Lago


14
La grande novità di questa campagna elettorale 2013 è senza dubbio alcuno il Movimento 5 Stelle fondato da Beppe Grillo insieme al suo guru personale Casaleggio. Esso incarna e cavalca sentimenti di rabbia, delusione, sfiducia e protesta, da tempo ben presenti in vastissimi strati della popolazione italica, e che la grave crisi economica ha finito inevitabilmente per acuire nell’ultimo disgraziato anno, ma che trovavano già i propri prodromi nel fallimento del mondo politico italiano culminato con la scelta di affidare le sorti del Paese ad un Governo tecnico guidato dall’esimio prof Mario Monti. L’incarico a Monti ha sancito ufficialmente la morte cerebrale della […]

La piazza a 5 stelle ed i soliti commenti radical ...


14
Siamo governati da incapaci in malafede. E non solo a livello politico ma a qualsiasi livello. La meritocrazia è solo una parola in Italia. Fa strada chi ha l’amico che riesce a piazzarti in quel posto o ti aiuta in qualche modo. E’ sempre stato così da noi, ma oggi questo è diventato l’unico modo. Se non hai santi in paradiso non solo non fai carriera ma sei anche escluso dalla possibilità di migliorarti, di andare avanti, attanagliato dalle esigenze della vita reale. Sei sempre o troppo mgiovane e senza esperienza o con esperienza ma troppo vecchio. Sei sempre fuori.

Gli incapaci al potere


4
Galoppiamo spediti verso le prossime elezioni politiche nazionali e già si sente nell’aria la febbre da elezioni. I politici sono scatenati, iperattivi, sia in Tv che nei social networks. Ormai Twitter è stracolma di profili dei vari politicanti, dei loro fans, ed anche dei loro fake. Anche le mummie ormai twittano, tra una faccina ed un Wow, sembrano adolescenti brufolosi ansiosi di fare amicizie. Complice, forse, uno staff di sbarbatelli. Stomachevole. Ma c’è di peggio. Oh yes!

Febbre da elezioni



10
Dal duello trasmesso da La7 tra l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed il suo storico nemico Santoro ad uscirne vincitori sono stati entrambi, mentre ad essere sconfitti siamo noi tutti e la Politica, quella vera e seria, quella che, in un momento così difficile per il paese dovrebbe prendere decisioni difficili ma necessarie e determinanti.Il Berlusca era a suo agio, in piena forma, non era “fuori casa” come ha sostenuto, ma in casa sua: la televisione.

Santoro e Berlusconi vs Noi: chi vince e chi perde


16
Dai numeri che Il Sole 24 Ore ha evidenziato già nel mese di Novembre, risulta chiaro che il Governo Monti abbia sanato solo le banche, perché il resto è una desolazione assoluta, roba da venir voglia di dar ragione a faccia di gomma quando dice che dopo di lui le cose sono andate a scatafascio. Ovviamente non è così, ma certo che il governo dei professoroni mi è sembrato esattamente la quintessenza della classica accademicità italiana: teoria tanta, pratica zero. Ed una buona dose di supponenza ed arroganza. A dire il vero la pratica c’è stata, ma è stata diretta verso le […]

L’inefficienza di Monti: Dati alla mano


4
E’ un paese talmente ridicolo il nostro, che ormai le parole sembrano vuote ed insignificanti tutte. Che si può dire di fronte ad un tizio con la faccia di plastica che va in tutte le tv a raccontare penose balle che non suscitano neppure rabbia perché suonano come già sentite centinaia di volte? Che dire di fronte ad un La Russa che, per trovare un riempimento al vuoto assoluto di idee e soluzioni per il paese, non trova niente di meglio che proclamare, urbi et orbi, la santificazione dei 2 marò e la loro premiazione a candidati alle prossime elezioni? Si passa […]

La giostra continua



8
Mi piacerebbe che la famosa serie “for dummies” pubblicasse un manuale sullo Spread “per negati”. Giusto per mettere anche noi, comuni mortali, in condizione di capire quali siano le logiche (se mai una logica esista veramente) che portino questo dato ad alzarsi o ad abbassarsi senza che nessuno riesca realmente a dirti per quale motivo. Faccia di gomma in questi giorni, nel profluvio di interviste e comparsate varie, ha più volte dichiarato che lo spread è un “imbroglio”. E lui di imbrogli se ne intende.

Spread for Dummies


2
Come sempre i media nazionali si trovano sempre d’accordo nel non parlare dei Radicali. Automaticamente trovo giusto e doveroso parlarne. Il leader storico dei Radicali è stato ricoverato in clinica. Da lunedì scorso è in sciopero totale della fame e della sete. Operazione questa che, data l’età non più verdissima del soggetto, è abbastanza rischiosa perché comporta la reale possibilità dell’insorgere di complicazioni varie. Come racconta lo stesso Pannella, sinora solo per contrapporsi alla decisione di condannare a morte Saddam era andato oltre il sesto giorno di sciopero della fame e della sete. Oggi, lo sciopero è per l’Amnistia e per […]

Pannella Marco


7
Bene. O male, a seconda se avete la predisposizione a guardare la situazione del nostro ormai ridicolo paese sotto la lente salvifica dell’umorismo e dell’ironia o se invece la situazione italiana vi provoca mal di pancia, rabbia, sconforto, impulsi stragisti et similia. Quel gran permalosone di Mortimer Monti ha deciso che è meglio fare una bella uscita ad effetto che stare sulla graticola qualche settimana in più. Non lo rimpiangerà nessuno credo, tranne chi ne aveva solo vantaggi, per esempio chi si nascondeva dietro di lui per nascondere in realtà i propri fallimenti, tipo Fini. O tipo Casini, l’ex delfino di Forlani, […]

Aggiornamento sul Titanic Itaglia