SignorSpok


Informazioni su SignorSpok

Perennemente stupito della illogicità umana. Ho perso la c, non il cervello. Arrivato su MenteCritica grazie a questa opportunità

48
Tanto per cambiare, si fa un gran parlare delle cose che ancora non esistono, per evitare di agire su quelle che esistono. Per una volta, però, il tema è importante, in quanto si tratta della legge elettorale, che regola il diritto più sublime che gli ultimi due secoli ci abbiano regalato dal punto di vista sociale: il voto ed i suoi effetti. L’Italia ha oggi una legge elettorale che, per dirla con eleganza, è degna di chi la ha proposta e approvata a colpi di maggioranza, il cui nome volgare è Porcellum. Dovrei dire aveva perché la Corte Costituzionale, con […]

Indiana Jones e la (ipotetica) legge elettorale


39
Non si ha diritto di replica, con diversi strumenti non sempre piacevoli infilati in bocca. Però si ha agio di pensare su quello che ti dicono. Quindi, quando il dentista, ottimo professionista colto e dai mille interessi, dice che un certo individuo, leader politico ora condannato per frode fiscale, non è la causa della attuale situazione italiana ma è l’espressione della attitudine di molti italiani verso la cosa pubblica, le seguenti considerazioni scorrono nella mente, in attesa che tutti quegli affarini escano dalla bocca:

Sulla scomoda poltrona del dentista


85
Nelle assemblee di condominio per votare occorre essere presenti oppure delegare un terzo in propria vece con documento firmato. E si decide di questioni importanti e spese significative, certo, ma non di questioni vitali come, che so, se dichiarare guerra all’impero Romulano o stanziare fondi per la ricerca sul morbo del Pianeta Algernon. Ora, leggo che per le questioni davvero importanti c’é oggi un gran parlare delle meraviglie del voto elettronico (che viene chiamato anche, con infelice espressione, “democrazia diretta“). Come ufficiale scientifico, mi è capitato di passare un po’ di tempo in compagnia dei computer, e posso dire che […]

Il voto elettronico. Neppure per il condominio.



25
Lo leggiamo in continuazione, soprattutto in caso di eventi catastrofici o pietosi spesso riferito a persone o enti terzi: le Istituzioni, l’Europa, il Governo, o ad astrazioni: la Ricerca, la Legge, la Solidarietà non hanno fatto ABBASTANZA. Ne ce ne è mai abbastanza, di impegno, di preveggenza, di disponibilità. Su Vulcan questa parola, ABBASTANZA, non esiste, quindi mi sono incuriosito e sono andato a controllarne il significato: significa “a sufficienza”, “quanto basta”. Una parola così importante, così usata da sembrare essere una magica soluzione per tutto, è così mal definita? Come facciamo a dire che “non è stato fatto abbastanza” […]

Non è stato fatto abbastanza.


82
Ho appreso che recentemente ha raggiunto la frontiera definitiva un noto criminale di una recente e dolorosissima guerra recente (le stime danno circa 70 milioni di morti totali, tra militari e civili, circa 3,5 persone su 100 di quelle vive all’inizio della guerra). Tale guerra è stata connotata da una impostazione ideologica estrema, i cui strascichi sono ben vivi ancora oggi, a quasi 70 anni dalla sue fine.

Ragioniamo. Che significa?


53
Questo articolo non contiene risposte: se siete in cerca di queste, rivolgetevi alla vostra religione o guru preferito, spirituale o politico, e siate felici. Cercheremo però di porre una domanda sul dibattito spesso molto ideologico e poco razionale in corso sulla decrescita, cosiddetta felice o meno. Chiariamo un minimo il contesto, e nel farlo, come la penso sulla questione: ci aiuterà ad identificare la domanda. Come prima cosa, l’attuale modello economico, basato sulla crescita esponenziale illimitata, non può fisicamente sopravvivere in un sistema chiuso (come è il pianeta terra oggi come oggi). Per fisicamente intendo che i limiti imposti a questo modello […]

Non esiste decrescita banale



33
Si dice che una immagine vale mille parole, qui sulla terra. Questo probabilmente perché l’appello emozionale che si può inserire all’interno di una immagine è in grado di travolgere, anche per un tempo molto lungo, qualsiasi forma di ragionamento razionale. Nelle mani di chi si occupa di comunicazione, questa diventa un’arma molto potente. Quando si applica alla presentazione di dati, specie su argomenti complessi, diventa un’arma di distruzione di massa. Alcuni dicono che con i dati si può mostrare tutto e il contrario di tutto. Io dico che si può fare questo, solo se si ha a che fare con […]

Grafico delle mie brame, qual è la verità più vera ...


97
Abbiamo visto precedentemente come siano false le “verità” sulla Germania “cattiva” che immiserisce la “tenera Italia” e l’Europa tutta, in verità, grazie alle sue sordide trame. Qui su Mentecritica è uscito qualche giorno fa un articolo che sostiene questa tesi, che al mio occhio di Vulcaniano si distingueva per la totale assenza di fatti correlata ad assoluta sicurezza delle affermazioni. Poiché la saggezza si conquista prendendo dai migliori le cose buone, e scartando, se possibile, quelle cattive, vediamo se invece c’è da imparare qualcosa dalla Germania: in fondo, anche Worf, pur essendo un Klingon, è un signore, oltre che un […]

Italia-Germania: Facciamo a Scambio di Figurine? No.


55
Non andavo a lamentarmi dal maestro, a scuola. Del resto, sul Vulcan ti avrebbero guardato inarcando il sopracciglio e aggiunta una nota di demerito per emotività incontrollata. Forse questo mi rende difficile capire alcuni fenomeni molto dibattuti; nel caso specifico, la caotica e poco comprensibile ridda di ragioni associate alle difficoltà economiche dell’Italia rispetto ad altri paesi dell’Europa, attribuite in particolare della Germania. Devo premettere che, essendosi la civiltà razionale vulcaniana sviluppatasi dopo una serie di guerre che ci hanno portato sull’orlo dell’estinzione, trovo che l’idea di associare nazioni per un millennio nemiche in un organismo più grande sia una […]

Maestra, la vede la Germania?