Bella Italia: Presa per il sedere 35


“Se il centrodestra dovesse vincere le elezioni, il prossimo governo avrà soltanto 12 ministri. Lo assicura il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi spiegando: “C’è una legge che dice che debbono esserci 12 ministri, noi rispetteremo questa legge”. La squadra di governo sarà composta in tutto, tra ministri, viceministri e sottosegretari, da 60 persone, aggiunge il Cavaliere.” (TGCOM Politica 8/2/2008)

“Sara’ il governo più contenuto della storia repubblicana – ‘Noi avremo 4 donne su un governo di dodici ministri’, ribadisce Berlusconi ospite di ‘Otto e mezzo’ su La7. ‘Il nostro governo – aggiunge – sarà il più contenuto nella storia della Repubblica dando l’esempio per ciò che riguarda il contenimento dei costi della politica’. Non ha voluto rivelare nomi, se non quello di Stefania Prestigiacomo, confermando che diventerà ministro in caso di vittoria del PdL.” (ANSA 10/4/2008)

“Silvio Berlusconi ha accettato l’incarico di formare un nuovo governo conferitogli dal presidente della Repubblica Napolitano. Al Capo dello Stato, Berlusconi ha presentato contestualmente all’accettazione dell’incarico, la lista dei ministri. Il quarto Governo Berlusconi, che giurerà domani pomeriggio intorno alle 17, e’ composto da 21 ministri: 12 con portafoglio e nove senza portafoglio. Gianni Letta sarà il sottosegretario alla presidenza.” (ANSA 7/5/2008)

I ministri alla fine sono 21. I 12 sventolati in campagna elettorale in realtà si sono rivelati essere quelli “con portafoglio”. Io, sinceramente, non l’avevo capita così, avevo inteso che se ne sarebbero visti complessivamente 12. Probabilmente mi sono distratto. Non dubito che Silvio l’avesse fin da subito intesa così. Errore mio.

Se faccio due conti, prendendo per buono almeno parte di quanto affermato da Berlusconi, il numero totale dei membri dell’esecutivo, una volta ultimati i lavori di composizione del Governo, dovrà essere di 60 elementi, quindi rimangono 39 posti da assegnare anzi, mi correggo, dobbiamo conteggiare il Presidente del Consiglio stesso ed il suo Sottosegretario, quindi arriviamo a 37. Riusciranno i nostri eroi a stringersi per farci stare tutti i vari viceministri e sottosegretari?

Attenzione, uno sguardo più attento mi fa notare che nel computo dei ministri ne manca uno…dov’è finito quello alla Sanità? Come mai non lo vedo da nessuna parte? E’ sparito!! Gioco di prestigio o semplice dimenticanza? In un paese dove la sanità pubblica è allo sfascio, come dobbiamo leggere questa eliminazione? Saremo tutti costretti per i prossimi 5 anni a scoppiare di salute? Grazie Silvio per il buon augurio.


Informazioni su Contributo redazionale

A seguito di un attacco hacker il database degli autori degli articoli di MC è stato compromesso. Questo articolo è stato scritto da un contributore di MC, ma non è stato possibile risalire a chi. L'autore, se lo ritiene opportuno e necessario, può richiedere la ri attribuzione del contenuto via contatti del sito.

35 commenti su “Bella Italia: Presa per il sedere

  • Cambiamo Pianeta

    Vi chiedo immediatamente scusa, ma con il poco tempo che ho mi capita di dover scrivere gli articoli a pezzi e, magari, dopo un pò avere la necessità di apportare piccole modifiche o aggiunte per arrivare ad una versione definitiva…inserisco quindi qui, come commento, un’analisi aritmetica della sparata prettamente elettorale sul numero di ministri e presenza femminile:

    egli afferma che vi saranno “4 donne su 12 ministri”…se stava parlando dei soli ministri con portafoglio, allora la frase dovrebbe essere corretta con “2 donne su 12 ministri”…ma il 4 nella sua uscita c’è e non lo si può trascurare…infatti 4 donne al governo le ha messe, ma su un totale di 21 (2 appunto con portafoglio e 2 senza)…insomma, indipendentemente da come la si osserva, nella frase di Silvio c’è celata la fregatura premeditata!!

  • didychan

    Il ministro della sanità misteriosamente scomparso, è riapparso ieri quando Berlusconi ha accennato, così, per caso, che lo darà a Michela Brambilla.
    Perchè non è stato inserito tra i mitici 21?

  • cruman

    bah, mi sembra un po’ un attaccarsi a tutto.
    i ministri con portafoglio sono 12, cinque in meno del governo prodi (che non mi sembra un calo da poco) e quelli senza portafoglio sono gli stessi.

    la compagine di governo conta 60 persone, il governo prodi ne contava un centinaio (e ricordo che aveva promesso in campagna elettorale una diminuzione rispetto al governo precedente mentre alla fine li ha aumentati, quindi non vedo questa rovina, sempre in mano a bella gente stiamo). Mi sembra che dopo tutto ciò che è venuto fuori sullo scandalo dei costi della politica, almeno in questo senso qualcosa si sia fatto. una riduzione del 40% mi sembra quantomeno degna di nota.
    poi se vogliamo dire ma le 4 donne dovevano avere il portafogli (di coccodrillo almeno) va be’, mi sembra un po’ stare a cavillare.
    Che poi i politici promettano a vanvera non è una novità e soprattutto non è una caratteristica di una sola parte.

    Al di là del fatto che abbiamo nani e ballerine a governare il paese, il problema di ciò che è stato detto qua e là mi sembra il meno, confronto a 40 persone e relativi portaborse che peseranno meno sui nostri debiti.

    almeno credo.

  • Doxaliber

    Comunque 17 Ministri mi sembrano sempre troppi. In verità se il quadro politico fosse “semplificato”, come dicevano i giornali, probabilmente Berlusconi sarebbe riuscito a contenere il numero dei Ministri, ma la verità è che il Governo Berlusconi, solo in percentuale “leggermente minore” rispetto al Governo Prodi, deve accontentare una marea di partitini (alcuni elettoralmente confluiti nel PDL). Prodi ha fatto peggio solo perché aveva molti più partiti “fondamentali” a cui dover dare conto, praticamente tutti quelli dello schieramento. La dimenticanza sul Ministero della Sanità fa pensare.

  • Oris

    @dox ecco mi hai sciupato la battuta ad effetto. il mio commento inutile era per cruman.

  • cruman

    sì decisamente doxa, prodi doveva accontentare 9 partiti berlusconi 3

    al di là del merito di essere riuscito a fare un governo con 3 partiti (cosa che in italia non accadeva da millenni), merito che comunque gli va riconosciuto, resta evidente che le cose non cambiano di sicuro.

  • Cambiamo Pianeta

    Beh, direi proprio di no…al di là del numero di partiti, restano assolutamente invariate le logiche seguite per la formazione del governo…in sostanza, se non cambia la mentalità, il resto non conta!!

  • cruman

    appunto…era ciò che intendevo con il mio primo commento: se ci limitiamo a guardare chi dice cosa, in 60 anni di repubblica avremmo da raccontare per circa 60 anni.

    la sostanza è un’altra e cioè che è la stessa….chiaro no?

  • Sara

    Ho visto in tv che Sacconi è ministro per lavoro e salute…Magari “salute” è il neologismo che sostituisce l’obsoleta e troppo seria “sanità”

  • Cambiamo Pianeta

    Lampante, direi.
    Può effettivamente sembrare che questo mio post sia un cavillare sulle affermazioni e sulle sparate del simpatico ArcorMan…ma in effetti è una costatazione del fatto che continua imperterrito a pigliare tutti PALESEMENTE per il culo…sistematicamente…costantemente…clamorosamente…e, forse, è importante metterlo nero su bianco.
    Il titolo originale dell’articolo in realtà è “Bella Italia: presa per il culo nr. 1″…cercherò di tenere il conto…che poi presenterò a Silviuccio.

  • Adetrax

    La Brambilla dovrebbe essere viceministro alla Sanita’ almeno da questa lista preliminare.

    Pare che abbia dichiarato che l’incarico la “soddisfa pienamente”, certamente l’esperienza fatta con i veterinari dei i suoi cani, gli studi filosofici e il piglio imprenditoriale aiuteranno a dare adeguate risposte alle banali richieste dei cittadini.

    Piuttosto, ho notato che un paio di oscuri personaggi sono adibiti ai rapporti fra Parlamento e altre istituzioni locali: abbiamo i “consigliori” in Parlamento.

  • Fully

    Il numero dei ministri è stabilito dalla legge Finanziaria 2007 che ha ripristinato quanto già previsto dalla Legge Bassanini, poi modificata per i motivi di spartizione polipartitica che tutti conosciamo.
    I ministeri sono, per definizione, quelli che costituiscono centri di spesa nell’ambito della legge di bilancio. Per questo sono chiamati “con portafoglio” (il coccodrillo lo usano in genere per piangere). I ministri c.d. senza portafoglio sono quelli che assumono deleghe (previste per legge) da altri ministeri senza però detenere potere di spesa.
    La Salute (ex Sanità) è un dipartimento interno al ministero del Welfare, in questo governo sarà – a quanto pare – delegato al sottosegretario (vice ministro) Brambilla. Ricordo che la gran parte della Sanità, in Italia, è decentrata: sono le Regioni che ne curano la gestione da molto prima che la riforma del titolo V della Costituzione introducesse nel 2001 il federalismo (governo Amato). A livello centrale sono rimasti solo gli indirizzi politici generali.
    Questo per la precisione.
    Se poi ci si vuol divertire sbattendo acqua, allora divertiamoci pure.

  • Cambiamo Pianeta

    Fantastico!!
    Mantengono o creano ministeri assurdi e inutili come l’attuazione del programma, delle riforme, dei rapporti col parlamento, delle politiche giovanili e la perla della semplificazione…dall’altra parte invece accorpano ministeri fondamentali e incasinatissimi come lavoro, politiche sociali e sanità.
    Grandioso.

  • Cambiamo Pianeta

    @Fully: in sostanza stai dando degli idioti ad un pò di persone…giocare sbattendo l’acqua, infatti, è pratica tipica o dei bambini molto piccoli (gioia degli occhi e del cuore) oppure dei minorati mentali…gentile da parte tua.
    Bella poi la lezioncina da prima della classe…sentiti complimenti.
    Sapere qualcosa di più o avere qualche dettaglio che altri magari ancora stanno cercando autorizza ad assumere toni così altezzosi e insultanti?
    Generalmente no, nel caso di persone intelligenti. Esse, infatti, semplicemente si limiterebbero a condividere con gli altri per consentire a tutti di approfondire e crescere…magari godendo o avendo goduto dell’apporto di informazioni in un mutuo scambio sano e utile.
    In ogni caso, grazie.

  • Fully

    Non intendo dare dell’idiota a chicchessia. Non è nel mio stile e se ho dato questa impressione me ne scuso immediatamente.
    Solo mi è sembrato utile segnalare che esistono spiegazioni a cose che sono state presentate e commentate come fossero inspiegabili o stupefacenti.
    Tutto qui 🙂

  • Doxaliber

    Fully, non gestiscono un portafoglio per le spese ma il loro si gonfia come quello degli altri Ministri. Intendo dire con ciò che i Ministri senza Portafoglio suppongo siano stipendiati come gli altri. Se è così quindi dov’è il risparmio? Suppongo che la norma sul numero dei ministeri fosse stata introdotta proprio per ridurre i costi della politica. Ma se i ministri senza portafoglio e portaborse e sottosegretari a corollario sono stipendiati come gli altri, dov’è il risparmio?

  • Fully

    @Doxa.
    Il numero massimo dei componenti il governo è fissato per legge a 60, di cui 12 ministri. Il provvedimento è stato assunto dalla scorsa finanziaria (Prodi) proprio per impedire che si arrivasse ad avere governi ipertrofici come quello Prodi, che – se non ricordo male – contava oltre 100 unità. Il risparmio è nel rapporto 60 a 100.
    I giornali all’epoca descrissero il provvedimento come conseguenza dell’impatto sull’opinione pubblica del libro “La casta” sui costi della politica.

  • Doxaliber

    Lo so che il provvedimento fu fatto dal Governo Prodi (ma c’era anche una legge precedente, poi disattesa da Prodi, firmata da qualche altro politico di cui non ricordo il nome). Il numero dei sottosegretari è ovviamente diminuito (di parecchio), ma il numero dei Ministri sostanzialmente no. Nel senso che i Ministri senza portafoglio vengono stipendiati come gli altri. Il risparmio in quel caso non c’è. Almeno si sono trattenuti con i sottosegretari. 🙂

  • Doxaliber

    Fully, con Bassanini eri finito direttamente nello spam. :mrgreen: Ho ripristinato un solo commento, dato che l’altro era duplicato. 😉

  • Doxaliber

    Comunque ad una lettura veloce lettura il link non chiarisce. La riforma Bassanini prevedeva 12 Ministri, ma non è specificato niente sui Ministri senza Portafoglio. Forse per i Ministri senza portafoglio non ci sono limiti.

  • Fully

    Infatti è così. Dipende dal numero delle deleghe che si vogliono affidare.

    (Bassanini nello spam? Se lo sa la moglie (Lanzillotta) chiede il divorzio! 🙂 )

  • Cambiamo Pianeta

    Il post avevo l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulla prima (temo di una lunga serie) presa per i fondelli da parte del nuovo governo (numero di ministri promesso vs numero reale di ministri), oltre che su altre piccole grandi incongruenze…della Bassanini e relativo rinverdimento nella finanziaria del 2008 (non 2007, credo) avevo sentito parlare…ma questo semplicemente peggiora le cose…il Silvio infatti ha sventolato la storia dei 12 apostoli…ops…ministri, come se fosse frutto del suo virtuosismo…in realtà c’era in un certo senso costretto.
    Il punto però non è questo…se in Welfare comprendiamo Politiche Sociali, Sanità e Lavoro quanto minchia sarà voluminoso il suo portafoglio? Certo, da 3 ne ho ricavato uno soltanto…ma che razza di carrozzone inefficiente rischia di diventare? Contando poi che invece si sono preservati, o addirittura creati, ministeri ridicoli, inutili e costosi. Le strutture dei 3 differenti ministeri rimarranno, non verranno eliminate…il costo non è strettamente legato al numero di vice e sottosegretari…lo sperpero è nel volume impressionante di uffici, enti, burocrati, portaborse, vassalli e valvassori che ruotano attorno a questi mastodonti.
    Perchè allora non eliminare altri due ministeri con portafoglio, come Giustizia ed Economia, ricavandone uno tutto nuovo come, ad esempio, il Ministero delle Libertà…che fra l’altro avrebbe fatto gran figura accanto a quello della Semplificazione.

  • ema aka mascherabianca

    giusto per dire la mia a che numero di presa per i fondelli ci si sente autorizzati ad eradicare il governo con manifestazioni di piazza?

  • Salvo

    Un governo che cade per manifestazioni di piazza non si meriterebbe nemmeno di esistere. Sono d’accordo per la Sanità. con la situazione che c’è in Italia per la stessa lo fanno scomparire. è un’idea eccezionale. Almeno speriamo che con questa maggioranza Berlusconi faccia qualcosa e se sbaglia che abbia la decenza di non colpevolizzare gli altri.

I commenti sono chiusi.