Default Italia – Il Destino Nelle Parole 3


“La vittoria è vicina.” (…) “Sara’ una battaglia lunga e pesante ma il risultato finale sarà la vittoria. Bisogna essere pazienti: piu’ il nemico subira’ perdite, piu’ ci bombarderà. La lezione che state dando al nemico gli impedira’ di riprovarci di nuovo”.

Saddam Hussein ad Al Jazeera, 23 marzo 2003.

Saddam Hussein, Baghdad, 30 dicembre 2006.

Saddam Hussein, Baghdad, 30 dicembre 2006.

“Non ce ne andremo dalla nostra terra e la libereremo.” (…) “Inevitabilmente saranno sconfitti. State combattendo un popolo che non vi ha chiamato. La Libia è diventata un inferno per i nemici.” (…) “Tutte le città libiche si ribelleranno e noi elimineremo tutti i traditori che collaborano con l’America e l’alleanza crociata. Noi resteremo vivi e voi morirete. Fallirete. Non abbiamo paura. La nostra vittoria è inevitabile. Siamo preparati a una lunga guerra per difendere il nostro onore. Sarete sconfitti e vi ritirerete”.

Mu’ammar Gheddafi, Tripoli, 20 marzo 2003.

Mu'ammar Gheddafi, Sirte, 20 ottobre 2011

Mu’ammar Gheddafi, Sirte, 20 ottobre 2011.

“Bisogna andare avanti con la riforma della giustizia, del fisco, dell’architettura costituzionale e con le intercettazioni.” (…) “Votiamo la fiducia ma valuteremo ogni singolo provvedimento e comunque diremo no a nuove tasse e a una patrimoniale.” (…) “(il governo di Monti durerà, cit.) quello che decideremo noi.”

Silvio Berlusconi, Roma, 16 novembre 2011.

Spiace solo che non abbia ragliato a marzo.


Informazioni su Contributo redazionale

A seguito di un attacco hacker il database degli autori degli articoli di MC è stato compromesso. Questo articolo è stato scritto da un contributore di MC, ma non è stato possibile risalire a chi. L'autore, se lo ritiene opportuno e necessario, può richiedere la ri attribuzione del contenuto via contatti del sito.

3 commenti su “Default Italia – Il Destino Nelle Parole

I commenti sono chiusi.