non farlo. Ma io vedo la vita come un gioco d’azzardo: si può vincere e si può perdere, ma se non punti non lo saprai mai. Chi ha votato il MoVimento ha puntato anche per il resto degli italiani e può star certo che se ci saranno colpe saranno tutte sue, se ci saranno meriti (se si riconosceranno) sarà solo per caso e perché chi ha preceduto il MoVimento era talmente scarso che non era cosi’ difficile fare di meglio.

Sicuramente ho dimenticato qualcosa, ma tu che hai votato MoVimento (come me, meglio specificarlo): abbi paura, le responsabilità sono tutte sulle tue spalle. E gli ultimi vent’anni? Spariti nel nulla.


Informazioni su Contributo redazionale

A seguito di un attacco hacker il database degli autori degli articoli di MC è stato compromesso. Questo articolo è stato scritto da un contributore di MC, ma non è stato possibile risalire a chi. L'autore, se lo ritiene opportuno e necessario, può richiedere la ri attribuzione del contenuto via contatti del sito.

54 commenti su “M5S: Tutte le Tecniche per Smontarlo

I commenti sono chiusi.