Archivi giornalieri: 24 ottobre, 2017


Andavo allo stadio da bambino. Mi ci portava mio zio. Crescendo, nonostante il ricordo di quella persona che ora è morta, mi sono progressivamente dissociato dal calcio. Prima di tutto è ovunque. Nove su dieci, se fai un giro dei canali in TV c’è una partita. Poi ha troppe pause: ogni minuto un tizio tatuato cade a terra e si rotola tra atroci tormenti. Deve entrare la barella, gli devono spruzzare lo spray, poi deve allontanarsi zoppicante e poi, appena fuori campo, si deve sbracciare per rientrare. Poi non capisco più il tifo. Da bambini, quando uno non capisce un […]

Il Bestiario di Anna Frank