Archivi giornalieri: 21 Aprile, 2013


74
La tanto temuta sollevazione delle piazze non c’è stata. Ieri, in rete, circolavano sinistri vaticini dove a oceaniche invasioni di folla si contrapponevano supposte reazioni violente delle forze dell’ordine con tanto di intervento dell’esercito con i carri armati a presidiare le piazze e i C130 dell’aviazione militare pronti a decollare per scaricare in mare i dissidenti sedati.

Cinematica del Golpettino


Tweet doxaliber 81
#Quirinale Inaccettabile che venga qualificato ‘golpe’ il percorso limpidamente democratico che ha portato all’elezione del Capo dello Stato — laura boldrini (@l_boldrini) 20 aprile 2013 Ieri, mentre la Presidente Boldrini leggeva in diretta i voti per l’elezione del Presidente della Repubblica, si è consumato un altro fatto avvilente per la democrazia e la trasparenza del nostro paese. A dispetto di quanto la Boldrini stessa afferma. Molti, suppongo, avranno notato che l’On. Boldrini durante lo spoglio non leggeva soltanto il cognome del Presidente, ovvero: “Napolitano”, ma tante diverse versioni dello stesso nome: “G. Napolitano”, “Napolitano G.”, “Giorgio Napolitano”, “Napolitano”.

Elezione Napolitano: la scandalosa conta dei capobastone


137
Il rinnovamento è stato come far cadere un sasso in una buca piena di merda. Tanti schizzi di roba marrone, al punto che qualcuno si è dovuto ritirare perché ne era completamente ricoperto (lavati bene Pierluigi, se no stasera niente cartoni), ma poi il sasso è affondato, qualche onda leggera sulla superficie melmosa, il buco si è ricoperto e tutto è tornato come prima: salutiamo Giorgio Napolitano, il nuovo presidente della repubblica italiana (sperando che l’aggettivo “nuovo” non chiami l’avvocato). Non lo volevamo rimpiangere, non ce lo hanno fatto rimpiangere. Poi dice che non ci accontentano mai.

#Napolitano Presidente: Italiani, non Contate Niente!