Gaza: Come ti “cucino” la notizia 9


A volte non c’è bisogno di leggere gli articoli per capire se ci troviamo di fronte alla mistificazione, e non all’informazione. Lo abbiamo già visto qui. Esamineremo brevemente come le testate del mainstream italiano hanno mistificato le notizie relative all’attuale conflitto di Gaza.

Lo faremo guardando soltanto alle immagini e all’importazione grafica delle notizie.

 

Il Corriere presenta la notizia del conflitto con un’immagine di civili israeliani in un rifugio. Il punto di vista da cui il Corriere racconta la vicenda è appunto quello israeliano: ciò è piuttosto squilibrato, non fosse altro per la diversa gravità dei bombardamenti da un parte e dall’altra, ma non porta a oscurare del tutto la parte palestinese.

Prima pagina Corriere

Già La Stampa è peggio: ancora una foto, drammatica, che dà conto solo del lato israeliano della vicenda, i morti palestinesi sono confinati in alto a destra e in caratteri piccoli e il tutto è accompagnato dall’editoriale “Vivere sotto l’incubo dei missili”. Ovviamente dell’incubo di vivere nel ghetto di Gaza alla mercé delle bombe incendiarie non c’è traccia. A leggere la Stampa sembra quasi che  i bombardamenti riguardino unicamente Israele. I palestinesi scompaiono.

Prima pagina Stampa

Ma il capolavoro lo fa la Repubblica.

continua a pagina 2


9 commenti su “Gaza: Come ti “cucino” la notizia

I commenti sono chiusi.