Endlösung der Wirtschaftskrise (Soluzione Finale della Crisi Economica)


22 Flares Twitter 3 Facebook 19 Google+ 0 Email -- 22 Flares ×
Attenzione, su Mentecritica scrivono diversi autori. "Endlösung der Wirtschaftskrise (Soluzione Finale della Crisi Economica)" è stato scritto da dellefragilicose. Ogni autore ha la sua opinione personale che non sempre corrisponde a quella del curatore del sito. La pubblicazione non è sinonimo di condivisione delle opinioni e si pubblica ad esclusiva condizione che siano rispettate queste regole. Il sito mentecritica.net non ha fini di lucro, è gestito su base volontaria ed a spese del curatore. Il sito non è aggregato a partiti o movimenti e non sostiene nessuna organizzazione politica.

L’osservazione oggettiva delle condizioni in cui si sta evolvendo il destino della nostra nazione, la sacra terra ed il sangue puro che abbiamo ereditato dalla stirpe nobilissima che ha sottomesso il mondo e dato forma alla Storia, ci impongono decisioni drastiche da valutare e prendere senza le decadenti ipocrisie che caratterizzano le molli democrazie occidentali dominate da unmenschlich schiavi della ricchezza, del vizio e della promiscuità sessuale fino all’abominio dell’omosessualità.

Da Oriente giunge un attacco alla nostra Civiltà, alla purezza della nostra razza ed al nostro stile di vita che abbiamo prima il diritto e poi l’imprescindibile dovere di difendere a costo delle nostre vite e, se necessario, di quelle dei nostri figli. Il sacro suolo della Patria è assetato del sangue dei nemici e le messi che raccoglieremo in futuro saranno più floride grazie alla terra grassa nutrita dai loro cadaveri.

Io dispongo quindi che si abbandoni ogni tipo di compromesso e che da questo punto del mio discorso, non alla fine, si dia inizio alla Guerra che ci restituirà il posto che la storia ci ha assegnato nel mondo e che ci è stato vilmente sottratto.

La blitzkrieg sorprenderà il nemico perché lo colpirà sul suo terreno con un attacco che verrà dalla terra, dal cielo e dal mare. A partire da subito il primo obiettivo è la massima efficienza ed il più alto rapporto tra quantità di produzione e costo del lavoro. Non ci saranno più limiti alle ore lavorative e saranno stabiliti premi speciali per i lavoratori che riusciranno a superare le 90 ore settimanali al costo più basso per le imprese.

All’età di 13 anni sarà obbligatorio scegliere tra lo studio ed il mestiere. Chi propende per gli studi dovrà completarli entro l’età di 25 anni altrimenti sarà avviato ai centri di recupero sociale. Chi sceglie il mestiere dovrà essere operativo entro l’età di 17 anni altrimenti sarà avviato ai centri di recupero sociale. A partire dall’età di 30 anni, ogni tre anni, si effettuerà per tutti una “revisione sociale” per verificare il livello di successo, produttività ed efficienza raggiunto nelle proprie attività. A partire dai 45 anni la revisione sarà annuale. Chi non supererà la revisione sarà avviato ai centri di recupero sociale. Le donne che hanno scelto il ruolo di madre, saranno esentate dalle revisioni periodiche fino a quando l’ultimo figlio avrà compiuto 13 anni.

Un’economia di guerra come la nostra se vuole raggiungere la necessaria vittoria non può permettersi la mielosa ipocrisia che porta alla protezione di chi non è in grado di dare il proprio contributo allo sforzo bellico. Ho già dato disposizione di attivare l’operazione T4 promulgando una legge per la prevenzione di nuove generazioni affette da malattie ereditarie. Da questo momento in poi chi dopo la nascita o durante la sua vita risultasse inidoneo alla produzione in ogni forma (disabilità fisica, mentale, predisposizione alla pigrizia, omosessualità, obesità, ecc) sarà avviato ai centri di recupero sociale.

Prima di avviarsi alla procreazione i genitori dovranno sottoporsi opportuni controlli per essere autorizzati a concepire. Il mancato superamento di questi controlli comporterà l’immediato scioglimento del matrimonio e l’avvio del genitore tarato ai centri di recupero sociale. Se, nonostante la prevenzione, l’incapacità produttiva si manifesti prima della nascita, sarà imposta per legge l’interruzione di gravidanza e entrambi i genitori saranno avviati ai centri di recupero sociale. I bambini che rientreranno nei parametri stabiliti da una commissione che ho appena formato, verranno affidati a centri governativi che li formeranno con le migliori risorse disponibili nella nazione. Sarà da loro, l’elite del nostro sangue, che verranno i futuri leader del nostro paese in modo da perpetuare il grande sacrificio a cui siamo chiamati e a non renderlo vano.

Nei centri di recupero sociale chi disporrà delle necessarie abilità fisiche verrà avviato alle attività lavorative di basso contenuto cognitivo sotto stretta sorveglianza. A costoro sarà fornito alloggio, vestiario e vitto sufficiente a spese della generosa collettività produttiva. Nei casi di estrema urgenza  potrà essere erogata un’assistenza medica di emergenza in funzione delle disponibilità economiche residue nell’apposito capitolato di bilancio.

A coloro che non saranno in grado di sostenere il carico lavorativo: vecchi, smidollati, infanti, pigri disabili e disfattisti,verrà imposto di partecipare allo sforzo nell’unico modo che gli è concesso: contribuire al bilancio energetico della nazione per ridurre l’onerosa dipendenza da fonti esterne.

E’ questo, miei connazionali, l’unico vero modo per vincere la guerra contro l’Oriente e rendere la nostra Economia dominante sul resto del mondo. Questo porterà prosperità, benessere e ricchezza a chi lo merita veramente, escludendo per sempre dalle nostre vite i parassiti ed i nemici della nazione.

La responsabilità di questa decisione nei confronti della storia, noi ci assumiamo, confidando che la nazione che oggi stiamo rifondando durerà mille anni ed il mio nome ed il vostro saranno incisi sulle mura dell’altissima cattedrale che sarà eretta per ricordare chi, nel momento delle scelte, seppe abbandonare la paura, la pavida ipocrisia, l’incerto incedere sul labile confine  per guardare negli occhi il futuro. Senza timore, senza debolezza e con l’assoluta certezza dell’immancabile vittoria finale.

dellefragilicose

Cancelliere della Consulta Socialista Nazionale Repubblicana

Puoi scrivere anche tu su MC. E' gratis. Leggi qui.

Offri un caffè a MCcup_PNG1968

22 Flares Twitter 3 Facebook 19 Google+ 0 Email -- 22 Flares ×
The following two tabs change content below.
Sono inutile.

Ultimi post di dellefragilicose (vedi tutti)