Archivi mensili: Agosto 2020


один I pennarelli indelebili, come la colla che non si stacca mai, le assicurazioni che rimborsano i sinistri e le diete che fanno dimagrire per sempre, fanno parte di quella categoria di cose che promettono cose impossibili senza mai mantenerle. Eppure, queste certezze abitano la nostra inconsapevole convinzione con la pervicacia dell’edera rampicante, nonostante le molteplici delusioni e la continua dimostrazione che niente è mai completamente vero o dura per sempre. Sulla base di questa razionale conclusione, ho inventato un nuovo sistema per tenerti nella mia vita. Ho preso uno dei tuoi pennarelli indelebili e , su ogni superficie soggetta […]

La Seconda Declinazione di Settembre


cn: Ecco, dottore, sono un po’ imbarazzato nel confessarlo … A volte non sono sicuro del fatto che una situazione che sto vivendo sia reale o no.doc: Potrebbe spiegarsi meglio, per favore.cn: Vediamo. Da un po’ di tempo i miei sogni sono molto realistici. Non riesco a capire se sto sognando o se sto vivendo una situazione reale.doc: Capisco. In realtà, non credo che lei abbia cambiato il modo di sognare. Forse, più semplicemente, la sua capacità critica si è leggermente attenuata. E’ un effetto collaterale della terapia farmacologica che stiamo seguendo. Non c’è da preoccuparsi. Man mano che diminuiremo […]

falling down


29
Mi guardo intorno e mi accorgo che mancano tre giorni al mio compleanno. Non me ne importa tanto, non ci do molta importanza. Non so se essere felice o triste. Sento che manca qualcosa, qualcosa di troppo importante. Può esserci la torta, va bene. Possono esserci le mie amiche, okay. Può esserci mio padre, va benissimo. Può esserci Kiwi, sono contenta. Ma non mi sento ancora completa. Cavolo, meno di una settimana fa non me ne ero resa neanche conto. Ormai me ne sto dimenticando, come gli adulti. Sto diventando adulta? Può darsi. Non mi interessa. Non mi interessa più […]

Due Uno Zero Otto – La Mancanza



Ho sognato un uccello dalle grandi ali stese a raccogliere il vento. Dapprima ho visto la sua ombra scura traversare la strada, poi ho volto gli occhi verso il cielo e ne ho scorto il profilo, nel lucore rovente del sole d’agosto. Volteggiava senza sforzo apparente, il becco come il rostro di una nave da guerra, le piume lucide e il piglio di chi sa di essere il padrone del cielo. A un certo punto è entrato in una stretta virata discendente con le ali piegate a cedere portanza quasi come se avesse visto una preda, ma è stato solo […]

Le Conseguenze dell’Inverno