E’ Necessario Sapere Tutto?


3 Flares Twitter 1 Facebook 1 Google+ 1 Email -- 3 Flares ×

Il tempo stimato per la lettura di questo post è 4 minuti. Concedili a te stesso.

Attenzione, su Mentecritica scrivono diversi autori. "E’ Necessario Sapere Tutto?" è stato scritto da Un Lettore di Mentecritica. Ogni autore ha la sua opinione personale che non sempre corrisponde a quella del curatore del sito. La pubblicazione non è sinonimo di condivisione delle opinioni e si pubblica ad esclusiva condizione che siano rispettate queste regole. Il sito mentecritica.net non ha fini di lucro, è gestito su base volontaria ed a spese del curatore. Il sito non è aggregato a partiti o movimenti e non sostiene nessuna organizzazione politica.



copertinas

E' uscito l'ebook di Comandante Nebbia.

Ti interessa?

Clicca qui.




N.d.R. per rispetto allo sforzo fatto da chi non conosce la nostra lingua, gli errori nel testo (pochi per la verità), non sono stati corretti. I commenti da maestrino con la penna rossa saranno classificati come spam. Grazie

§

Cominciamo a dire prima di tutto che non sono Italiano. Sono Albanese. Questo secondo i dati identificativi ,perchè io non lo so più visto che vivo da piu tempo qua che in albania e sinceramente non me ne frega un bel nulla. Non ho studiato per ciò faccio ancora confusione con le doppie, accenti, apostrofi e quant’altro quindi non rompetemi per la scrittura e la grammatica da NON professore. Spero solo che arrivi il concetto.
Si sono scritte pagine e pagine sugli uomini che hanno lasciato il segno nella storia. Tutt’ora siamo qua a osanarci per venerarli per la grandezza e lo facciamo e l’abbiamo sempre fatto con troppa precisione dando un punto di riferimento e di paragone. E’ proprio questo il mio dubbio. E se la smettessimo di ricordarli?

L’uomo ha sempre emulato e quando emula lo fa nel bene e nel male. Ha sempre cercato di fare di più del predecessore in ogni campo della vita. Prendi non so, la piramide di Cheope. Ha fatto una cosa maestosa e l’ha fatto con amore per la sua amata, ma l’ha fatto sopratutto per essere ricordato nel tempo più degli altri prima di lui e l’ha fatto anche se sapeva che avrebbe usato 20.000 schiavi. Se noi non fossimo stato li a calibrarlo e dato ogni tipo di detaglio non si sarebbe arrivati a costruire la torre eiffel ancora più grande con altretanto schiavi, torri gemelle e cosi fino a burj khalifa solo per essere ricordati. E questo era solo il lato positivo.

Il lato negativo inizia quando si comincia a parlare di conquiste per il potere a cominciare con L’Impero Romano che ha conquistato dal Regno Unito al nord Africa per finire in Asia occidentale e l’ha fatto commettendo praticamente delle barbarie piu atroci che l’uomo ricorda anche se in alcune zone ha portato civiltà dove non c’era. Se nessuno ne avesse parlato nei libri di storia forse ci saremmo risparmiato Gengis Khan che per lasciare di piu il segno ha conquistato quasi mezzo mondo con ancora piu violenza. Continuando cosi ci avremmo risparmiato i teste di cazzo come Hitler vari che si sono succeduti. Perchè alcuni prendono pure il premio Nobel ma la sostanza non cambia.

Quindi facciamo attenzione a venerare la gente nei libri di storia sopratutto dando il punto di paragone anche se hanno fatto anche delle belle cose come EinStein che ci regala la teoria della relatività e nel fratempo ci troviamo con la bomba atomica o grandi scrittori e poi ci tocca subirci Bruno Vespa o i grandi statisti italiani e non ,perchè c’è sempre qualche faccia da pirla e qua non faccio nomi che per essere il più grande “STATISTA” di tutti i tempi e per lasciare il segno ne commette di ogni. (stessa cosa per i “Re” e “Santi”…..capisci a me)
Forse io dico cosi perchè a me la storia del “ricordiamo per non commettere gli stessi errori” m’è sempre sembrata cagata pazzesaca. Se uno non sa come si ammazzano i nemici, non dico che non può succedere che ne ammazzano di nuovo ma probabilmente lo faranno di meno o non ammazzeranno e subito dopo pisceranno sui cadaveri(vedi i soldati usa) o ammazzeranno e mangeranno il cuore ancora pulsante (vedi ribelle siriano). Prechè l’uomo vuol lasciare il segno non c’è niente da fare. Perchè esiste la cronaca nera ,ma esiste pure il porta a porta con il plastico o il pomeriggio 5 che se possono ci contano pure le goce del sangue per ogni omicidio. Certe cose bisogna lasciarle solo agli addetti ai lavori. Posso anche far finta di capire chi lo guarda ,ma tu che lo fai vedere non eh.

Tornando a noi per cominciare ad avere una svolta forse bisognerebbe far sparire quasi un terzo delle parole e non sto ad elencarle dai dizionari e una grand parte dei libri di storia o se proprio dobbiamo farlo dobbiamo insegnarli solo cose di buon senso e gente decente. Solo facendo cosi non so dire quanto ma un bel po’ e cercando di non mettere addosso sto spirito di competizione del cazzo alle nuove generazioni forse si potrà vedere qualche miglioramento.
Per quelli che si chiederanno: e l’evoluzione? dico che potremmo farlo qaulche sacrificio per stare meglio, o no? Tanto ‘ndo cazzo vai se ti autodistrugi con questo ritmo?
Qualcun’altro dirà ,ma se non tu fossi a conoscenza di certe letture forse non saresti arrivato neanche a scrivere ciò che hai scritto. E’ vero, ma il mio era solo un piccolo dubbio che ne avrei fatto a meno volentieri e vi avrei risparmiato sta boiata, Però la mentecritica e cosi attraente che ha fatto scrivere per sino un’ignorantello come me.

 

Di Arian Halili



Questo lettore ha risposto all’appello di MC che cerca nuovi autori


3 Flares Twitter 1 Facebook 1 Google+ 1 Email -- 3 Flares ×

Ultimo aggiornamento di: il .