Archivi giornalieri: 23 agosto, 2018


Sono più o meno le sette, le sette di una sera qualsiasi quando il giorno incomincia a curvarsi verso la piega scura della notte e le speranze si attenuano in attesa di risorgere rigogliose dopo l’illusione che conduce il sonno, con i suoi infiniti mondi immaginari, dove il tempo scorre senza legami e il tempo, quella trama sottile che s’innesta come una ragnatela nello spazio che si espande oltre il quale non esiste nulla se non la certezza che prima o poi, tutto cede al consumo ed è inutile pensarci perché siamo ora e adesso e ora sono le sette, […]

Looping


12
E’ un vero peccato che il commento di Francesco Merlo, uscito oggi su Repubblica, non sia leggibile on line se non si possiede un abbonamento al giornale digitale. Io l’ho letto e, pur potendo, non lo riporto per rispetto alla proprietà intellettuale. E’ un peccato dicevo, perché il testo, non a caso titolato “Diciotti, la nave della resistenza” è la dimostrazione plastica del fatto che c’è gente che sa ancora scrivere con quello stile aulico e largamente retorico che rende la nostra lingua e la narrazione giornalistica italiana totalmente indigeribili perché infarcite di ideologismo e sobillatrici di contenuti irrazionali. Fra […]

Diciotti, la nave della resistenza