Aver Avuto Ragione non ti Salverà 87


C’è una larga parte dei cittadini di questo paese che è fermamente convinta che sia in atto una persecuzione giudiziaria nei confronti del capo del loro schieramento politico. Questo oggi si concretizza in un blocco dei meccanismi politici decisionali in un momento molto grave. Loro credono fermamente in questa cosa e continuano a crederlo da vent’anni a questa parte. Oggi sono un po’ di meno di prima, ma questo è lo zoccolo duro e sarà difficile fargli cambiare idea. Ci sono, sono convinti e dove non è arrivata la cronaca quotidiana non riusciranno ad arrivare le opinioni di quelli che non lo pensano. E questo prescinde dal giudizio della magistratura, alla quale nessuno più riconosce un ruolo tecnico super partes.  Non c’è più da fare nessun ragionamento, c’è solo da prenderne atto.

Questa gente, con questa costituzione, ha gli stessi diritti di chi pensa che Berlusconi sia un mascalzone.  Una testa, un voto. D’altra parte, la storia recente ci ha dimostrato che nessuna componente di questo paese è riuscita a dotarsi una rappresentanza politica consistente e dignitosa. PD, IDV, M5S, Rivoluzione Civile. Tutti hanno avuto un’occasione e tutti l’hanno sprecata. A volte non sapendo vincere, a volte perdendo senza dignità. Oggi, la rappresentanza politica italiana è inadeguata per affrontare la sfida di un continente che si deve ricollocare nell’ambito di un quadro strategico mondiale. Non è colpa di Berlusconi e non è colpa di Letta. Se vogliamo essere sinceri, non è colpa nemmeno di Grillo. E’ colpa nostra.

Italiani

Il nostro paese è questo ed è la rappresentazione esatta delle capacità dei cittadini che lo compongono. Non esiste un’Italia buona  e un’Italia cattiva e la casta è solo la concretizzazione di un’attitudine culturale largamente condivisa.  Non è una questione di rating, ma della qualità delle persone. La nostra qualità è bassa sotto diversi punti di vista: quello culturale, quello etico, quello civile. Prima o poi finiremo inevitabilmente per fare anche cattivi prodotti e perderemo anche quel residuo di qualità che ci rimane in campo industriale.

Mi piacerebbe dire che c’è una soluzione, ma secondo me, se c’è, non viene da questo paese, da questi cittadini, da questa gente. E’ una degenerazione culturale che richiederà decenni per essere sanata, sempre che, nel frattempo, la nostra identità nazionale abbia ancora senso in un mondo che cambia così rapidamente (vedi gli accordi bilaterali per il libero scambio EU, USA il cui impatto sociale è impressionante).

Negli anni, perduti gli ideali e la fede, quello che ti rimane è solo la tua personale visione, l’idea che ti fai delle cose dopo che hai letto, ti sei confrontato apertamente ed hai cercato di formati un’opinione su basi quanto più possibili oggettive così come disciplina scientifica ed educazione militare ti hanno insegnato. Non è detto che la mia visione sia quella giusta, ma è l’unica che ho in questo momento ed è quella che, in tutta coscienza, mi sento di passarvi sperando non di aiutare voi, che siete come me persi senza speranza, ma i vostri bambini a cui tengo come se fossero miei.

Qualcuno pensa di risolvere il problema andandosene. Va bene, se si ha una buona formazione e voglia di mettersi in gioco è una chance, ma oggi è già più difficile dell’anno scorso e lo sarà sempre più perché man mano che si seccano i pozzi, tutti si dirigono verso le oasi dove c’è ancora acqua . Chi tardi arriva male alloggia. Chi non ha una buona formazione può andare, ma deve chiedere a se stesso se se la sente di competere con altri popoli più provati sul campo della resistenza alla fatica, alla privazione, alla fame.

Quelli che restano possono solo sperare e continuare a fare finta di non essere parte di un corpo afflitto da una malattia mortale e vivere, giorno per giorno, nella speranza di assistere ad un miracolo che non dipende più da loro.

Chi non si riconosce in questo quadro, chi non si ritiene parte di quella squadra così scarsa da dover giocare in serie C, si deve rassegnare e subire il destino di tutti perché anche se sei una persona in gamba, anche se avevi previsto tutto questo e hai cercato di tenertene fuori, avere avuto ragione non ti salverà.


87 commenti su “Aver Avuto Ragione non ti Salverà

I commenti sono chiusi.