Archivi giornalieri: 30 Agosto, 2013


“Si accomodi pure dottor P.. Accidenti che nome lungo che ha, per non parlare del cognome. Non si è fatto mancare niente eh?” Sono abituato alle battute sul mio nome, sul mio cognome, sui miei occhiali e sul mio aspetto. Per un periodo mi hanno fatto male a morte, specialmente nell’adolescenza. Ora che sono entrato nell’età dell’indifferenza, mi limito a pensare cosa direbbe il battutista di turno se sapesse esattamente con chi sta parlando e cosa è è stato capace di fare il dottor P. a gente molto, ma molto più tosta di lui. Così, mi rifugio in una delle […]

The Carnival Is Over


63
Se siete perplessi sullo stato della forma di governo peggiore di tutte, tranne le già provate, forse potreste essere interessati a un ragionamento sul perché le democrazie, senza un’attenta manutenzione strategica, siano intrinsecamente instabili. Si dice che le democrazie siano buone quanto i loro cittadini (qualunque cosa “buono” significhi). Già. Ma come sono i cittadini? La matematica e la statistica, insieme alla parte quantitativa delle scienze umane ci vengono in aiuto, con la meravigliosamente stabile distribuzione del QI (quoziente intellettivo) in una popolazione (questa distribuzione vale per qualsiasi gruppo,se è sufficientemente grande, di qualunque razza, colore, credo, e idea politica):

Instabilità delle democrazie e QI (parte prima)