Default Italia, 42 Giorni al Fallimento: La Lettera Segreta della BCE 12


Se non fosse un disastro ci sarebbe quasi da ridere. Stamattina il Corriere pubblica la “lettera segreta” che la BCE avrebbe inviato al nostro governo il 5 agosto scorso.
Leggerla è uno spasso. Da una parte si capisce che, a parte le cosette gentili dette ufficialmente, la BCE sa bene che la situazione italiana è disperata non per motivi contingenti, ma per motivi strutturali. Le misure “suggerite” nella lettera sono una vera e propria rivoluzione. Se se ne applicasse la metà, questo sarebbe un paese completamente differente da quello che è oggi: libertà nei licenziamenti, ma misure di sostegno sociale per aumentare la mobilità dei lavoratori; maggiore concorrenza, quindi abolizione degli ordini professionali, delle licenze a numero chiuso (taxi compresi) o di figure inutili e sorpassate come i notai. Insomma, la Svezia.
E’ evidente che l’Italia non è pronta ad una rivoluzione culturale di questo tipo e che, per esclusiva colpa degli italiani e della loro classe dirigente, è destinata a soccombere in tempi brevissimi.

La tormenta sta montando e l‘inverno si avvicina a passi da gigante. In Grecia, nonostante le affermazioni ufficiali, inizia la rivolta popolare. Rivolta popolare che dovrebbe scatenarsi in primis verso gli stessi greci che per anni hanno goduto tutti di un lassismo sulla spesa pubblica con il quale si sono ingrassati, e solo noi li possiamo veramente capire. 2 milioni di dipendenti pubblici in un paese che fa 11 milioni di abitanti, non è solo ridicolo, è tragico. In Italia 6 italiani su 10 vivono di politica. Non stiamo messi affatto meglio.  Ora la situazione è così tesa che se iniziano a scapparci i morti, tutto il castello di tranquillità che i media e le autorità stanno costruendo rischia di crollare rovinosamente. Su questo sito abbiamo fatto un gioco e tentato di immaginare l’involuzione di un sistema sociale a fronte di una terribile crisi economica. Quelle righe raccontano di un’apocalisse sistemica che fa apparire le parole di Rastani, il trader imbucato alla BBC, una mezza favoletta per bambini deficienti.

Il disordine ed il caos sono la peggiore malattia per chi non è vaccinato e non è in grado di affrontarli. Kurt ci ha raccontato di quanto diverso possa diventare il mondo e di come possa cambiare la scala dei valori. Leggete quel contributo e speriamo che, tutti insieme, si possa evitare la tempesta.


12 commenti su “Default Italia, 42 Giorni al Fallimento: La Lettera Segreta della BCE

I commenti sono chiusi.