July The 4th


Mars Calls Earth, Over
Hai portato i tuoi occhi nei luoghi nei quali ho vissuto. Ed è stata un’emozione segreta sapere che si sono posati dove ho fatto di me quello che sono, nel bene o nel male. Io so che io e te siamo destinati a divergere. E questo è, nello stesso tempo, un dolore e una consolazione, perché sento che tu saprai vivere senza di me. E per questo fiorisci. Fallo anche per me.

Let me Know
I tuoi occhi sono silenziose promesse, la tua voce una vecchia canzone, il tuo viso mi rende la pace che ho sempre sfuggito. Stendi la tua mano su di me e proteggimi. Perché questa macchina, rugginosa e triste, ha un cuore segreto seppellito sotto dieci centimetri di antico acciaio.

A Thousand Miles
Lasciami misurare la distanza che ci separa, centimetro per centimetro o minuto per minuto nell’alternanza quantistica tra spazio e tempo che, visti dalla giusta distanza, sono la stessa fottutissima cosa. Lasciami dire che la strada che abbiamo scelto di percorre è una strada di silenziosa sofferenza e dilaniante separazione. E che non lo abbiamo fatto per caso perché sicuramente esiste una P-brane dove ci siamo intersecati e dalla nostra congiunzione è nata una gemma lucente.

The Future
Il futuro non ci appartiene. Passiamo la vita a costruirlo trascurando il tempo che ci spetta veramente. Nessuno vive nel presente. E questa una sottile strategia per non pensare al buio che incombe ed al tramonto che, inevitabilmente, giunge.

Today
Oggi è stata una giornata di tuoni, nuvole e vento e pioggia e sottilissime lame di ghiaccio. E’ stata la giornata giusta per custodirti nel mio cuore. Lì al sicuro, dove resterai per sempre. I swear.


La voce degli amici: Questo post letto da @giulym53 .

@giulym53 è su twitter.