Compriamo un Biglietto per l’Africa a Veltroni 3


Innanzitutto il contesto : Agosto 2007, Cazzullo, giornalista del Corriere della Sera, intervista Francesco De Gregori, amico da sempre di Walter Veltroni,che  annuncia che alle primarie del PD avrebbe votato per Rosy Bindi.
Sono gli ultimi mesi del mandato del nostro Uolter come sindaco di Roma e si prospetta la sua candidatura alle primarie.
Nel corso dell’intervista De Gregori racconta “…io lo prendevo in giro ( Veltroni) per la storia dell’Africa – “Guarda Walter che non ci crede nessuno ” , lui teneva il punto : ” Ti dico che vado in Africa” . Almeno su questo punto, per ora, ho avuto ragione io…” , concludeva De Gregori.

Ora, sappiamo tutti che la coerenza è una virtù scarsamente frequentata dai politici italiani ma questa marcia indietro di Uolter, l’Obama ( bianco) de noantri, francamente mi riempie di delusione.
Evidentemente c’è qualcosa che ha impedito a Uolter di realizzare il suo sogno, assistere bambini, malati ecc. ecc. in quel bellissimo e infelice continente.
Che siano motivi economici?

Il biglietto aereo per l’Africa, si sa, costa caro e, dunque, lancio una proposta : tassiamoci per 5 euro e compriamo il biglietto  per poter realizzare il sogno di una vita di Uolter, facciamo una carrrambata e rendiamo felice un uomo.
Sono convinto che tutto il popolo della sinistra accorrerà all’aereoporto per salutarlo e per sincerarsi che salga davvero su quell’aereo.
Chi ci sta?


3 commenti su “Compriamo un Biglietto per l’Africa a Veltroni

I commenti sono chiusi.