La dura legge del gol 13


Le perplessità sui metodi rimangono intatte, come la sostanziale sfiducia nell’attitudine umana. Sicuramente presentarsi come il garante dell’equità è stato un errore gravissimo perché ha suscitato aspettative inadeguate ed evidenziato una concreta quanto sgradevole doppiezza di pensiero, però quello ottenuto da Mario Monti all’ultimo vertice europeo è oggettivamente un risultato che non si sarebbe potuto avere con Silvio Berlusconi.
In questo senso, la sostituzione ha pagato. Ora, rimane un’economia nazionale il cui 55% del PIL è ancora spesa pubblica e indotto, il peso di una fiscalità insostenibile, un inaccettabile drenaggio di risorse dagli strati più deboli del paese e un sistema politico/dirigenziale oggettivamente indegno oltre che incompetente.
Volendo proseguire nella metafora calcistica, un gol, per quanto importante, fa risultato, ma non trasforma un bravo giocatore in un campione.
Non chiedo di meglio che ricredermi, perché quello che conta non è avere ragione sulla formazione, ma vincere la partita.


13 commenti su “La dura legge del gol

    • Comandante Nebbia L'autore dell'articolo

      non la volevo fare troppo lunga, ma quando ho scritto queste due righe avevo appena letto un paio di articoli di settimanali tedeschi nella loro versione inglese.

      ne ho ricavato l’impressione che monti aveva un jolly e se lo è giocato. bene, visti i risultati, ma in Germania si sentono presi per i fondelli.
      Merkel ne esce indebolita e chi verrà dopo non avrà intenzione di fare la stessa figura da sprovveduto.

      Con questo, secondo me, si colma il margine tedesco. Il resto, se non ce lo mettiamo noi, non verrà.
      Quindi, in autunno, o si raddrizza la baracca o, stavolta, si affonda senza nessuno che sia disposto a lanciare nemmeno una sagoletta.

      Al prossimo vertice “critico” i tedeschi si presenteranno c on i fac-simile dei nuovi marchi.

      • fma

        Sì, anch’io credo che nessuno ci getterà una cima.
        Ma penso anche che gli stessi interessi tedeschi, pur se diversi e perfino confliggenti con i nostri, non fossero proprio ben rappresentati, soprattutto sul lungo periodo, dall’atteggiamento ottuso della Merkel.
        Mi auguro che, oltre a mettere insieme Italia, Spagna e soprattutto Francia, Monti sia anche riuscito a convincere i tedeschi, penso ai socialdemocratici, che con la rotta della cancelliera saremmo andati a sbattere.
        Se fosse non sarebbe una cosa da poco.
        Lo vedremo nei prossimi mesi.

  • davide

    Caro amico Comandante,

    “un risultato che non si sarebbe potuto avere con Silvio Berlusconi.”

    Credo che neanche se fosse andata al governo la sinistra con i Vendola e Co si sarebbe ottenuto quello che ha avuto Monti.

    Ciao Davide

  • serpiko

    Davide, nei metodi dialettici la tua specificazione verrebbe definita etico-difensiva. Dici una cosa vera ma non attinente, parzialmente deviando l’attenzione dal tema centrale in difesa di un argomento toccato solo collateralmente.
    Il che, intendimi, ti rende merito, perchè l’attitudine corrente è quella di difendere un argomento usando una tecnica falso-interferenziale. Vale a dire, sputtanando la verità centrale con tutta una serie d’informazioni tese solo a minarne la credibilità.

    Vero. Non si sarebbe potuto ottenere un simile risultato con tutta la classe dirigenziale italiana eletta.
    Ma a capo dell’ultima classe eletta dal popolo, in questo momento, ci sarebbe stato Silvio Bungaparty Berlusconi. L’uomo che, ritardando le proprie dimissioni da capo del Governo, ha creato di sua sponte (o suo tornaconto? mah..) 2 punti d’interesse sul nostro debito.
    Il paragone verso Monti può essere fatto solo e soltanto con lui.

  • ilBuonPeppe

    “quello ottenuto da Mario Monti all’ultimo vertice europeo è oggettivamente un risultato che non si sarebbe potuto avere con Silvio Berlusconi”
    Questo è senz’altro vero ma mi pare poco significativo come paragone: sarebbe come dire che un malato terminale sta bene rispetto ad un morto.
    Per il resto, più approfondisco la cosa e più mi convinco che non c’è stato alcun goal; il sospetto è che, ancora una volta, ci stiano vendendo fumo.
    Ma sono ancora in fase di valutazione: ne riparleremo.

I commenti sono chiusi.