Archivi mensili: Settembre 2013


63
Sono stato un nomade più per inquietudine che per effettiva necessità. Ho fatto lavori diversi in tante parti del mondo: Stati Uniti, Medio oriente, Europa dell’Est, Sud America, Europa del Nord, Africa e perfino una breve, ma intensa, esperienza in uno dei posti più inquietanti del mondo: l’isola di Vozroždenie, dove nel 2002 ho avuto il doloroso privilegio di assistere ad una spettacolare anteprima dell’Apocalisse. Eppure, ogni volta che partivo, non era mai “per sempre”. C’era sempre casa mia dove tornare. La città nella quale la mia famiglia è radicata da 8 generazioni. Ovunque fossi  ero sempre in qualche modo […]

Hail De Luca: Ascesa, splendore e decadenza di Salerno. Una ...


22
Una delle qualità umane biologicamente intrinseche è la cosiddetta empatia, ovvero quel particolare stato d’animo che ci consente di immedesimarci in qualche modo in altri esseri viventi e soprattutto in nostri simili. Se volete capire cosa rende un essere umano buono osservatelo nei rapporti che ha con un animale domestico da compagnia, primi fra tutti cani e gatti ma a seguire possiamo citare senza ombra di dubbio tartarughe, conigli ed altri roditori vari, uccelli di ogni taglia finanche rettili ed altri bizzarri animali. Il rapporto che si crea con i nostri “cuccioli” è talmente forte da essere assimilabile a quello […]

Empatia


44
Un vecchio adagio del mondo della politica, probabilmente di origine democristiana, recita testualmente: “In politica, un’affermazione vale esclusivamente nel momento in cui viene pronunciata“. In quest’ottica, ad esempio, le reiterate asserzioni dell’intera dirigenza del partito democratico  secondo la quale il PD non avrebbe mai fatto un governo col PDL, valevano solamente quando furono pronunciate e oggi possono essere più che lecitamente rinnegata. Il motivo per il quale ciò che si dice in politica non ha nessun valore è che, per vincere le elezioni, agli elettori italiani va detto solo ed esclusivamente ciò che gli piace sentire. All’evasore che non paga […]

Fessi e Contenti



16
Qualcuno ricorda ancora le rivolte civili di quest’estate in Turchia? Manifestazioni di vera e propria guerriglia urbana hanno lasciato senza parole mezzo mondo, eppure di parole ne sono state spese in gran quantità…fino ad un mese fa. Giornalisti, opinionisti, programmi televisivi, tutti attenti alle vicende della regione anatolica. Ora ci sono la crisi Siriana, Assad, Obama e Putin. E la Turchia? Erdogan? Non si sente più nulla. Sebbene ormai la “questione turca” sembri giornalisticamente passata di moda, sarebbe bene fare il punto d’una situazione tutt’altro che tranquilla, anzi.

Turchia, Erdogan e scontri…chi ne parla più? Il punto della ...


44
“Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono.” Non c’è bisogno di specificare chi sia l’ideatore di questa frase, anche qualora non lo sapeste potete cercarlo su google. E, comunque, non ha importanza chi l’abbia detta, ha importanza che in termini simili o dissimili la stragrande maggioranza dei cittadini italiani fa pensieri di questo tipo. In effetti, il concetto ci frulla in testa sin dall’unificazione, nel 1861, quando Massimo d’Azeglio è passato alla storia con il famoso “pur troppo s’è fatta l’Italia, ma non si fanno gl’Italiani”. Gli italiani, effettivamente, in qualche modo si sono fatti: […]

Italia: un problema di identità


75
N.d.R. per rispetto allo sforzo fatto da chi non conosce la nostra lingua, gli errori nel testo (pochi per la verità), non sono stati corretti. I commenti da maestrino con la penna rossa saranno classificati come spam. Grazie. Ripeto a dire che sono un NON professore ma non credo sia questo il motivo della confusione che ho in testa. Confusione perche non ci sono più i punti di riferimento. Ebbene si, anche quello del razzismo era un punto di riferimento, nel senso che sapevi più o meno in che fascia politica-sociale si collocavano. Più che altro vorrei parlare del razzismo […]

Il Razzismo in Italia Visto da un Immigrato



47
Porca bestia, mi hanno licenziato. L’azienda chiude, dice che non ce la fa, che ha troppi costi, le tasse, la burocrazia… Certo, però a noi ci licenzia, mentre lui ha passato gli ultimi mesi a svuotarla l’azienda per portare tutto chissà dove. E adesso? Avevo appena cambiato casa per avere finalmente quella stanza in più che mi serviva. Ci sarà la disoccupazione per un po’, ma pagata la rata del mutuo non è che avanzi molto. Come se fosse facile trovare un lavoro oggi. Ma qualcosa mi inventerò, e poi in tante cose sono autonomo, mi sono attrezzato per fare […]

Mi Hanno Licenziato, Vendo Casa


13
Leggo l’articolo di @danilotaino sull’ultimo numero (il 37) di Sette del Corriere della Sera: “Inspiegabile Germania”. Tra le altre cose positive sul fatto che sono civili e lavorano quasi tutti, inserisce questo dato: un quarto della forza lavoro tedesca lavora per un “basso reddito” (pari a meno dei due terzi dello stipendio medio); a fine articolo, parte da qui per concludere che “quasi tutti lavorano, ma non tutti prosperano”. A parte l’ovvietà della affermazione, soprattutto la seconda parte è valida per ogni luogo del mondo, non si capisce perché non dovrebbe essere così per la Germania, io sono uomo di […]

I giornalisti ci prendono in giro?


49
Con uno sforzo, abbastanza piccolo in realtà, questo sito è in grado di fornirvi in esclusiva un’anticipazione del video messaggio di Silvio Berlusconi. Non del video messaggio vero, per carità. Quello è ancora alla sezione effetti speciali per gli ultimi ritocchi necessari per rendere verosimile l’aspetto di un uomo che, invece di apparire un dignitoso uomo di terza età, ha tentato di applicare al suo corpo le procedure di abbellimento che i faraoni egiziani commissionavano ai loro specialisti. Dopo la morte, però. E non abbiamo ricevuto nemmeno nessuna spiata, nessun testo scritto. L’ispettore della digos che si trovasse a passare […]

In Anteprima su MenteCritica il Video Messaggio di Silvio Berlusconi



55
Non andavo a lamentarmi dal maestro, a scuola. Del resto, sul Vulcan ti avrebbero guardato inarcando il sopracciglio e aggiunta una nota di demerito per emotività incontrollata. Forse questo mi rende difficile capire alcuni fenomeni molto dibattuti; nel caso specifico, la caotica e poco comprensibile ridda di ragioni associate alle difficoltà economiche dell’Italia rispetto ad altri paesi dell’Europa, attribuite in particolare della Germania. Devo premettere che, essendosi la civiltà razionale vulcaniana sviluppatasi dopo una serie di guerre che ci hanno portato sull’orlo dell’estinzione, trovo che l’idea di associare nazioni per un millennio nemiche in un organismo più grande sia una […]

Maestra, la vede la Germania?


49
L’aspetto più umoristico delle vicende giudiziarie di Berlusconi è il tentativo, che personalmente trovo ridicolo, di farle passare come battaglie umanitarie di diritto. Vicende nelle quali, prima o poi, si potrebbe trovare chiunque, qualsiasi cittadino. Per questo, l’opposizione alla decadenza, conseguente la sentenza definitiva e causata da una legge votata dallo stesso PDL, non sarebbe un tentativo di mettere sotto sequestro un intero paese in nome dell”agibilità politica” di Berlusconi, ma una battaglia in punta di diritto sulla validità retroattiva delle leggi. Peccato che della validità retroattiva delle leggi questo paese ed i suoi parlamentari se ne siano già ampiamente […]

Salvate il Cittadino Berlusconi


76
Pochi giorni fa su MenteCritica è comparso un breve ma incisivo post di Manrico Tropea dal titolo “Parole e Libertà” che in sostanza dice : 1) il concetto di libertà si va svilendo in quello di piccoli diritti parziali, locali, addirittura egoistici; 2) nello specifico della libertà di opinione la società contemporanea permette l’esternazione di dichiarazioni chiaramente infondate quanto false. L’Autore, che argomenta sinteticamente ma chiaramente, conclude dicendo che per queste pretese libertà non sacrificherebbe neppure un mignolo, rifacendosi alla famosa frase attribuita a Voltaire: “Non condivido le tue idee ma sono disposto a morire perché tu possa esprimerle”. Diversi commenti […]

Tante libertà per quale democrazia?



12
“Ab uno disceomnes” (Virgilio, Eneide) Era Agosto del 1977 quando la legge 517 così sanciva: (a questo link la legge completa) Per la scuola elementare dal comma 2. Nell’ambito di tali attività la scuola attua forme di integrazione a favore degli alunni portatori di handicaps con la prestazione di insegnanti specializzati assegnati […]. Devono inoltre essere assicurati la necessaria integrazione specialistica, il servizio socio-psicopedagogico e forme particolari di sostegno […] Per la secondaria inferiore dal comma 7. Nell’ambito della programmazione di cui al precedente comma sono previste forme di integrazione e di sostegno a favore degli alunni portatori di handicaps da […]

Diversamente abili, Invalsi ed Esami di Stato: Le omissioni ...


17
Anche in occasione dell’ultimo mio compleanno (luglio 2013: “ladri, ladri e ancora ladri” ) non ho ricevuto il tanto desiderato regalo. Vabbè, me ne farò una ragione, rimango sempre fiducioso negli anni a venire. Non che fossi certo di riceverlo, intendiamoci, ma che perlomeno avessi potuto trasmettere un sentimento di effettiva indignazione e consapevolezza di aver a che fare con uno status quo dal quale è indispensabile uscire, questo si, ero e sono ancora abbastanza speranzoso di riuscirci. Eppure, spesso, davanti alla realtà di una classe politica sempre e solo interessata alla salvaguardia dei propri privilegi, tranne poche eccezioni, troviamo […]

Indignato sì, rassegnato e sconfortato, no grazie.


28
Mi siedo di fronte a te che dormi: gli occhi chiusi, la pelle crepata sotto la pressione di un fuoco che non si vede. Leggo il peso lieve della guancia, la curva rilasciata del ventre. Non penso niente sul tuo conto; ti fisso a lungo e non ti riconosco. Ieri, nudi sul letto, volevamo stare insieme. Poi la pace si è spezzata, e ho sentito addosso il fastidio dell’aria come lo sguardo di un estraneo. Ti sei voltato di spalle: avevi la pelle liscia, ma ti sei girato ed eri vecchio. Chi dà prima o poi chiede. Pure chi non […]

Due