Archivi mensili: Giugno 2013


62
  Qualche giorno fa ho letto una notizia di per se non rilevantissima  per l’Italia (anche perché quelle importanti non le conosceremo mai), in America la Corte Suprema degli Stati Uniti ha bocciato il  Defence Marriage Act, stabilendo che le nozze (The Wedding) possono essere celebrate anche tra persone dello stesso sesso.  Quale sia la situazione in Italia già la conoscete e non mi dilungo oltre. Per curiosità personale sono andato a sbirciare il commento alla notizia dei giornali che notoriamente rappresentano un pensiero contrario alle nozze di persone dello stesso sesso. Chiarisco che sono d’accordo con la  decisione della […]

Il Delirio Corre Fra i Lettori de “Il Giornale”


9
Il cielo sembrava placido e il nero di cui si era ammantato faceva splendere le stelle più vicine oscurando quelle più lontane. D’improvviso lo spettatore notturno si ritrovò di fronte un cielo molto diverso da quello che conosceva: La grande stella polare, che aveva imparato a conoscere da venti anni di osservazioni, sembrava si stesse affievolendo, facendo emergere dietro di lei una miriade di stelle un po’ assonnate, un po’ annoiate, che fagocitavano la stella maestra (Le chiameremo, costellazione della vedova nera). Una tra tutte era sicuramente una stella molto più giovane, chiamata Angela. Era pronta a tutto, anche a […]

Stelle


43
Divertente come lo scherzone del peto in ascensore torna alla carica Giuliano Ferrara contro l’ipocrisia bacchettona di una parte di Italia, a suo dire impicciona, moralista e in realta’ invidiosa. E lo fa usando i leitmotiv piu’ collaudati del dileggio destrorso a danno dell’intellettualismo sinistrorso: travestitismo, ammicchi sessuali, rossetto ove prima fu parrucca, bacetti ove prima fu mutanda, risata grassa, scherno di massa, aria di Bagaglino. Sara’ che di una cultura della satira di destra in Italia non c’e’ traccia che permanga (a parte gli scarni cliches suddetti), o almeno io non l’ho fiutata, ma la trovata di Ferrara (la […]

La Grande Intelligenza di Giuliano Ferrara e i piccoli diritti ...



34
E così ci ritroviamo, come di consueto, nel paradosso italiano. “Gente” inquisita, processata, condannata.  Sentenze messe in discussione come una qualunque signora attempata attenta al centesimo metterebbe in discussione il prezzo delle fragole sul mercato: troppo care, non vanno bene. Ragazzine tirate a lucido con bocche “canottate” che urlano all’indignazione, loro. Giornalisti obesi soprattutto nell’ego, sedicenti intelligenti a tal punto convinti che qualcuno ha creduto nella loro intelligenza auto referenziata. Signore attempate plastificate, celate da enormi lenti scure per coprire il volto della contraddizione e della vergogna inconscia verso il comune senso del pudore e del livello minimo di coerenza […]

In nome di Silvio.


35
A vivere a roma, nello stesso appartamento di 60 metri quadri o poco più, siamo in tre. Tre ragazze, tre ex studentesse di biologia, tre disoccupate. Quando abbiamo iniziato a studiare, per la ricerca, anche se con difficoltà, c’era ancora spazio e ci siamo erroneamente permesse di sognare che forse, dopo anni di sudore della fronte, ci sarebbe stato spazio anche per noi. Siamo in tre, laureate con il massimo dei voti e con davanti una fila di ragazze meno competenti di noi, ma con forme più procaci e meno scrupoli. Incollate davanti ai computer spediamo curriculum e leggiamo annunci […]

24 anni e pensare che questo non è un paese ...


25
A mio avviso,la retorica sulla non-democrazia di Grillo sta, di giorno in giorno, diventando più noiosa e, cosa molto grave, rischia di far perdere di vista i veri intenti del M5S che non sono quelli di estenuarsi in guerre intestine e di frammentarsi, e frantumarsi, in mille fazioni, ognuna con il loro piccolo leader di turno che sbandiera la legittimità del suo punto di vista. Di storie di partiti che hanno perso la loro compattezza, la visione e il mantenimento della loro iniziale linea politica per via di inopportuni ed “interessati” giochi di ruolo, all’interno degli stessi, che hanno portato […]

L’abbaglio della non-democrazia di Grillo



78
Di Stefano Borgonovo, essendo tifoso dell’Udinese, non posso non ricordare la doppietta segnata il 24 aprile 1994 alla Cremonese: in particolare il primo gol, una botta a incrociare nel sette del secondo palo, da fuori area. Partitaccia, per il resto, in cui la mia squadra del cuore si fece raggiungere sprecando un vantaggio di tre reti, e retrocedendo in serie B. Questi ricordi calcistici mi sono riaffiorati alla mente leggendo la tristissima notizia della morte dell’ex giocatore, affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica, o Morbo di Gehrig, che l’articolo su Gazzetta.it riferisce essere una malattia che colpisce i calciatori con frequenza […]

La SLA fra i calciatori


56
Io sono una di quelle persone che in ambito lavorativo non si sono specializzate. Il pensiero del lavoro inteso come realizzazione del mio cammino non ha caratterizzato la mia vita. In fondo non ho mai realisticamente deciso cosa volevo fare da grande, e nello specchio segreto del mio ormai anziano cervello probabilmente sono ancora nella fase in cui si pensa che da grandi faremo l’attrice, la scrittrice o l’astronauta. Nonostante cio’, non essendo nelle condizioni di vivere di rendita, nel corso della mia vita ho lavorato, e di persone come me sui posti di lavoro ne ho incontrate tante. Alle […]

I Diversamente Meritevoli


70
Oggi pomeriggio è partita l’ennesima operazione mediatica di disnformazione alla quale si sono aggregate, in un’alleanza che stupisce sempre meno, testate “di destra” e “di sinistra” ormai tutte allineate nella difesa dell’ancient regime che, dopo il disastro delle elezioni politiche di febbraio, ha serrato le file in un’alleanza che è finalmente diventata esplicita. Panorama pubblica un’inchiesta dal titolo “vacanze a Scrocco” dove elenca il nome di politici, vip e uomini di spettacolo che hanno goduto di forti sconti o vacanze gratis nei villaggi Valtur. Il primo elemento che si trasmette è quello della corruzione: il politico che va a sconto […]

Disinformare a Mitraglietta: Grillo è uno scroccone che fa le ...



29
Partiamo da molto lontano: l’ipocrisia elettorale di un “affollatissimo” primo turno di Elezioni Amministrative. Non vanno a votare in media il 40% degli aventi a diritto, a Roma rimane a casa addirittura il 50%. Un fallimento totale (anche se “a metà”) di una cosa importante, chiamata democrazia. Ma l’impressione che scaturisce dall’agone elettorale è solo e soltanto una: Grillo è caduto. Giubilo, quale giubilo! L’Italia è salva, il Movimento 5 Stelle è sparito, finito, polverizzato! Quando, al secondo turno, l’astensione arriva al 50-60%, improvvisamente qualcuno si ricorda che non è proprio l’ideale. Per delle amministrative, soprattutto. Perché bisogna dirlo: che […]

M5S: Chi Gufa è un pazzo


125
Attenzione: Leggi la nota in coda all’articolo Dopo e ore estenuanti di lavoro in cui Ministri e Sottosegretari hanno impiegato al massimo le proprie fantasiose capacità, il decreto lavoro è finalmente venuto alla luce in tutta la sua mostruosità. L’abominevole chimera poteva rappresentare un banco di prova per il “Governo delle Larghe Pretese”, volendo citare un’illustre autrice di Mentecritica, invece si è trasformata in un saggio di componimento dadaista. Le comode poltrone della dirigenza di questo paese sono evidentemente occupate da grandi estimatori del genere, visti i cori di soddisfazione sollevatesi alla presentazione delle nuove misure. Letta è soddisfatto. I […]

Decreto lavoro, leggere attentamente le avvertenze.




42
È di questi mesi, l’avvento di un video virale che mostra una scala che, come nei disegni di Escher, contraddice le più banali regole della fisica e della percezione dello spazio. Nel video si vede come una telecamera inquadri una scala, una persona la percorra in salita e dopo poco riappare nella rampa sottostante. Il video viene spacciato come una parte di un video integrale degli anni ’90 in cui si mostra come esista in Rochester, NY, un edificio con questa scala ‘infinita’. Oltretutto nel video si vedono varie persone che fanno tutte la medesima prova di percorrere la scala […]

M5S ma Davvero Il mezzo giustifica l’informazione?


15
Sul blog di Beppe Grillo è stata pubblicata  l’intervista a Casaleggio, firmata da Serena Danna. Ne riportiamo qui un estratto, riferito alle eventuali modifiche costituzionali per una democrazia diretta. «Le più immediate sono il referendum propositivo senza quorum, l’obbligatorietà della discussione parlamentare delle leggi di iniziativa popolare, l’elezione diretta del candidato che deve essere residente nel collegio dove si presenta, l’abolizione del voto segreto, l’introduzione del vincolo di mandato. È necessario rivedere l’architettura costituzionale nel suo complesso in funzione della democrazia diretta» Come possiamo notare si tratta di punti condivisi e promulgati dallo stesso Grillo. Tramite queste modifiche i due fondatori […]

M5S: La medicina di Casaleggio e i suoi effetti collaterali


4
In Italia l’unica “azia” che esiste e resiste è la calciocrazia…parola che non esiste, come la maggior parte delle cose legate al calcio. E’ vero direte voi, facile criticare una cosa così esposta come il buon pallone, come i calciatori, che non fanno nulla di male se non guadagnare cifre folli semplicemente giocando, ho provato a chiedere al mio capo se mi dava uno stipendio a sei zeri per giocare ai Lego ma inspiegabilmente non ha accettato.

Calciocrazia unica via