Archivi annuali: 2017


Elogio dell’Indifferenza Tutti possono entusiasmarsi per un ideale o indignarsi per un’ingiustizia. Non serve una sola goccia di sudore e nemmeno un’ora di scuola. E’ per questo che la politica e i buoni sentimenti hanno un grande successo. Ed è per questo che, nonostante le foto di bambini scheletriti, cuccioli abbandonati e donne con gli occhi pesti, i bambini continuano a morire di fame, i cani vengono comunque abbandonati e le donne vengono ancora picchiate. Questo è perché il cuore crea desideri, lo stomaco e i genitali impongono bisogni, ma sono braccia e mente a costruire ponti, tracciare la rotta […]

Til morning’s light


Questo è l’ultimo Natale della mia vita. Non è un discorso personale o religioso. Per me, da quel punto di vista, il 25 dicembre non ha mai avuto alcun significato, ma per lungo tempo è stato il giorno in cui le implacabili leggi dell’universo si piegavano all’energia potente dell’innocenza e arrivava Babbo Natale. Non è mai stata una questione di regali. Non credo di aver mai desiderato veramente nulla. Sono troppo arido di cuore per covare un anelito sia pure di semplice possesso materiale. Quello che mi emozionava era la magica essenza della mia fantasia infantile che solo il 25 […]

Solstizio


Cari Fratelli, siamo qui riuniti per ricevere la benedizione di Santo Carboidrato Martire e Santa Proteina Vergine nell’antivigilia della Grande festa delle Buone feste. Fra qualche ora saremo testimoni ancora una volta del miracolo della nascita di Nostro Signore che, come dicono le Sacre Scritture, avvenne nel reparto più scalcinato di un Lidl di una torbida banlieue di Betlemme. Tra i banchi dei biscotti Favorina e gli scaffali di FinkBrau, nell’indigenza più assoluta, circondato da mori, infedeli e commessi con l’auricolare bluetooth, venne alla luce quello che a causa di un piccolo incidente nelle corsie dell’olio Primadonna, noi ancora oggi […]

La Grande festa delle Buone feste



In passato ho pensato di scrivere un articolo di fuoco sul Bitcoin. Pensavo che fosse una fregatura, il solito modo per spennare polli. Lo avevo anche abbozzato, ma poi ho letto di più, ho approfondito, ho compreso e ho visto la luce. Il Bitcoin è la moneta del futuro. Virtuale, dematerializzato, sconnesso dai grandi sistemi di potere, non tracciabile. Una vera rivelazione. Col Bitcoin tutti, ma proprio tutti possono diventare ricchi. Non bisogna conoscere un mestiere, essere preparati ad una professione, faticare, darsi da fare o studiare. Anzi, non serve nemmeno conoscere tutte e quattro le operazioni. Basta saper sottrarre […]

L’Età dell’Abbondanza


Succede che una bambina di nove anni abbia il suo torneo di mini volley in un gelida domenica di dicembre. Succede che padre e figlia si facciano tutto il tragitto a piedi lungo un viottolo ghiacciato fino alla palestra tenendosi per mano pieni di entusiasmo. Succede che, proprio nella prima partitella, la squadra della bambina incontri due maschi alti due spanne in più il cui allenatore grida come un dannato “schiaccia schiaccia”. Succede che uno dei ragazzi schiacci e schiacci forte e che il pallone colpisca il mignolo della bambina facendole molto male. Succede che la bambina non voglia uscire […]

Succede che


Io ho le mani grosse e ruvide, una casa gialla con tre rampe di scale, un ciliegio con i rami alti e secchi, una macchina grigia tutta ammaccata, la tv accesa con la voce abbassata, un piccolo prato fiorito, un pappagallo verde che mi guarda con un occhio solo, due paia di scarpe alte con la suola di gomma, un ombrello che si apre premendo un bottone, un quaderno con le bandiere degli stati d’Europa, una bambina che mi bacia la sera, una bottiglia di cognac che non ho ancora aperto, sonniferi a sufficienza se dovessero servire, una foto dove […]

Dead in the water



Fu così che andò. Fu così che le mani si staccarono e le strade iniziarono a divergere. Fu così che che la luce appassì e la notte giunse con il rombo silenzioso della fine del mondo. FINE CAPITOLO IV Ci sono cento miliardi di parole, l’una diversa dall’altra. E ci sono cento miliardi di lingue, ciascuna con cento miliardi di parole. E le parole possono essere messe in fila in cento miliardi di modi distinti e questo avviene in cento miliardi di mondi per ognuna delle cento miliardi di stelle diverse in ogni singolo istante del tempo. E il tempo […]

Sentinella


La politica è un circo dove tutti, ma proprio tutti, fanno il loro numero per accattivarsi la benevolenza del pubblico. C’è il prestigiatore, l’acrobata, il domatore, la cavallerizza e l’ammaestratore di cagnolini. Quando entrano in scena berlusconi e renzi vuol dire che è arrivato il momento dei pagliacci. Il loro numero non deve spaventare, meravigliare o far pensare. Deve solo far ridere di quell’umorismo greve ed elementare che si nutre del secchio d’acqua versato sulla testa, della legnata col bastone di gomma e della caduta dopo lo sgambetto. Quando il circo fa tappa in Sicilia, poi, i pagliacci si esibiscono […]

La Grande Tournée


Repubblica, ogni giorno, vuole convincerci che l’immigrazione è una botta di culo. Ho già scritto che l’immigrazione regolare è un fenomeno che ha molti aspetti virtuosi, regolati automaticamente da questioni anagrafiche e dall’evoluzione del mercato del lavoro. Chi lavora e paga le tasse, vive pacificamente senza delinquere è sempre e comunque una persona per bene e bene accetta, a prescindere dalla sua origine e dalla sua religione. Ciò premesso, non è questa immigrazione che desta preoccupazione, è il flusso di persone senza qualifiche professionali, senza istruzione, senza conoscenza della lingua e dal casellario giudiziario incerto che vengono scaricate (si scaricate, […]

L’Immigrazione è una Botta di Culo