Archivi mensili: Maggio 2019


Sono stato alla fine del mondo e ci sono arrivato in elicottero. Anzi, in realtà a piedi, perché l’elicottero ci ha scaricati tre chilometri fuori la zona contaminata per evitare di sollevare polvere radioattiva in fase di atterraggio. E ci sono entrato foderato di piombo in una tuta che mi avvolgeva come un cioccolatino. E nell’interfono avevo voci concitate che si scambiavano informazioni in russo che sembravano fondamentali. E io continuavo a dire inutilmente “Do speak English! Do speak fuckin’ English!”. E sulla spalla portavo un fucile pesante con otto caricatori. E avevo sete, ma non potevo bere perché il […]

La Fine del Mondo


1
First of all you will be always safe with me. This is a kind of promise, deeply written on the surface of my old heart. So, please, do know that we will wait the night together and I’ll fight till the end. As I already did, as I daily do, as I’ll always do. This is my duty, this is my destiny. It’s no matter of love, it’s not a kind of gift to you. It is the natural behaviour of weak creatures when they meet the dark. There are thousand of unwritten words in our life. I’ll write all […]

Safe With Me


Mars Calls Earth, OverHai portato i tuoi occhi nei luoghi nei quali ho vissuto. Ed è stata un’emozione segreta sapere che si sono posati dove ho fatto di me quello che sono, nel bene o nel male. Io so che io e te siamo destinati a divergere. E questo è, nello stesso tempo, un dolore e una consolazione, perché sento che tu saprai vivere senza di me. E per questo fiorisci. Fallo anche per me. Let me KnowI tuoi occhi sono silenziose promesse, la tua voce una vecchia canzone, il tuo viso mi rende la pace che ho sempre sfuggito. […]

July The 4th



In questa notte d’estate, nel cielo terso scuro di un blu assoluto, con un leggero vento fresco che dà sollievo alla pelle sudata, nel silenzio delle case addormentate, tutte con le finestre aperte, l’eco di una macchina che attraversa la strada, il miagolio di un gatto che cerca amore, fra l’odore penetrante dei fiori, mentre quasi tutti dormono e solo qualcuno veglia sostenuto da un’antica inquietudine, in questa notte d’estate che sa di giornate leggere, di promesse mancate, di baci di passione, di crema, cioccolato e panna, in questa notte d’estate, dicevo, è iniziata la guerra. La prima esplosione è […]

La Guerra Inizia nel Cuore


Fu così che andò. Fu così che le mani si staccarono e le strade iniziarono a divergere. Fu così che che la luce appassì e la notte giunse con il rombo silenzioso della fine del mondo. FINE CAPITOLO IV Ci sono cento miliardi di parole, l’una diversa dall’altra. E ci sono cento miliardi di lingue, ciascuna con cento miliardi di parole. E le parole possono essere messe in fila in cento miliardi di modi distinti e questo avviene in cento miliardi di mondi per ognuna delle cento miliardi di stelle diverse in ogni singolo istante del tempo. E il tempo […]

Sentinella


1
La libertà soggiace al capriccio del destino. E questa è ferale condanna per chi ha scelto di vivere secondo dovere e coscienza. Nessuna scelta dipende completamente dal proprio arbitrio, ma è sottoposta alla disciplina del caos che avvilisce il coraggio e rende sterile la responsabilità. E nonostante questo, alcuni di noi si ostinano a tenere il timone, nella segreta illusione che non sia il mare, il vento o un’onda presa al traverso, a decidere dove porre la prua, ma una carta sgualcita, una bussola di ottone e la volontà salda di raggiungere una meta. Io sono quello che sono. Avrei […]

Cinematica dell’Accettazione



1
Se fosse possibile stabilire una graduatoria dell’importanza tra le parole, quella che svetterebbe in cima, con grande vantaggio su tutte le altre, probabilmente, sarebbe “quasi”. Essa è una e bina perché da una parte afferma l’esistenza di qualcosa, ma nello stesso tempo ne nega la completezza. Attraverso di essa si misura il “valore di verità” cioè, l’infinita distanza che separa il Vero dal Falso dell’algebra booleana. Molto, ma molto dopo, quasi sicuramente, verrebbe “probabilmente” dietro la quale si nasconde la paura di non riuscire a stabilire un ordine, fosse pure apparente, nell’evoluzione degli eventi. “Quasi” e “Probabilmente” si sorreggono su […]

Teoria ed Applicazione dell’Indeterminazione


1
L’invincibile Chiamatemi Invincibile. E non perché io non possa essere sconfitto. Anzi, ogni giorno sento riecheggiare più forte l’eco dei passi della Resa dei Conti. Eppure, io so che perdere fa parte del gioco e che la notte, prima o poi arriva per tutti. Essere invincibili vuol dire arrivare in piedi all’appuntamento, senza farsi aspettare, con il viso disteso, le mani in tasca e il sorriso di chi sa che ha tracciato il suo solco nella lucente stoffa serica dello spazio degli eventi. La Guerra Della guerra non temo il combattimento, quando tra il sibilo delle pallottole, la nebbia dei […]

Vento e Sole


4
Favilla Lo spazio degli eventi è costellato di minuscole faville. Ciascuna riluce di un colore differente e, tra l’una e l’altra, si dipinge una linea, a volte dritta, altre volte contorta, rossa come con un vaso sanguigno che pulsa dei rapporti di causa ed effetto declinati secondo l’ambigua linea delle probabilità. Di questo spazio, che pure ha un’essenza unica perché tutto ciò che accade ha una sola rappresentazione nell’iperuranio visibile solo a chi non è parte di questo universo, ciascuno di noi ha una percezione individuale. Così che ogni cosa è vera, possibile, improbabile o falsa nello stesso tempo. E […]

Maggio