Archivi giornalieri: 2 Giugno, 2013


25
Oggi Sofia, ha deciso di darsi una ravvivata ai capelli e di mettere un po’ di trucco. Anche durante i lunghi anni della guerra ha cercato sempre di mantenere il suo aspetto ordinato e pulito, suo padre le aveva insegnato che è una forma di rispetto per se stessi.  Secondo l’opinione di molti era lei il comandante partigiano più bello di tutti, anche perché, forse, era l’unica donna. Prima di passare per il seggio e dare, finalmente, il primo voto libero della sua vita, ha deciso di passare a trovare papà. Stamattina ha messo il suo orologio che le ciondola […]

2 Giugno del ’46


22
Per quanto oggi possa sembrare impossibile, c’è stato un tempo nel quale su “La Repubblica” scriveva Italo Calvino. Era il 1980 e, pur essendo un anno non remotissimo, la sproporzione tra questa figura ed il telegiornalismo dei redattori di oggi è devastante. Sono passati quasi trent’anni da allora, eppure il quadro raffigurato dal nostro amatissimo scrittore è come se fosse uscito stamattina, ancora odoroso dell’aroma aspro della rotativa. Questo, nel giorno della celebrazione della nostra Repubblica, suona come triste presagio di immobilismo e decadenza.

La Coscienza a Posto