La Guerra è l’Igiene del Mondo? 7


Bisogna avere fiducia nella capacità che ha il sistema di riparare le falle, saldare le ossa ed espellere dal tessuto delle cose le deviazioni, le parti molli e marcescenti e quelle superflue che succhiano la linfa senza provvedere in alcun modo alla Gloria Altissima dell’Universo e delle sue leggi accordate come possenti ed armoniose sinfonie. Il singolo o i popoli possono attraversare tragiche vicissitudini, estinguersi, ma l’intera architettura ne risulterà migliorata, procedendo agile verso quella meta, probabilmente casuale, dove con elegante gesto il Grande Ingegnere l’ha indirizzata.
E’ indubbio che dai robusti cambiamenti che stanno scuotendo il mondo, piccolo e periferico quartiere della Grande Città, alcune nazioni usciranno devastate, altre irrobustite. Quello che sarà Terra domani può non piacerci, ma il destino è a questa opinione indifferente e a poco vale lamentarsi se non si hanno braccia robuste a sufficienza per indirizzare la barra nella direzione desiderata.

Quella che vive il nostro paese, aldilà di una devastante crisi economica indotta dallo sperpero messo in atto per perpetuare una classe politica inane, aldilà degli effetti della crisi finanziaria che squassano chi ha recitato un atto di fede nei derivati e in tutti gli altri coriandoli senza valore che volteggiano nell’aria, è una crisi di imbecillità che come metastasi si è ramificata in ogni ganglio vitale del sistema riducendo questo molle ed inutile corpaccione all’involucro grasso e vuoto di un idiota che procede con la bocca aperta a cazzo di cane senza capire da dove viene e dove va.

Non avevamo nemmeno finito di prenderci gioco della stupidaggine ipocrita e conformista di chi invocava sospensioni di viaggi e parate per “dirottare i fondi verso i terremotati” che subito ministri e capi popolo sono montati a cavallo di questa giostra di cazzate orchestrando la musica con cui tutti ballano come dei fantocci deficienti. Panem et circenses.

Nessuno pensa che se si sono fatti dei contratti con i fornitori essi andranno comunque onorati, che uomini e mezzi si sono già attivati da mesi in ordine ad un evento le cui spese sono già state in gran parte  effettuate, che in pratica si rinuncia ad un pranzo già pagato solo per fare la parte conformista e fessa di quelli che sostengono la fame nel mondo rinunciando a un pasto e abbuffandosi al successivo. Imbecillità, conformismo, cervelli portati all’ammasso a milioni e milioni, buonismo ipocrita fancazzista e fesso che non si confronta con la realtà, ma si accontenta della validazione reciproca di teste di cazzo che si dicono l’un l’altra: tu si che sei un gran genio, finendo tragicamente per crederci davvero.

E’ per questo motivo che questa nazione non ha futuro, perché i suoi cittadini sono degli inutili idioti paravegetali che il destino si sta attrezzando per scartare onde preservare la parte giovane del mondo che usa braccia e cervello con gran parsimonia di lingua qui abusatissima per dire cazzate, leccare peni presidenziali e culi flaccidi.
Lo spread è solo l’antibiotico attraverso il quale i batteri verranno soppressi, la chemioterapia che brucerà milioni di cellule malate mandandole finalmente dove meritano: a prendere il cazzo in bocca dai cinesi o a lavare i vetri delle macchine degli indiani, finché di questa stirpe decaduta, dedita all’incesto intellettuale,  non rimarranno soltanto i sassi che ha disseminato per il mondo. Salsi e bruciacchiati dal sole, coperti di muschio e fogliame, privi di ogni traccia di lustro dell’antico splendore.


7 commenti su “La Guerra è l’Igiene del Mondo?

  • Gilda

    Beh, visto cosi’ può essere anche tutto stupendo. Io non ce la faccio, la vedo molto più brutta.

  • Raffaella Bertozzi

    Argomento il mio “menti alterate”. “La guerra è l’igiene del mondo”: fra chi e chi, armata o di pensiero, se come spero quest’ultima opzione mi sembra poco avere fiducia nel sistema e nelle sue capacità di riparare le falle. “la terra può non piacerci, ma il destino è..”: mi meraviglia quest’idea quando poi parlate di stupidaggine ipocrita e conformista, di buonismo. Mi avete accusato di non essere concreta e di non avere argomenti e di avervi offesi, ma voi dite che gli italiani sono “inutili idioti paravegetali”. Visto che avete le idee così chiare su come risolvere i mali italiani fatemene partecipe, povera mamma demente che cerca di insegnare alle proprie figlie che le proprie idee sono sacre e che il bello della vita è confrontarle, meglio con chi la pensa diversamente da noi. Lancia in resta, colomba sulla spalla vi abbraccio metaforicamente …. Raffaella

    • Comandante Nebbia

      Signora. menteCritica nasce l’11 marzo 2007. lei ha 5 anni di arretrato da recuperare. utilizzi pure la funzionalità archivi e si prenda tutto il tempo che vuole. Lei ha a disposizione 3.353 e 57.985 commenti per capire quali sono le idee del curatore di questo sito e delle persone che, volontariamente, lo hanno aiutato.
      Questo sito è senza fine di lucro e con la pubblicità recuperiamo un 20, 25% delle spese vive. La buona volontà non si spinge fine al punto di fornire un bel riassunto a tutti i nuovi arrivati.

      Mi saluti la colomba signora e la tenga lontana. Sono ferocemente carnivoro ed irrispettoso di ogni tipo di simbolismo.

I commenti sono chiusi.