Category Archives : Storia e Memoria


Il giorno della memoria inutile

Fra qualche giorno il calendario dirà che dobbiamo indignarci ricordando quello che i nazisti fecero agli ebrei con la scusa della seconda guerra mondiale. Qualcuno, magari uno di quelli che si inventa le campagne per le caramelle che ti fanno gelare la lingua quando le succhi, ha proposto questa cosa […]

Apocalypse di inSOLense http://insolense.deviantart.com/

Capture

I Nemici Esistono – 2

Ogni volta che la furia dell’oscurantismo religioso o politico (che poi religione e politica si differenziano solo per la data di delivery prevista per ciò che promettono) si paventa nelle sue forme più cruente, io ripropongo “I nemici Esistono“, post al quale anche alla luce di quello che è successo […]


Nota a margine sulle note di Pino Daniele

Non sai( già) quanto mi manchi Non aveva più un cazzo da dire Pino Daniele. Lo sappiamo tutti. Facciamo finta di scordarcelo, facevamo finta, perché Pino era uno di noi. Non aveva più un cazzo da cantare. Il suo pop era diventato banale, la sua melodia compiaciuta, la sua aria […]

the view outside a dark mind - Marius Vieth http://www.mariusvieth.com/

mafiamerda

Sfogo notturno di uno che ricorda.

Niente,volevo fare un articolo serio relativo al caso di Alemanno e della cosca fascista-mafiosa che spadroneggia a Roma,magari collegandolo a questo mio post e facendo un ragionamento puntuale (ma di parte,perchè quando si ragiona di fascismo e di mafia bisogna sempre mettere bene in chiaro in quale campo si è schierati) sui […]


20 Agosto 1977

Qualcuno racconta che sia stata una giornata normale, calda e soleggiata fin verso le 18. Dopodichè Domineddio aprì le cateratte del cielo e su Novara imperversò un temporale di dimensioni piuttosto interessanti. Se lo ricordano ancora oggi, da queste parti: tegole volate a terra, rami e rametti a invadere i […]

daddy-daughter-love

Napoli_camorra17-2

Il viaggio rinviato (a Massimo Troisi)

Sul display del PC, appollaiato sulla scrivania, occhieggia una mail. Mittente: Ananke. Oggetto: cessazione attività. Cloto, contenta di non essere costretta a filare un altro Fuso (quel giorno, le nascite erano state fin troppe), inoltra frettolosamente la mail a Lachesi. Quest’ultima, che a forza di avere a che fare con i numeri ( […]


La corsa rosa

E’ mattina, e la primavera incalza forte il cielo del quartiere. L’autobus giallo con la scritta scura sta arrivando a passo lento. Lui lo aspetta sereno, con un bel sorriso sul volto paffuto e un po’ scurito dalle troppe poche nuvole del giorno prima. Oggi la prende volentieri la sua […]


pompei_caldarium

Di “Una modesta Proposta”: come tutelare i beni culturali italiani

“A modest proposal”, di Jonathan Swift, è un pamphlet in cui l’illustre scrittore proponeva una possibile soluzione al problema dell’allora indigente e denutrita prole irlandese, piuttosto numerosa. Per coloro che non conoscessero il genere, un pamphlet è un saggio su temi d’attualità con una trattazione sarcastica e irriverente, spesso quasi […]


La femena, ’l diaul e la bestia

DeMartens si piccava con orgoglio di saper trovare funghi anche d’inverno sotto la neve. Aveva i suoi posti segreti, qualche vecchia staccionata, un ceppo, un certo prato dalla particolare esposizione… insomma da lui eri sempre sicuro di mangiare funghi, spesso freschi, in qualunque stagione. Magro e nerboruto per tutta la […]

Wallpapers-books-to-read-15859038-1024-768

foto

Continua a dormire, partigiano.

E’ l’11 marzo del 1945 e Berto, 30enne partigiano comandante della Brigata Crespi, cammina sul sentiero per Cascina La Riassa, contento e felice perché sa che di li a poco la guerra finirà. Ha combattuto con onore sulle montagne. Ha visto amici e compagni morti tra le sue braccia. Ha […]


Le foibe. I vinti

Ricorre oggi la giornata alla memoria delle vittime delle foibe. Una giornata creata “postuma”, decenni dopo ai fatti. E soprattutto per decenni non esistita nella memoria, se non di chi l’aveva vissuta nell’orrore e tenuta per anni nella solitudine del cuore, quasi a fare ammenda e espiazione della colpa di […]

466196_afrika_zanzibar_tanzaniya_indijskij_2048x1376_(www.GdeFon.ru)

Professione-disoccupato2

Bullismo nella Scuola Italiana: L’Unione Sovietica Sapeva Tutto dal 1984

Probabilmente il KGB aveva infiltrato da tempo i suoi uomini nella vetusta e polverosa struttura della scuola italiana. Chissà quanti grigi professori dall’aspetto austero e timide maestrine erano, in realtà, dei biechi agenti segreti al soldo dello spietato servizio segreto russo. Fatto sta che il Cremlino, già nel 1984, aveva […]