attualità


Dico quello che, in questa situazione, mi sarei aspettato accadesse, che non è successo e che sono sicuro che non succederà. Mi sarei aspettato che una qualsiasi forza politica, una qualsiasi, si fosse affacciata al proscenio pubblico dicendo: “Visto che questa legge non era fatta per designare un vincitore, noi proponiamo cinque punti da portare a termine nei prossimi cinque anni. I punti sono i seguenti (è solo un esempio, metteteci quello che vi pare): Una legge elettorale che garantisca un ragionevole rapporto tra rappresentanza e governabilità. La definizione di una politica chiara e trasparente sull’immigrazione che concili i principi […]

Il Futuro Prossimo Venturo


Grazie a uno dei miei contatti facebook, ho letto la storia che racconta il signor Marco Fanti che ringrazio perché mi ha fatto conoscere qualcosa di nuovo. In poche parole, un signore di nome McArthur Wheeler che aveva letto del giochino per bambini di scrivere lettere segrete con il succo di limone, si era convinto che spalmandosi la faccia di succo di limone si diventasse invisibili alle telecamere e alle macchine fotografiche. Allo scopo si era fatto anche un selfie con una polaroid (stiamo parlando degli anni 90) che, per qualche motivo tecnico (pellicola scaduta, problemi nell’auto sviluppo o sovraesposizione) […]

La Cretinaggine al Potere


In passato, l’obiettivo dichiarato della cultura era il miglioramento dell’uomo. Ideologia e religione avevano, ciascuna con i suoi mezzi, lo scopo di promuovere la crescita spirituale e civica delle persone per condurre l’umanità verso quello che politica e religione consideravano la loro versione di Parusia. Oggi la cultura la fanno i mezzi di comunicazione di massa e, sempre più, questa si diffonde attraverso la rete, la magica Internet. Il motivo è semplice. Se uno guarda la TV attraverso l’antenna sul tetto o compra il giornale in edicola, sa solo lui quello che guarda o legge. Se invece l’interazione avviene tramite […]

Assediato dai cavatappi



La vita mi ha messo nella condizione di dover assistere una persona con grave disabilità. Il nostro paese offre una serie di opzioni per agevolare questo compito oneroso soprattutto dal punto di vista emozionale. Uno di questi strumenti è la legge 104 che tutela le persone nella mia condizione e offre ai truffatori la possibilità di fregare stato e datore di lavoro abusandola violentemente. Ma non è del lerciume umano che voglio parlare ora. A quello mi sono rassegnato. Anzi, forse proprio in seguito alla vicenda che sto vivendo, il mio giudizio sulle persone è oggettivamente migliorato. Voglio parlare della […]

Tagliare la gola alla burocrazia


Nella società connessa, quella di facebook, twitter, whatsapp e degli acquisti on line, la riflessione e la capacità critica sono sono valori negativi. Vere e proprie bombe innescate. I contenuti devono essere brevi, con parole semplici ed elementari indirizzabili facilmente dai motori di ricerca, corredati da immagini esplicite, preferibilmente a sfondo sessuale. I titoli devono promettere emozioni forti, informazioni riservate, possibilità inusitate per prevalere nella gara verso l’eccezionale, il nuovo, l’emozionante. Le scelte possibili devono essere limitate, facilmente individuabili, intercettabili istintivamente, veloci. La moltiplicazione delle alternative non incoraggia il click, l’acquisto, la ricezione del contenuto. Chi produce contenuti fruibili on […]

la Cretinaggine Ricorsiva


La politica è un circo dove tutti, ma proprio tutti, fanno il loro numero per accattivarsi la benevolenza del pubblico. C’è il prestigiatore, l’acrobata, il domatore, la cavallerizza e l’ammaestratore di cagnolini. Quando entrano in scena berlusconi e renzi vuol dire che è arrivato il momento dei pagliacci. Il loro numero non deve spaventare, meravigliare o far pensare. Deve solo far ridere di quell’umorismo greve ed elementare che si nutre del secchio d’acqua versato sulla testa, della legnata col bastone di gomma e della caduta dopo lo sgambetto. Quando il circo fa tappa in Sicilia, poi, i pagliacci si esibiscono […]

La Grande Tournée



Andavo allo stadio da bambino. Mi ci portava mio zio. Crescendo, nonostante il ricordo di quella persona che ora è morta, mi sono progressivamente dissociato dal calcio. Prima di tutto è ovunque. Nove su dieci, se fai un giro dei canali in TV c’è una partita. Poi ha troppe pause: ogni minuto un tizio tatuato cade a terra e si rotola tra atroci tormenti. Deve entrare la barella, gli devono spruzzare lo spray, poi deve allontanarsi zoppicante e poi, appena fuori campo, si deve sbracciare per rientrare. Poi non capisco più il tifo. Da bambini, quando uno non capisce un […]

Il Bestiario di Anna Frank


Ho maturato una convinzione personale molto solida e voglio discuterla con quelli, tra voi, che vorranno farlo. Secondo ciò che vedo, l’idea di Europa come soggetto politico, se pure mai esistita realmente, è prossima alla fine. E quando parlo di prossima alla fine immagino un orizzonte temporale che non supera i cinque/sette anni perché il fenomeno diventi completamente evidente ed operativo. So che dovrei giustificare un’affermazione come questa, esporre dati, teorie socio economiche a supporto, riferirmi a fatti concreti, ma questa non è una “lucida analisi” di quelle che si possono leggere sul Financial Times o su Il Sole Ventiquattr’ore. […]

A Long Cold Winter


In genere cerco di non dare giudizi sull’aspetto fisico di uomini e donne. Non sono buono, sono solo parte in causa. Sono stato giudicato per tutta la mia vita. Rumorosamente, silenziosamente, sardonicamente o platealmente, tanti, tante, anzi tantissime, hanno avuto da ridire sul mio aspetto fisico per il quale ho subito anche concreta discriminazione. Per questo, spesso taccio ciò che i miei occhi vedono, cerco di andare oltre la prima impressione e non incoraggio e non condivido socials basati sull’aspetto dei soggetti coinvolti. Tutto questo per dire che ciò che scriverò sulla foto che allego non è un commento estetico. […]

Il Volto Nuovo della Politica Italiana