Archivi giornalieri: 19 Aprile, 2013


49
Certo che ci vuole una bella faccia tosta. Il clima è cambiato, persone nuove sono entrate in Parlamento, i cittadini chiedono rinnovamento anche nella forma oltre che nella sostanza, i partiti tradizionali rischiano di collassare se non si adeguano al vento nuovo che tira da un po’… e cosa mi combinano? PD e PdL si mettono d’accordo per candidare al Quirinale un ottantenne già iscritto alla DC poi al PPI poi alla Margherita poi al PD, già parlamentare per molti anni, già europarlamentare, già segretario del partito popolare italiano, già ministro del lavoro, già presindente del Senato; una persona cioè […]

Arriva Romano Prodi. Largo ai giovani!


30
Il problema comune a tutti i paesi dell’Occidente, quale più, quale meno, è la mancanza di posti di lavoro. Non basta un articolo della Costituzione a garantirli, non serve salire sulle ciminiere, né scendere in piazza per averli. S’è dimostrata fallace la previsione secondo cui ci attendeva un futuro post-industriale, fondato tutto sui servizi. Sulla scorta di una deflagrante crisi occupazionale che ormai sembra lambire anche i paesi più forti dell’area, il rilievo che per ogni posto di lavoro creato nell’industria se ne creino altri due nei servizi, prende piede sempre più convintamente nell’agenda europea.  Qualcosa forse si sta muovendo […]

Mentre noi stiamo fermi, gli altri camminano.


14
A votazioni concluse un nome verrà  fuori, si che verrà fuori e, volente o nolente, in fondo già lo conosciamo. Il protettore degli interessi della classe politica “al di sopra delle parti”, nel senso che tutelerà principalmente poteri talmente forti da essere al di sopra del popolo e dello stato, sarà finalmente eletto. Non ha senso aspettare di conoscere un nome, il nome ormai non mi interessa più. A prescindere dal nome del nuovo inquilino del Quirinale,  un caloro benvenuto è d’obbligo, come d’obbligo è un chiaro senso di disgusto. D-i-s-g-u-s-t-o. Per la farsa andata avanti fino ad ora e che continuerà ad andare avanti, per l’oscena trattativa […]

Welcome Mr. President