Breve (non tanto) comunicazione di servizio


A chiunque possa interessare:
Ciao, sto cercando di mettere un po’ d’ordine nella mia attività di condivisione sociale su facebook, twitter e il blog mentecritica.net.
Da oggi cercherò di organizzarmi come segue. Se vi interessa quello che scrivo o interagire con me, regolatevi di conseguenza.

Profilo personale di facebook Gianalessio Ridolfi Pacifici: lo userò per condividere foto e contenuti di carattere narrativo: Data la natura più personale, i contenuti saranno da adesso in poi condivisi solo con gli “amici di facebook”. Se vi interessa seguirmi, chiedete di essere aggiunti. Accetterò volentieri.

Pagina facebook MenteCritica: lo userò per pubblicare scritti di attualità, politica, articoli di carattere scientifico e discutere con voi. Ci sono già oltre 3400 iscritti e data la natura delle mie posizioni poco ortodosse, si può considerare una comunità di persone pronte a tutto. Iscrivetevi se vi va.

Profilo twitter Comandante Nebbia: Verranno condivisi in automatico il link ai contenuti della pagina facebook MenteCritica più qualche battuta nei limiti imposti dai 140 caratteri. Nonostante io non sia un campione di umorismo ed abbia la tendenza a dilagare quando scrivo, il profilo twitter è seguito da oltre 70.000 utenti. Ci sono interessanti possibilità di interazione. Se vi interessa, seguitemi.

Blog www.mentecritica.net : sono pagine dove, insieme ad altri, abbiamo scritto un pezzo della breve storia digitale del nostro paese. I contenuti pubblicati su mentecritica.net sono stati letti da diversi milioni di persone e riportati da personaggioni del calibro di Beppe Grillo e Andrea Scanzi senza citare le pubblicazioni su carta stampata e citazioni internazionali. Per lungo periodo Mentecritica.net è stato un punto di riferimento per gente che aveva voglia di andare oltre la prima idea che gli scoccava in mente e che non credeva nelle “questioni di principio”. Così come credo di aver intuito la potenza dello strumento blog ai suoi esordi, oggi ne profetizzo la morte. Il contenuto lungo, la “lucida analisi”, il precone, hanno fatto il loro tempo. Oggi la sfida è dire qualcosa di non banale in poche righe cercando di farsi spazio tra le fake news, le tette postate dalla solita bellona e i titoli del tipo “non crederete mai a quello che ha fatto questa persona”. Per questo il blog, tranne le ovvie eccezioni, è uno strumento andato. www.mentecritica.net è il museo dove espongo le mie ambizioni fallite, il reliquiario di un impegno civile che oggi ha assunto una forma meno intellettuale più operativa, il sacrario al grande amore della mia vita: mia figlia. Qualcosa tratto da lì lo ripropongo periodicamente sui vari social, ma il filo di decine di vite che su quelle pagine si sono intrecciate, è lì. Se vi va, seguitelo.
Fino a quando me lo potrò permettere, lo terrò in vita. Quando non potrò più, lo chiuderò.

Grazie e scusate per il pippone.
grp


Informazioni su Comandante Nebbia

Sono stato un uomo mediocre. Ho avuto mille paure segrete e le ho tenute nascoste sotto una coltre di ruvida violenza. Ho camminato a caso e qualche volta mi sono fermato quando non dovevo. Ho muti rimpianti, una rabbiosa rassegnazione e vivo di severi silenzi. Ho amato i pigri pomeriggi d’estate, le stanze ombrose con gli scuri abbassati e i giorni cupi dell’inverno più freddo, quando il cielo grigio minacciava pioggia e i primi lampi squarciavano l’orizzonte.