Elezioni in Francia e Grecia 9


Per qualche strano caso, il Corriere della Pravda e la Repubblica Sociale presentano la notizia utilizzando le foto della stessa bellissima francesina, quasi a farci pensare che dopo quell’antipatico nanetto di Sarkozy con  la Carlà tirata a morte, la Francia futura ha gli occhi, i capelli e la bocca fatata di questo splendore di ragazza il cui nome vorrei conoscere solo per poterlo sussurrare fra me e me nelle notti di tempesta quando luna e stelle sono oscurate dalle nubi e la pioggia e il vento scuotono il mare spumeggiante.

Domani, grazie al sempre attento Massimo Marino, MC pubblicherà un articolo molto più serio e completo sul mutare del quadro politico europeo. Io, è domenica sera, ho solo voglia di cazzeggiare, al punto che delle due disperate prime pagine dei giornaloni nazionali, alla fine mi sono limitato a notare solo ed esclusivamente questo piccolo gioiello di persona della cui bellezza e del cui ardore sono ormai perdutamente innamorato. Mi spiace per Katy, ma tra noi tutto è finito (forse) mentre sono contento per Gilda che avrà l’occasione per darmi di nuovo del rincoglionito (e me ne ha dette anche di peggio in privato).

Insomma, la Francia va a sinistra dicono i giornaloni. La Grecia, invece, va un po’ a sinistra e un po’ a destra, i soliti fancazzisti. Poi forse toccherà alla Merkel e, prima o poi, anche qui cambierà qualcosa. Non fosse altro perché la Morte vota pure lei.

Insomma, arriva il freddo, quello vero, che i vecchiacci come me hanno incominciato a sentire già un paio d’anni fa. Vecchi equilibri che si rompono e nuove forze che vorranno dimostrare che si possono risolvere i problemi rompendo col passato e con i patti sottoscritti. Sono cazzi amari, amarissimi, ma erano inevitabili.

Tornerà l’estate. Questo è poco, ma sicuro. E sarà una bella estate dove gli occhi del mio novo amore francese, magari un po’ segnati, ma sempre belli, guarderanno una nuova Europa. Meno ricca, ma più serena? Speriamo. Si scannino in Cina per la televisione full hd. A me piacerebbe che nel cuore antico del mondo si riuscisse a trovare un equilibrio nuovo che vada oltre lo sfascio che abbiamo combinato noi.

Se dipendesse solo da me e dai vecchi di merda come me non ci spererei nemmeno un po’, ma il futuro è di Nadine  (ho deciso di chiamarla Nadine) e, forse, sottolineo forse, ce la possono fare.


9 commenti su “Elezioni in Francia e Grecia

  • silvio

    Fancazzisti o no, i greci pensano che per stare alla pari con gli altri europei nel XXI secolo sia sufficiente snocciolare i nomi dei pensatori che loro hanno avuto nei secoli p.e.V. mentre gli altri stavano ancora a trombare le capre. Così come, d’altro canto, troppi italiani pensano che si possa tuttora campare sui meriti di Leonardo, Galileo, Michelangelo e compagnia bella.
    In realtà sul menù di oggi siamo liberi di scegliere tra merda, sterco, letame oppure guano. Chi può, emigri senza pentimenti di sorta.

  • doxaliber

    La moretta ora è stata scalzata da una più scialba biondina. Naturalmente sia su repubblica che su corriere, inquietante, ma si mettono d’accordo?

  • Gilda

    rincoglionito lo hai detto tu, ma posso fare di peggio. peggio di quanto fai già da solo 🙂

    “Se dipendesse solo da me e dai vecchi di merda come me non ci spererei nemmeno un po’, ma il futuro è di Nadine (ho deciso di chiamarla Nadine) e, forse, sottolineo forse, ce la possono fare.”
    certe volte mi chiedo quante generazioni possano aver formulato lo stesso inconsapevole pensiero…

  • Vittorio Mori

    “A me piacerebbe che nel cuore antico del mondo si riuscisse a trovare un equilibrio nuovo che vada oltre lo sfascio che abbiamo combinato noi.” – parole Sante.

    Però preferisco le bionde, checcepossofà 🙂

    • Debora

      Tranquillo, non ce da scegliere, è solo questione di gusti.
      Le bionde pare siano più consapevoli del loro fascino, forse sono più appariscenti

    • Debora

      Tranquillo, non c’e’ da scegliere, è solo questione di gusti.
      Le bionde pare siano più consapevoli del loro fascino, forse sono più appariscenti

  • silvio

    Nella prima foto Nadine (o Canine, considerati i suoi denti aguzzi) ricorda molto la giovane cantante ceco-polacca Ewa Farna.

I commenti sono chiusi.