Archivi giornalieri: 21 Marzo, 2013


14
ore 13.35 Sono chiuso in una squallida sala riunione in un tetro palazzone alla periferia di Lussemburgo. E’ ora di pranzo, quando ci siamo alzati per scendere alla “canteen“, la nostra ospite, una funzionarie della Comunità Europea di cui si vociferano stipendi favolosi, ci ha detto di portarci dietro cellulari, portafogli e computer perché non è riuscita a trovare la chiave della porta della sala riunioni.

Il Crepuscolo degli Dei


19
Non so quale siero stiano iniettando ai giornalisti italiani da una settimana a questa parte, ma sono tutti letteralmente impazziti per il nuovo Papa Francesco. Davvero, stiamo raggiungendo livelli d’isteria à la Justin Bieber – capelli strappati, occhi a forma di cuore, misticismo galoppante, sguardi stregati e palpitazioni così intense da minacciare l’infarto. Prendiamo lo strabiliante articolo (titolo: «IL RIVOLUZIONARIO») vergato da Concita De Gregorio stamattina su Repubblica. L’attacco è fulminante, da mettersi in ginocchio e pregare per l’avvento risolutore di Cthulhu:

La Struggente Infatuazione Giornalistica Per Il #Papacool


11
Nel caso in cui non ve ne foste accorti, negli ultimi giorni la crisi è praticamente finita. I Sacri Mercati sono entusiasti, i broker spalmano caviale e cocaina sulle tartine e le borse «volano» dopo che Moody’s ha deciso di non gettare la Spagna nel cassonetto dell’indifferenziata. Il nostro spread è addirittura sceso fino a 313 punti base, con un rendimento dei decennali inferiore al 4,80%, «come non si vedeva dal giugno 2011, quindi prima della drammatica estate scorsa che vide l’Italia scendere nel girone dei paesi considerati a rischio». Secondo monsieur le Président François Hollande, «il peggio, vale a […]

Fuoco Cammina Con Me: L’Italia Che Si Immola