Archivi annuali: 2020


Addio a Terra Quando sei chiuso in quella stretta cabina,avvolto nella la tuta pressurizzata, il tuo respiro che scandisce i secondi, il battito del cuore che rimbomba nel casco chiuso, fissato al sedile con le cinture e tante piccole luci sui quadranti, mentre la voce ripetitiva di Controllo scandisce le fasi del lancio, capisci che sei già partito perché sei parte di un processo irreversibile che nessuno può più arrestare. E così, quando i razzi si accendono, è solo l’inerzia che ti schiaccia secondo le leggi imperative della fisica a farti capire che sei partito, che ti stai allontanando da […]

4260 Secondi Luce   Aggiornato recentemente!


5
Scrivo queste parole per chi saprà riconoscerne la cifra segreta e farne strumento di riflessione. Gli altri mi perdonino per averli inutilmente convocati e procedano tranquilli per la loro strada. La sopravvivenza di una Nazione dipende totalmente dalla sua Cultura che è sinergia di armonia e di invenzione. L’armonia è la capacità di comprendere l’eccezionalità della bellezza in tutte le sue manifestazioni: una pittura, una poesia, una canzone, ma anche le forme sinuose di una chiglia e la brutale efficienza dei pistoni di un motore. L’invenzione è la capacità di trasformare la consuetudine in modo che ciò che si faceva […]

Delle Segrete Cose


2
E questo è tutto amore mio Questo è un tardo inverno, travestito da primavera dove tutto profuma di apocalisse. Lo sapevo amore mio che quando la tua stella si sarebbe spenta, l’intero pianeta avrebbe dovuto avere a che fare con l’oscurità. Io so solo che, per me, domani potrebbe finire tutto. Non provo nessuna paura, nessuna sensazione. E’ come se la tua morte si fosse presa il mio cuore e se lo fosse portato con sé. Di me resta solo la vecchia armatura, le grosse braccia, il motore rugginoso che non si ferma mai, la dignità nella quale sono stato […]

Uno Cinque Zero Due



1
Partiamo da un presupposto: Esse Due Uno Zero Otto è conosciuta nel mondo degli uomini come Sofia. Il suo nome macchina è quello in cui è stata battezzata dal destino che l’ha voluta solida e resiliente quando, normalmente, si avrebbe il diritto di vivere di gioia, piangere per un sorriso non ricambiato e guardare con tenerezza un compagno di classe perché è alto bello e gentile. Sofia nasce da un Troll e da una principessa Elfica. Sangue di Troll e Sangue di Elfi non sono fatti per congiungersi, ma nel caso di Esse Due Uno Zero Otto, il desiderio e […]

Esse Due Uno Zero Otto


5
Questo è il primo giorno di pioggia da quando non ci sei più. E io l’ho trascorso da solo. S. è tornata a scuola e io avevo piani napoleonici per la giornata. Volevo iniziare a riporre le tue cose. Dopo averla accompagnata, sono tornato a casa, ho fatto una tazza di quel caffè lento che piace a me, ho preso la tua borsa, l’ho aperta, ho iniziato a cercare di capire cosa fare del tuo portafogli, della tua agendina, delle ricette che, incomprensibilmente, ho trovato in una tasca laterale e della mia foto che tenevi in una bustina di plastica […]

L’Ora del Demone Meridiano


9
Elle Zero Nove Zero Sette Elle Zero Nove Zero Sette è seduto nel suo salotto in un tiepido pomeriggio di febbraio. Non dice nulla, le sue gambe sono distese, le mani poggiate in grembo. La tv è accesa su un programma di cucina. Il volume è bassissimo. Mentre guarda persone sorridere e scambiarsi abbracci, misura lentamente la quantità di vuoto di cui si è riempito il suo cuore rugginoso. In passato aveva pensato che farsi macchina gli avrebbe reso più remota la vita, ma la vita non è stata d’accordo e si è fatta breccia nelle pieghe dell’armatura incuneandosi con […]

Fisica di Vari Universi



29
Il primo Grado di Solitudine Mi sveglio e non ti sento respirare. Ti tocco la mano, è gelida. Risalgo velocemente verso la giugulare. Niente. Mi alzo dalla poltrona dove dormivo sdraiato accanto a te. Accendo la luce, la più fioca che c’è. Prima che il polso, a dirmi che il tuo cuore si è fermato è il tuo viso disteso e l’accenno di sorriso che ti si è disegnato sulle labbra per la prima volta dopo settimane e settimane. Non provo nessuna emozione. Guardo l’orologio. Sono le tre e trenta di mattina del quindici febbraio duemilaventi. L’ennesima data che dovrò […]

Tre Gradi di Solitudine


7
E tornerà maggio, con i suoi turbini di petali di fiori di ciliegio che somigliano a leggere nevicate tra il sole e il profumo dell’erba fresca del mattino. E torneranno le sere d’inverno, nel silenzio dell’assenza, con lo spazio che sembra cedere a una mancanza. E torneranno i giorni di pioggia, con l’alito che appanna i vetri che si aprono sulla stanza scura. E torneranno le mattine di lunghi giorni trascorsi nel ricordo. E arriverà, prima o poi, il tempo di sedersi e pensare alle mille battaglie combattute, alle poche vittorie, alle mille sconfitte ed agli atti di silenzioso valore […]

L’ora della luce radente


13
Siamo ossessionati dal superomismo della resistenza alla sofferenza. La retorica del coraggio e del valore, quella dell’onore e della purezza suonano ridicole a molti di noi oggi, ma l’esaltazione dell resistenza alla sofferenza gode ancora di ottima salute. “combatte con coraggio da anni contro una brutta malattia”, “affronta con grande dignità il dolore per la morte del figlio”. I messaggi che ci arrivano sono sempre improntati su questa eroica resistenza alla sofferenza come se cedere al dolore, alla malattia o alla privazione sia venire meno a una sorta di codice cavalleresco. La verità è che ci sono persone che cedono […]

Elogio della Debolezza