Archivi giornalieri: 9 Aprile, 2013


25
Il termine rivoluzione è stato bandito da queste pagine. Un po’ mi sono rotto le balle, un po’ mi suona da vecchio compagno che sbaglia e nonostante l’età, la panza e la presbiopia continua imperterrito a sbagliare, un po’ sembra che leggerlo dia fastidio trasversalmente, un po’ ci siamo definitivamente chiariti che tutti noi non siamo tipi da rivoluzione. Da beccare due coltellate per una partita di pallone sì, ma perdersi Servizio Pubblico con Travaglio che fa il suo monologo per assaltare una prefettura o lanciare una molotov sotto un blindato della polizia, assolutamente no. I tempi sono cambiati, la […]

La fine dell’adolescenza


10
Siamo in un’epoca strana, codarda. Lo accennava già un filosofo del novecento di cui adesso non ricordo l’identità; forse era Sartre, forse era qualche altro esistenzialista. L’insegnante di filosofia del liceo ce ne aveva parlato come l’epoca del “si dice”: una spersonificazione della realtà, in cui nessuno vuole prendersi la responsabilità di ciò che viene detto. “Si dice”, appunto, per estraniarsi da quanto viene dopo tale locuzione, mettendo le mani avanti in una sorta di coda di paglia al contrario. “Si dice”, qualcuno lo dice, di certo non io. Ma chi lo dice? Uno per volta tutti, nell’assoluto nessuno.

Si dice che la gente, le persone, gli italiani …