Governo Monti, la Prima Cocente Delusione 8


Trento 16 Novembre 2011 – Con questo comunicato,  la redazione di MenteCritica riunitasi in assemblea alla presenza del Dr. Gianalessio Ridolfi Pacifici, curatore del sito, intende esprimere il suo disappunto per il primo grave errore del Prof. Monti alla guida dell’esecutivo a cui sarà affidato il compito di (scegliere a o b a seconda del proprio livello di complottismo)

a) tentare di risollevare le sorti del paese

b) di far ricadere sulle spalle degli italiani la crisi dell’euro risparmiando i mangiacrauti.

Professore, pur confermando il massimo rispetto per le grandi competenze delle signore da Ella convocate per costituire l’esecutivo, siamo costretti a farle notare che manca la figa. Anche applicandoci con tutta la nostra professionalità, noi addetti all’informazione avremo grandi difficoltà nello scrivere note dove si insinua che Ella si intrattiene in carnale convivio con la Sig.ra Cancelliero Ministro degli Interni Annamaria o indulge in blasfeme cerimonie con i seni della Sig.ra Severino Guardasigilli Paola.

Questo rappresenta un serio quanto deludente cambiamento rispetto alla politica del precedente governo che, grazie alla lungimiranza di Sua Eccellenza Berlusconi Presidente del Consiglio, Cavaliere, Dr. Silvio, aveva provveduto ad inserire nella squadra 4 elementi femminili con caratteristiche di tutto interesse:

  • Carfagna Ministro delle Pari Opportunità Dr.ssa Maria Rosaria: Occhi da cerbiatta, bocca peccatrice, capelli corvini. Un pizzico di malizia del Sud in un corpo apparentemente algido.
  • Gelmini Ministro dell’Istruzione Avv. Mariastella: Insospettabile fondoschiena portato con alterigia professorale. Un torbido sogno adolescenziale fra masochismo e sottomissione.
  • Prestigiacomo Ministro dell’Ambiente Dr.ssa Stefania: Bionda, longilinea, con dolce accento mediterraneo. Una MILF elegante  per tutte le stagioni.
  • Meloni Ministro della Gioventà p.a. Giorgia: Piccola, begli occhioni leggermente a palla, bionda, morbidosa, tettuta, nomen omen. La bambolina di miele per il maschione italiano.

Siamo certi che Ella, nella contingenza che l’ha portata a comporre il governo, non ha avuto modo di pensare all’impatto di questa sua infelice scelta sulla qualità dell’informazione italiana che sarà costretta a riportare esclusivamente opinioni politiche con grandissima noia dei lettori abituati a ben altro tenore informativo.

La preghiamo di tener conto di questo appello nella scelta di viceministri e sottosegretari. Il fattore Tetta ha sempre la sua importanza.

La Redazione di MenteCritica


8 commenti su “Governo Monti, la Prima Cocente Delusione

  • Doxaliber

    Non c’è la figa ma in compenso non manca Passera. :mrgreen:
    Passera – Profumo, il sospetto che questo sia il governo dei banchieri non è del tutto infondato eh? 😐

  • eduardo

    Mettiamola giù così: ci sarà tempo per giudicare con elementi di fatto, per cui, per il momento, preferisco non scegliere nessuna delle due opzioni.
    Epperò.
    Epperò, mi ha fatto una certa impressione impressione vedere quelle facce al posto delle facce della Brambilla e di Calderoli.
    Mi è tornata alla mente la storia di Mitridate.
    Hai visto mai che, comunque vada, abbiamo perso magari per sempre l’abitudine di rassegnarci al peggio come se fosse ineluttabile?

  • Gabriele

    La Meloni, nella foto, è vestita Facis o Lebole?
    E, scusate, vi ricordate i colli delle camicie di Berlusconi?
    Tutto dimenticheremo, tutto. E poi…

I commenti sono chiusi.