Archivi giornalieri: 17 Maggio, 2020


Nella mia lingua madre la parola “lavoro” e il verbo “lavorare” non esistono. Sono sostituiti rispettivamente da “fatica” e “faticare”. Così che il Gennariello o il Matteo di turno non hanno un lavoro, ma una fatica e la mattina non si alzano per andare a lavorare ma “pe ì’ a faticà“. Immagino che sia una cosa che faccia sorridere l’Ambrogio o il Mirko che leggono queste modeste righe. Lo capisco e non me ne dolgo. Tutti ragioniamo per mezzo di vasti pregiudizi e il pregiudizio è un crivello a maglia troppo grossa per distinguere le povere vite dei singoli dalla […]

La Fatica