letti da voi


Credo di non aver avuto più di dieci, dodici anni, ma ero già uno sfigato. Ero grasso, più di oggi, avevo già gli occhiali, giocavo una merda a pallone e parlavo usando vocaboli che i miei “amichetti” non capivano.I ragazzi del circondario avevano adottato un cane, una specie di versione anoressica di un meticcio di cane lupo, a cui avevano dato il nome di Rocky. In realtà Rocky era una femmina, come si ebbe modo di scoprire all’atto della prima copula in cui fu coinvolta. Per cui, da allora, i ragazzi la chiamavano con lunghe grida che facevano più o […]

Rockya


34
Tua madre non vuole che ti scriva cose difficili, o meglio, che ti scriva in maniera difficile cose che di per sé sono semplici.Tutto sommato ha ragione. Voi donne siete più essenziali. Persino quando commettete reati lo fate andando al sodo, senza la necessità di confermare continuamente a voi stesse che siete le dominatrici del gruppo.A voi interessa il risultato, non la posizione. Ok, allora proviamoci. Certo non è facile. In genere scrivo fesserie, ma lo faccio in maniera difficile, così molti pensano che siano cose intelligenti, ma con te, almeno adesso, non ne ho bisogno perché qualsiasi cosa scriva […]

DueUno ZeroOtto